E PALLYWOOD COLPISCE ANCORA

Nuova strepitosa interpretazione degli straordinari attori di Pallywood, che potrete ammirare in questo incredibile video.

Se poi qualcuno avesse voglia di tirare fuori la solita manfrina dei “sassi contro carri armati”, si guardi un po’ questo.

Già, i sassi uccidono. E sono utili alla propaganda, se qualcuno gli dà una mano:

E grazie a lei per la segnalazione (se ve la cavate col francese frequentatela: ci trovate un sacco di cose che i mass media non passano) . Poi, sempre in tema di massacri, ricordiamo anche il massacro di Pesach di undici anni fa.

barbara

  1. Per curiosità volevo chiederti, cosa ne pensi di episodi di cronaca come questi:
    http://www.jpost.com/National-News/Settlers-allegedly-beat-cops-posing-as-Palestinians

    PS. Sia chiaro, non voglio paragonare questo al terrorismo palestinese, ma solo far notare le comunità ebraiche che vivono negli insediamenti, non sono composte da santarellini (magari i vicini di casa palestinesi qualche motivo per non amarli ce l’hanno pure!), ma creano grane pure alla polizia israeliana!

    "Mi piace"

    • Che cosa ne penso? Non c’è niente da pensare, ragazzo mio: è tutto detto chiarissimo nell’articolo: la polizia israeliana opera per difendere le vittime delle aggressioni, e la magistratura israeliana provvede a condannare gli aggressori anche se le vittime sono palestinesi e gli aggressori sono ebrei israeliani; la polizia palestinese collabora attivamente con i terroristi palestinesi negli attentati contro civili israeliani, e il governo palestinese li paga per fare tutto questo e intitola ai terroristi piazze e strade e scuole e campi sportivi.
      Grazie per questo straordinario documento della meravigliosa civiltà israeliana!

      "Mi piace"

      • Infatti da notizie di questo genere, emergono essenzialmente 2 elementi(uno positivo, l’altro negativo) :
        1) La polizia e la magistratura di Israele, si comportano in maniera Giusta, senza fare discriminazioni tra criminali palestinesi e criminali ebrei. Quindi i filo-palestinesi che sostengono che la polizia difende a spada tratta i coloni, e picchia i palestinesi MENTONO

        2) Non è vero che violenze, atti vandalici e attentati vengono perpetuati solo dai palestinesi, e gli ebrei si limiterebbero a difendersi in maniera lecita. Ma a quanto pare tra le comunità ebraiche che vivono negli insediamenti, il fanatismo e la violenza sono un problema grave e molto diffuso, tanto da portare addirittura a scontri diretti contro l’esercito israeliano( http://www.ilpost.it/2011/12/14/assalto-base-militare-cisgiordania/ )
        Quindi anche quei filo-israeliani che sostengono che gli ebrei degli insediamenti, sono tutti pacifici e povere vittime indifese, MENTONO

        Riassumendo la questione, Israele è uno stato GIUSTO, ma molti coloni sono veramente indifendibili!

        "Mi piace"

      • Cioè un assalto di cittadini (la prossima volta che li chiami coloni ti prendo a manganellate sulle gengive, ti avverto) israeliani ogni trenta massacri perpetrati (non “perpetuati”: ma non hai fatto almeno le elementari?) dai terroristi palestinesi, secondo te mette le due parti sullo stesso piano? Prenderti a frustate sarebbe ancora poco.

        "Mi piace"

      • “Cioè un assalto di cittadini (la prossima volta che li chiami coloni ti prendo a manganellate sulle gengive, ti avverto) israeliani ogni trenta massacri perpetrati (non “perpetuati”: ma non hai fatto almeno le elementari?) dai terroristi palestinesi, secondo te mette le due parti sullo stesso piano?”

        E come l’hai stabilito il rapporto 1/30? hai delle cifre ufficiali stilate da organismi governativi? oppure l’hai deciso arbitrariamente in base alle simpatie?

        “la prossima volta che li chiami coloni ti prendo a manganellate sulle gengive, ti avverto”

        Allora facciamo così, prima vai a spaccare la faccia al direttore del Jerusalem Post(che li chiama SETTLERS, cioè COLONI), poi rompi i denti anche al direttore di Jewish News 1 TV(che li definisce sempre JEWISH SETTLERS), e alla fine se sei ancora tutta intera, ti mando l’indirizzo di casa mia per completare il lavoro! 🙂

        "Mi piace"

      • Insomma, da dove hai tratto il rapporto 1/30 non me lo vuoi proprio dire! Comunque anche se fosse vero questo rapporto, penso che la violenza o la si condanna tutta, o la si tollera, ma non mi sembra molto sensato mettersi a fare le proporzioni e a contare i torti col bilancino. Altrimenti si entra nella stessa logica degli odiatori di Israele, che infatti basano tutte le loro argomentazioni su “calcoli”(inventati) di questo genere.

