1. Cmq anche queste sono immagini parziali, prima di criticare la polizia danese, bisognerebbe anche capire il contesto, cosa hanno fatto i manifestanti prima del video, ecc…

    Quando ci sono scontri tra tifosi, o masse più o meno violente ed esagitate, c’è sempre la tendenza a produrre immagini parziali, e prendersela solo con la polizia, ma credo che spesso la polizia si trovi costretta ad agire in un certo modo.
    Perché il più delle volte i manifestanti che si autoproclamano PACIFICI, lo sono quanto i pacifisti anti-israeliani, o giù di lì.
    Esistono centinaia di video anche contro la polizia italiana, che avrebbe compiuto chissà quali abusi contro i NO TAV, ma come si può pretendere che le forze dell’ordine non agiscano in maniera violenta, contro gente armata di mazze, coltelli, sassi, molotov e varie armi improprie?

    Solo nel mondo alla rovescia che si sono costruiti nella testa questi gruppi di professionisti della protesta, la polizia si dovrebbe legare le mani dietro la schiena, e prendersi le sassate immobile….nella realtà i poliziotti picchiano duro(le polizie straniere sono spesso molto più violente di quelle italiane) ed è proprio quella la loro principale funzione, il loro mestiere. Una polizia pacifista non avrebbe ragione di esistere!

    "Mi piace"

    • Il punto non è se la polizia danese avesse o no il diritto di reagire contro i manifestanti: il punto è se il governo danese, dopo che la polizia danese ha selvaggiamente sprangato i manifestanti, abbia il diritto di minacciare l’incidente diplomatico per un soldato israeliano che ha lasciato una cicatricina sul labbro a un manifestante in un gruppo in cui circolavano i coltelli.

      "Mi piace"

      • Ok, cmq credo che la polizia danese in questo caso abbia agito nella maniera migliore possibile, come dovrebbe agire qualsiasi polizia efficiente al mondo. E cioè isolando a forza i violenti, e i manifestanti non autorizzati, in modo tale da permettere lo svolgimento tranquillo e pacifico della manifestazione regolare e autorizzata. Se i poliziotti italiani, al G8 di Genova avessero agito alla stessa maniera, impedendo preventivamente ai violenti di mischiarsi con gli altri, non ci sarebbe stato tutto il casino che poi purtroppo c’è stato.

        Ovviamente per come la vedo io anche la polizia israeliana sta dalla parte del giusto, e ha agito entro limiti legittimi, quindi l’incidente diplomatico è ridicolo. E’ ovvio che è una questione di contrapposizione politica, se il cretino si fosse beccato un pugno dalla polizia tedesca, tutti avrebbero pensato “ben gli sta!”

        "Mi piace"

  2. Si ho sentito in televisione che l’esercito Israeliano ha messo il miltare sotto inchiesta ,forse in Israele non sono informati su come agiscono in Danimarca non a caso patria di Amleto.

    "Mi piace"

    • In Danimarca agiscono bene, isolando e pestando chi se lo merita. In Italia si agisce molto peggio, permettendo ai violenti di immischiarsi nella folla, e nelle manifestazioni autorizzate; in questo modo spesso le botte se le prendono anche quelli che non c’entrano niente(vedi G8 Genova), e i teppisti sono liberi di sfasciare tutto, e la fanno franca quasi sempre!

      "Mi piace"

  3. Ma la Danimarca non è il paese del giornalista-vignettista che fece infuriare tutti gli Islamici del mondo per le vignette satiriche su Maometto provocando incoscientemente un gran caos e mettendo in serio pericolo i propri connazionali ?

    "Mi piace"

    • La Danimarca è il paese del giornalista vignettista che ha avuto il coraggio, come lo ha avuto Theo van Gogh, come lo ha avuto Ayaan Hirsi Ali, di dire pane al pane e terrorista al terrorista. Se usando quelle vignette come pretesto un iman-terrorista ha passato cinque mesi – con soldi forniti da chi? – a battere in lungo e in largo l’intero mondo islamico distribuendo migliaia di bandiere danesi da bruciare e aizzando i cani rabbiosi islamici a far fuori decine di innocenti e incendiare e devastare, da ringraziare per tutto questo sono solo gli immondi seguaci della religione di pace.

      "Mi piace"

  4. Un vero angelo biondo era Karen(Jill Haworth) , la sfortunata ragazza ebrea-danese innamorata di Dov Landau ( Sal Mineo ) nel film Exodus (1960) e che muore uccisa da mano araba.Chissà se il governo danese se ne rammenta.Comunque sono per la pace e spero che finisca tutto per chiarirsi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...