SHEMOT – NOMI

Tuttora

Dentro i piombati vagoni
attraversano i nomi
il paese. Dove andranno,
e se mai scenderanno,
non chiedete, non dirò, non so.

Il nome Natan contro il ferro picchia,
il nome Izaak demente canticchia,
il nome Sara un po’ d’acqua chiede
per il nome Aaron che muore di sete.

Nome David, non saltare in corsa.
Sei un nome che vuol dir sconfitta,
non dato a nessuno, senza forza,
che è duro avere in questa terra afflitta.

Il figlio abbia un nome slavo,
perché qui contano i capelli,
scindono il buono dall’ignavo
secondo il nome e gli occhi di quelli.

Non saltare. Sia Lech il figlio.
Non saltare. Non è il momento questo.
La notte risuona come un ghigno
e alle ruote rifà il verso funesto.

Il fumo umano è spinto dal vento,
da un gran dolore – solo un lamento,
una lacrima, il cuore leggero.
Corre il treno nel bosco nero.

Taratran sui binari. Il bosco è senza uscita.
Taratran. Nel bosco il trasporto delle grida.
Taratran. Di notte ascolto tra le ruote,
taratran, come il silenzio il silenzio scuote. (traduzione sua)

(Wisława Szymborska, premio Nobel per la letteratura nel 1996, scomparsa il 1° febbraio 2012)

Perché questo blog non aspetta il segnale del calendario per ricordare. E ogni giorno è un giorno della memoria.

barbara

  1. possiamo ben dire,dacci il nostro pianto quotidiano.le sue parole esternano le nostre angoscie mai sopite e i nomi mai dimenticati.vorrei dire di più ma il magone me lo impedisce. carlo

    "Mi piace"

  2. perchè insulti? Non sei capace di parlare normalmente?Sei capace di ragionare o parli solo per dare aria alla bocca?
    Dove avrei detto che i morti della shoa si dovrebbero fara fottere?

    "Mi piace"

  3. Aspetto che tu faccia un post sulle marocchinate,o sul Hiroshima e Nagasaki,o su Dresda,o sugli stupri avvenuti a Berlino e in Prussia Orientale,o sulle Foibe
    Anche quelli sono stati così coglioni da farsi assassinare, e che si fottano, dunque

    "Mi piace"

    • Lo so, cara, lo so che i morti non ebrei per te sono tutti degni di rispetto mentre un bambino ebreo di tre anni assassinato sulla porta del Tempio a Roma (e non sono passati settamt’anni!) per te è solo un’occasione buona per venire qua a buttare la tua dose quotidiana di merda. Ma adesso basta davvero.

      "Mi piace"

  4. Stai parlando di ebrei, per giunta dal blog che hai costruito tu, cosa centrano gli altri morti ? Tuttavia si era già detto che la comunità internazionale sorvola su altre questioni dove dei morti ci sono stati con o senza guerra. Se la prenda con loro.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...