        Quanto al consiglio di studiare, su storia e cronaca hai ragione, e ammetto la mia ignoranza , ma per quanto riguarda l’inglese, mi sa che una ripassata gliela devi dare anche tu. Ho appena controllato per sicurezza il dizionario INGLESE-ITALIANO, e alla voce SETTLER sono elencati solo 4 possibili significati: 1 chi stabilisce, decide/ 2 abitante di un nuovo insediamento;colono/ 3 argomento decisivo/4 decantatore

        3 ARGOMENTI DECISIVI ARRESTATI PER IL COSIDDETTO ATTACCO “PRICE TAG” ? 🙂 non so, vedi tu quale ti sembra il significato più appropriato al,contesto!

        "Mi piace"

    • Quindi se tu mi scateni una guerra, mi butti fuori da casa mia, poi diciannove anni dopo mi scateni un’altra guerra, la perdi e io ritorno a casa mia, per te sono una colona. Perché QUESTO è ESATTAMENTE ciò che è accaduto a Gaza e in Giudea e Samaria – tu forse la chiami Cisgiordania, o West Bank, ma il fatto è che quelle due regioni si chiamano, dalla notte dei tempi, proprio Giudea e Samaria. E adesso da bravo, fai uno sforzo: prova a chiederti perché quella regione si chiama GIUDEA.
      E con questo il tuo tempo è scaduto. Ripresentati quando avrai studiato ed eviterai di dire cazzate.

      "Mi piace"

      • Non è per ME, io mi sono limitato ad utilizzare gli stessi termini che hanno utilizzato anche sulle pagine di cronaca dei quotidiani Israeliani, non l’ho inventata io sta cavolo di parola che non ti piace!
        E comunque da quello che ho capito leggendo qua e là(correggimi pure se sbaglio), anche all’interno di Israele c’è una diatriba politica sulle (cosiddette) colonie, e non tutti i cittadini israeliani vedono di buon occhio quelli che vogliono costruire nuovi insediamenti, o espandere quelli esistenti. (forse perché comportano grosse spese militari, e non fanno altro che peggiorare i rapporti con la comunità internazionale)

        PS. La regione in cui abito io, ai tempi dell’Impero Bizantino si chiamava PENTAPOLI MARITTIMA, ma poi il tempo passa e le cose cambiano. Con buona pace dei nostalgici, oggi non esiste più la Pentapoli, e non esiste più la Giudea!

        "Mi piace"

      • Quella regione si chiamava Giudea duemila anni fa, si chiamava Giudea mille anni fa, si chiamava Giudea cinquecento anni fa, si chiamava Giudea trecento anni fa, si chiamava Giudea cento anni fa, si chiamava Giudea cinquanta anni fa, si chiamava Giudea venti anni fa, si chiama Giudea oggi.
        FINE DELLE TRASMISSIONI. Se scrivi ancora cazzi tuoi, io non rispondo più.

        "Mi piace"

      • Era un test per capire se sei una filo-israeliana razionale, oppure una filo-israeliana fanatica coi paraocchi!
        Con l’ultima risposta purtroppo mi hai tolto ogni dubbio.
        Ti saluto

        PS. Visto che la vuoi mettere sul piano storico, ti ricordo che la Giudea, indipendentemente dal nome, non è stata sempre abitata in maggioranza dagli ebrei, ma per molti secoli (dalla Diaspora al sionismo) gli ebrei sono stati una minuscola minoranza rispetto agli arabi. Quindi gli attuali cosiddetti “coloni”, non possono dire di avere diritto a vivere lì, perché il loro nonni, bisnonni e trisavoli sono sempre vissuti lì. Le motivazioni sono altre(fanatismo religioso? )

        "Mi piace"

  2. Ma non si accorgono di fare una figura da buffoni? Un bambino impaurito viene “mummificato” con le bende a totale beneficio delle telecamere……per quanto riguarda le sassaiole,beh…chi dice che sono innocue potrebbe farsi un viaggetto in Vespa su quella strada,giusto per ammirare il panorama!

    "Mi piace"

    • E’ molto agguerrita, e sembra anche preparata…peccato che poi, quando il discorso inizia a farsi interessante, smette di rispondere alle domande, e batte in ritirata.
      Io volevo solo mettere alla prova alcune mie opinioni sull’argomento, ma non posso accontentarmi di certe spiegazioni “religiose”, tipo i “coloni” non vanno chiamati “coloni”, perché gli insediamenti illegali(secondo il diritto internazionale), coincidono con l’antica Giudea, che era la terra dell’antica Tribù di Giuda, una delle 12 tribù da cui ha avuto origine il popolo ebraico. Questa è una spiegazione biblica, io mi aspettavo qualcosa di più pragmatico e razionale!

