VABBE’…

Per il momento sono tornati a casa

non si sa per quanto, ma per adesso sono a casa, dopo avere smantellato una bella botta di strutture del terrore, dopo aver tolto di mezzo un bel po’ di pezzi da novanta del terrorismo palestinese, e sempre tenendo presente questo

Poi bisogna assolutamente leggere lui, che spiega con la consueta chiarezza un po’ di cose che magari potrebbero essere sfuggite, e magari rileggere questo vecchio post che fa piazza pulita di un bel po’ di luoghi comuni, fra cui il famigerato mantra della sproporzione.
E infine propongo un mio pensierino della sera. Matteo Renzi ha pubblicamente dichiarato che Israele ha il diritto di esistere, e tutti gli amici di Israele hanno esultato. Ora, intendiamoci, a me Matteo Renzi piace. E la sua dichiarazione è una bella dichiarazione, e tanto più apprezzabile se si fa il confronto con altre esternazioni della sua parte politica. Però, mi chiedo: a qualcuno è mai venuto in mente di uscirsene a dire che il Mozambico ha il diritto di esistere? O il Paraguay? O il Liechtenstein? O il Qatar? Qualcuno ha mai sentito il bisogno di difendere il diritto all’esistenza di uno qualsiasi del 195 stati riconosciuti? No, così, giusto per sapere.

barbara

  1. E che cosa ha fatto Hamas per massimizzare il coinvolgimento di civili israeliani? Tutto. I terroristi islamici hanno piazzato la bomba nel pullman di Tel Aviv pochi giorni fa, hanno lanciato migliaia di missili da Gaza in questi anni, si sono fatti esplodere nei ristoranti nei pullman nei bar nei mercati ecc ecc finchè non è stato costruito il recinto, hanno sparato alle auto con targa israeliana sempre finchè non è stato costruito il recinto, hanno sgozzato famiglie addormentate in Samaria, hanno ammazzato atleti israeliani a Monaco ’72 e turisti israeliani a Fiumicino e in Bulgaria ecc ecc ecc…

    "Mi piace"

    • Beh, è per questo che si chiamano terroristi… far esplodere un pullman, una discoteca, uccidere degli atleti alle olimpiadi, non sono propriamente azioni di guerra…

      Io quella che non mi spiego è la cecità del mondo intero.

      "Mi piace"

      • Nel libro “La porta di Brandeburgo” di Helga Schneider, autobiografico solo un po’ romanzato, ad un certo punto racconta di quando, bambina di cinque-sei anni, si ritrova a dire al fratellino più piccolo che Hitler è cattivo, che uccide le persone. E il fratellino protesta vivacemente: “Non è vero niente! Hitler non uccide le persone! Uccide solo gli ebrei!” Ecco, mi sembra che siamo ancora lì: se uno si limita a uccidere gli ebrei non c’è una sola ragione al mondo per considerarlo cattivo. Anzi, quasi quasi…

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...