E SE NON PIANGI, DI CHE PIANGER SUOLI?

Un giorno un figlio dice al padre: “Papà, vuoi fare una maratona con me?” e il padre dice: “Sì”, e corrono insieme la loro prima maratona. Un’altra volta il figlio domanda: “Papà, vuoi fare un’altra maratona con me?” e il padre dice: “Sì, figlio mio”. Un giorno il figlio domanda a suo padre: “Papà, vuoi fare con me l’Ironman”? L’Ironman è il triatlon più difficile che esista: nuotare per 4 chilometri, pedalare per 180 chilometri e correre per 42 chilometri. E il padre dice: “Sì”. La storia sembra semplice. Fino a quando non si guardano queste immagini
(Trovato qui)

barbara

  1. Beh, mi sono commossa pure io. Devo dire che APPROVO! è così che s’affronta la vita quando c’è un disabile in casa. Uno per tutti, tutti per uno. La tua gioia è la mia gioia, la tua sofferenza è la mia sofferenza.
    Vado a vedere anche il link segnalato da Diemme.

    "Mi piace"

  2. Un grazie a Diemme per il prezioso contributo e un grazie a tutti gli altri per avere condiviso la mia commozione ed emozione. Quanto al “come affrontare” di cui parla Luisa, qualche tempo fa c’è stato l’episodio, alle paralimpiadi, della concorrente israeliana che si è dovuta cantare l’inno da sola perché al momento della premiazione hanno messo una musica sbagliata, e quella giusta non l’avevano. Grazie a questo fatto ha avuto, almeno fra noi “addetti ai lavori” una qualche notorietà, e c’è stata anche un’intervista. Nel corso della quale ha detto che se vivi l’handicap come una disgrazia quello ti abbatte, ma se lo vivi come un’opportunità riuscirai a superare un’infinità di ostacoli.

    "Mi piace"

  3. E quattro.. o cinque.. ho perso il conto, ma che importa il numero delle commozioni?
    Anch’io.. chi non resterebbe toccato nel profondo?
    Questo figlio somiglia in modo incredibile al figlio di un amico, che purtroppo se n’è già andato, ma che per il figlio ha sacrificato e dato tanto anche lui, pur senza arrivare a prove fisiche così estreme: non ne avrebbe avuto il fisico, appunto.. l’animo, sì!

    "Mi piace"

    • Ahahahahà. Questa è davvero bella. veniamo a sapere che M.me Barbarà non riesce mai a farsi un piatto di spaghetti come si deve, poverina: ogni volta che prova a mettere il sale (Na Cl) nell’acqua (H2 O) della pentola dove ha appena versato la pasta, sbrahngblblblblh, gli scappa fuori niente meno che il terribile acido cloridrico (H Cl, quello dove i mafiosi sciolgono certe loro vittime) che si mangia il forchettone di legno (ne rimane solo un moncherino fumante nelle mani di M.me) e all’istante riduce la pasta in crema finissima. Dice la sventurata: “Sempre sciapi devo mangiarmeli sti spaghetti, uhffa!”. Poverina, come soffre! Come la potremmo aiutare?

      "Mi piace"

      • No, questa è chimichetta da somari, mi creda M.me. Medicina? Medicina????
        In una cosa ha però ragione: è proprio come se non l’avesse mai studiata la chimica, e anche la medicina. Senza quasi.

        "Mi piace"

      • @ Diemme
        Gentilissima/o Diemme,
        forse per lei ammettere che uno dissenta in merito ad una sciocchezza obiettivamente madornale significa aver uno spiccato senso della democrazia? Le premetto che a me non pare proprio e che ancor meno vedo la necessità di scomodarla, la democrazia. Se poi lei ha scritto quel che ha scritto per amicizia e stima nei confronti di M.me, le rammento la saggia massima secondo cui “Amicus Plato, sed magis amica veritas”. Vale a dirle che assecondare un amico nell’errore non è affatto rendergli un servigio e che assai meglio sarebbe la pratica del contrario.

        "Mi piace"

        • La ringrazio per la traduzione dal latino, che credevo di sapere almeno quanto l’italiano, ma forse mi sfuggiva il senso più profondo della citazione, che Barbara ha reso meglio di me: ecco, perché mai Barbara lascia che uno come lei imbratti un post dove si parla di sentimenti tanto elevati? Le pare brutto censurare? Sul mio blog da quel dì che sarebbe in spam! Barbara, davvero credi che la censura della maleducazione sia nemica della verità?

          O ti spiazza il fatto che uno perda il suo tempo, da bravo troll, ad andare a imbrattare i blog altrui?

          "Mi piace"

      • Bè, se è solo per questo, in questo suo apprezzamento c’è molto di peggio, sa. Poi me l’immagino, M.me, tutto lo spirito nobile di chi invece non ha nulla da osservare su aggressioni come:
        “ma chi è stò handiccapato di ‘Top ganz’ che spara cretinate senza concludere nulla ??
        da quale tana esce fuori ??”.
        Non faccia questa parte, M.me, non attacca. Ché in questo suo blog s’è letto di tutto in materia di ingiurie e lei è l’ultima a poterla fare.

        "Mi piace"

    • Rispondiamo al sig.Adriano. Purtroppo è un nostro fesso in libera uscita. E quando diciamo libera uscita, ci si prenda alla lettera. Lui circola a ore fisse, e dopo le 20,30 lo chiudono nel pollaio.
      Che si sia fatto vedere dopo le 21 è assolutamente eccezionale: ingolosito dal sale da cucina, di cui va ghiotto, è scappato fuori, e si è giocato le libere uscite di tutto il 2013.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...