È ARRIVATO IL MOMENTO

dieci anni dopo, di tornare a parlare di Jenin. Innanzitutto guardando questo video che qualcuno – non so chi – mi ha fatto arrivare all’account email del blog (se passa di qui colgo l’occasione per ringraziarlo/a)

E poi rileggendo questo articolo. O, più probabilmente, leggendolo per la prima volta, dato che, nonostante lo abbiamo mandato a tutti i giornali, a nessuno è venuto in mente di prenderlo in considerazione: si tratta di quei famosi fatti che contrastano con l’ideologia, e vanno pertanto rigorosamente ignorati. Anzi, meglio, cancellati.

barbara

    • All’epoca ho letto anche molti altri documenti – sempre di fonte rigorosamente palestinese – in cui spiegavano come avessero minato letteralmente tutto, dai cadaveri agli zainetti dei bambini alle tubature dell’acqua salvo poi, quando le tubature saltavano, accusare l’esercito israeliano di tagliargli le tubature dell’acqua per farli morire di sete.

      "Mi piace"

  1. Pingback: Israel-Palästina: Die ZEIT ist gekommen, um Lügen aufzudecken. « dolomitengeistblog

  2. Credo che tra tutti gli animali del creato, gli uomini siano i più stupi e violenti che esistano! Come se la violenza fosse il sistema migliore per risolvere i problemi che si possano determinare tra i popoli.
    Ciao Barbara.

    "Mi piace"

  3. Cara Barbara, non c’è niente da fare: chi vuol credere crederà, puoi sottoporgli qualsiasi evidenza (a volte pensi che un po’ di buon senso basterebbe), chiuderanno occhi e orecchie (la bocca no, purtroppo) e avanti belli e tranquilli come prima. Se penso alla quantità di gente (destra e sinistra: ce n’è per tutti) in cui sono incappato serenamente convinta che l’11 settembre sia un complotto (“come? non lo sanno tutti?” Ma non era un complotto?), magari ebraico, a volte mi sembra di provare a vuotare il mare con un cucchiaino.

    "Mi piace"

    • Ma infatti io non lavoro mica per quella gente lì, ci mancherebbe! Io lavoro per chi sa come stanno le cose ma non ha i documenti per dimostrarlo; per chi magari parteggia per l’altra parte ma ogni tanto è colto da dubbio; per chi, giovane, si affaccia adesso a queste tematiche senza saperne niente e senza avere ancora la mente obnubilata dalla propaganda. E i fatti mi dimostrano che qualche ritorno c’è.

      "Mi piace"

      • Hai ragione: probabilmente è una manifestazione di ingenuità da parte mia (forse l’inesperienza mi scusa). E’ che sono fresco reduce da un’inaspettata doccia gelata che mi ha lasciato veramente basito e sconfortato, ma lungi da me voler diffondere il mio cattivo umore, tantomeno sul tuo blog antidepressivo. Scusate lo sfogo.

        "Mi piace"

  4. Pingback: Conflicto palestino/israelí. Ha llegado el momento de encarar la verdad y descubrir las mentiras « NUEVA EUROPA- Nueva Eurabia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...