      "Mi piace"

      • Io non sono ebreo, ma ho studiato un pochino…Allora, se si parla di diritto alla terra, la Palestina non esiste, come termine e come entità geografica (non esiste se non dalla denominazione datale dai Romani ai tempi della diaspora), esisteva invece la Giudea, cioè terra dei Giudei (la targa INRI che viene tradizionalmente rappresentata sulla croce di Gesù significa proprio “Iesus Nazarenus Rx Iudeorum”…e mi pare che questo tizio vivesse in Giudea. Quindi se si parla di diritto alla terra, la cosa è risolta, la Giudea “è” dei Giudei (si fa per dire, semplificare) e non degli arabi (eh, sì, i palestinesi non esistevano, erano e sono arabi, e solo da poco tempo, impediti a prendere la cittadinanza di molti Paesi arabi per perpetuare lo status di profughi – nascono già “profughi”, lo sapevi? – hanno cominciato ad avere una coscienza di popolo.

        Se invece si parla di diritto acquisito, allora dovresti sapere che la terra, gli ebrei la hanno comprata con moneta sonante, è stata poi loro legittimamente data dopo una votazione ONU, dividendo il territorio anche con i Palestinesi p.d. (se non credi alla democrazia, puoi protestare contro ciò, se credi alla democrazia, dovresti accettare il fatto) e mantenuta poi con la forza delle armi a causa di aggressioni (eh, sì, Israele è stata aggredita prima ancora di nascere, subito dopo nata, e poi ancora e ancora, anche in altri Paesi, nella forma di terrorismo contro i suoi civili – Settembre nero/Olimpiadi di Monaco, Aeroporto di Fiumicino/1973-1985…e così via…Hai mai sentito di un attacco terroristico israeliano a civili inermi, che so, magari su un autobus di bambini?) perpetrate da Paesi arabi viciniori.
        Israele ha conquistato terre nemiche e poi è stato costretto a restituirle.

        L’invasione dei coloni dove non sarebbero dovuti essere è uno degli atti sbagliati di molti israeliani, ma nulla, guardando – e conoscendo – la Storia, può essere paragonato a quello che hanno fatto e fanno, gli arabi agli ebrei.

        Infine, caro amico, pensaci bene: tu veramente ami un sistema di vita arretrato, in cui le donne sono trattate come bestie, in cui i bambini vengono indirizzati alla morte e all’odio, in cui i capi si tengono ben strette le loro ricchezze e mantengono il loro popolo nell’ignoranza? O preferisci una democrazia, l’unica nel Medio Oriente.

        So che le mie risposte sono insufficienti, ma sono certo che penserai a quello che ho scritto e andrai a documentarti.
        E’ vero che il rapporto morti ebrei/palestinesi, negli ultimi anni, dalla seconda Intifada, se non sbaglio, è 1:4, ma è anche vero che si tratta di una guerra, da una parte portata avanti ammazzando praticamente solo innocenti con atti di terrorismo, dal’altra ammazzando anche civili, ma perché molto spesso scudo di vigliacchi assassini. Oggi una mentecatta mi ha detto “Eh, a israele piace vincere facile!”- “Idiota” – ho pensato – “E’ una guerra, non una gara sportiva, e lo scopo di una guerra (orrenda come tutte le guerre) è vincere, non gareggiare sportivamente, magari uccidendo l’avversario – armato, però, come facevano i kamikaze giapponesi, uomini di onore che si gettavano contro navi armate, non contro inermi civili” – E penso che i KamiKaze, coloro che si gettavano sulle ali del “Vento Divino” si staranno rivoltando nella tomba al pensiero che schifosi vigliacchi assassini vengano chiamati idegnamente con questo loro nome.

        Ciao e buone cose e buone riflessioni

        "Mi piace"

        • Aggiungerei, a questo ottimo commento, solo una cosa: il mantra del “diritto internazionale”, di cui gli antiisraeliani (NON filopalestinesi) si riempiono la bocca senza averne mai preso in mano un testo e letta una riga, e il mantra degli “insediamenti illegali secondo il diritto internazionale”, di cui gli antiisraeliani (NON filopalestinesi) si riempiono la bocca senza averne mai preso in mano un testo e letta una riga, fanno vomitare.

          "Mi piace"

  3. Sono stato molto contento di aver trovato questo sito. Voglio dire grazie per il vostro tempo per questa lettura meravigliosa! Io sicuramente mi sto godendo ogni post e ho gia’ salvato il sito tra i segnalibri per non perdermi nulla!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...