AH, LA PACE! COSA NON SI FA PER LA PACE!

kill_jews_for_peace  kill jews
bus
kill-israel
RutgersRally
barbara

Annunci

  1. E’ incredibile come la gente possa abboccare e come questi seminatori di morte possano fare proseliti tra la fasce “idealiste e pacifiste” delle popolazioni di tutto il mondo: ma dico, gli occhi, le orecchie, la testa, ma dove ce l’hanno?

    Mi piace

    • cosa hanno di “idealista” ma sopratutto di “pacifista” quella gente li’?
      l’idiozia a un nome solo e non bisogna aver paura di usarlo….Quella,è gente IDIOTA!

      Idrogeno ed idiozia sono le cose più comuni dell’universo,ma l’idrogeno è destinato ad esaurirsi.

      Mi piace

      • Sai com’è, ci sono assassini che semplicemente prendono e vanno ad ammazzare e diventano serial killer e finiscono in galera o sulla forca, a seconda di dove vivono, e ci sono assassini furbi che prima di prendere e andare si appiccicano addosso un’etichetta “nobile” e diventano pacifisti e finiscono sui santini, tipo arrigoni.

        Mi piace

    • Tieni presente che la foto di quella con scritto “kill jews” sulla fronte, è stata presa a una manifestazione pacifista. E non credo serva aggiungere altro. Mi viene in mente quando una trentina d’anni fa un cardinale, Biffi se ricordo bene, ha detto “L’anticristo esiste: è pacifista e animalista”. Si riferiva al fatto di sostituire la fede con altri obiettivi, ma gli esempi sono scelti molto bene.

      Mi piace

  2. e il governo inglese permette ste schifezze qui?! magari me lo fa passare come “libertà di pensiero”…io la chiamo istigazione all’odio razziale, nè più nè meno.
    e provo schifo e vergogna per quella feccia…bisognerebbe inondare la mail di quel genio dell’organizzatrice di mail di “ringraziamento sentito” per l’organizzazione di tale “evento”.
    e scusate l’abuso di virgolette…

    Mi piace

    • Se ti riferisci alla Rutgers, si trova negli USA, nel New Jersey per la precisione. Il volantino è del 2003. I campus universitari sono sempre più in mano alla marmaglia filopallestinista, e chi la pensa diversamente rischia grosso se si azzarda a parlare.
      Notare che in sostegno ai palestinesi non parlano di kill settlers, kill israelis, o kill zionists, bensì kill jews. Salvo poi insorgere indignati e strillare come galline spennate quando “noi” confondiamo antisionismo con antisemitismo.

      Mi piace

  3. In un impeto di delirio improvviso confesso che quasi spero che prevalga l’islam, poiché sicuramente -come ha sempre fatto- asfalterà questo agglomerato di stronzi e di stronze, utili idioti cervello. E mi fermo qui, sennò ti chiudono il blog.

    Mi piace

  4. Davanti ai campus universitari foraggiati dai petrodollari gli americani dovrebbero darsi una svegliata, almeno loro, visto che sarà più difficile che lo facciano i bischeri di Eurabia…
    Quanto al cardinale Biffi, di cui avevo a suo tempo apprezzato alcune prese di posizioni, questa volta ha proprio sbagliato bersaglio… mi riferisco agli animalisti, che peraltro non sono necessariamente pacifisti, vedi la sottoscritta:-)

    Mi piace

  5. Fino a un anno fa (ho dovuto rallentare per cause di forza maggiore) ho fatto attività di volontariato in gattili e canili, tra tante (no, a dire il vero poche) persone che fanno parte di diverse organizzazioni o che si associano liberamente. Mettiamo il nostro tempo, denaro ed energie nei più svariati ambiti e non ce ne sarebbe bisogno se ci fosse un minimo di “umanità”, sensibilità, decenza. E anche intelligenza e civiltà.
    Per cui l’episodio che riporti non ha niente a che fare con questo mondo.
    Quanto alle gerarchie ecclesiastiche, potrebbero perdere un minuto del loro tempo a insegnare qualcosa di diverso dal diritto dell’uomo di sfruttare, abusare, portare sofferenza a qualunque altro essere vivente. Per restare in ambito religioso (teologico) suggerisco la lettura di Paolo de Benedetti, studioso di giudaismo, biblista e grande divulgatore, e in ambito filosofico, gli scritti di Luisella Battaglia. Non si tratta nè di istigatori alla violenza nè di truci misantropi.

    Chiedo scusa per essere andata fuori tema, ma trovo inaccettabile il fatto di portare come esempio rappresentativo del mondo cui mi sento di appartenere o degli squinternati, se va bene, o dei terroristi (come nell’esempio citato). Come se la bontà di una causa si dovesse giudicare da atti isolati, violenti e non rappresentativi di coloro che la sostengono. Trovo incredibile che “l’animalismo” debba giustificarsi, come se fosse un’inclinazione perversa o una stravaganza da commiserare.

    Mi piace

    • Come ho spiegato quando l’ho citato, lui si riferiva a coloro che fanno di queste cause una vera e propria divinità. Poi francamente non ho mai sentito nessun ecclesiastico insegnare “il diritto dell’uomo di sfruttare, abusare, portare sofferenza a qualunque altro essere vivente”. E devo aggiungere che fra quelli che si definiscono animalisti ho incontrato anche alcuni fra i peggiori misantropi. Chiarito questo, non metto in dubbio che ci siano un sacco di persone perbene che dedicano tempo e risorse ad alleviare sofferenze provocate da esseri umani insensibili, ma è anche un dato di fatto che non ci sono solo quelle, e se quello dell’attentato terroristico è indubbiamente un caso limite e come tale decisamente isolato, ci sono tanti altri casi molto meno limite e molto più diffusi, decisamente poco edificanti.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...