HO VINTO UN PREMIO

Me lo ha assegnato lei: http://donnaemadre.wordpress.com/

Si tratta del premio Most Influential Blogger Award, che prevede queste 3 regole.

1. Aggiungi il logo del premio al tuo blog.

2. Rispondi alle seguenti domande.

3. Passa il premio ad altri 11 blog e comunicaglielo.

Il numero 1 credo significhi che è da aggiungere al dorso, ma penso che si possa mettere anche solo qui, no?
most-influential-blogger

Le domande sono:

1) Cosa ti rende più felice?
Essere padrona del mio spazio e del mio tempo, senza interferenze (naturalmente ci sono molte altre cose che mi rendono felice, come il sole, il mare, i colori, la musica, il vedere altre persone felici, ma questa è una priorità assoluta, senza la quale nessun’altra felicità mi può raggiungere).

2) Ami più l’oceano o le montagne?
Oceano forever.

3) Qual è stato un momento speciale nel 2012?
Quello in cui mi è arrivato il decreto della pensione (sul serio, non ne potevo più. Non dell’insegnamento, ma di tutto il contorno).

4) Qual è la tua citazione preferita?
Non ne ho una preferita: in ogni momento preferisco quella che si adatta al momento.

5) Ti piaci?
Oltre ogni limite immaginabile.

6) A Capodanno, resti in piedi ad aspettare la mezzanotte?
Sì, perché vado sempre a letto molto ma molto ma molto più tardi. Ma non faccio niente di diverso da tutte le altre sere (quella di non essere obbligata a fare cose speciali è una conquista lungamente perseguita e ampiamente meritata).

7) Qualcosa che desideri sia fatto ASAP?
Quanti miliardi di desideri ho a disposizione?

8) Quali erano le tue materie favorite quando eri a scuola?
Italiano e matematica.

9) Quale strumento musicale hai tentato di suonare?
Pianoforte – la mia grande sfida è stata questa:

10) Qualcosa che desidereresti aver imparato prima?
L’ebraico.

11) Ti piace svolgere attività manuali, disegnare, dipingere?
Quando mi gira, lavorare a maglia, all’uncinetto e ricamare. Ma bisogna che proprio mi giri. Quanto alle altre suggerite, se disegno un mazzo di fiori la cosa più benigna che mi possa capitare è di sentirmi dire: “Non ti è mica venuta tanto bene però, quella gallina”.

E ora le 11 nomination, rigorosamente in ordine alfabetico. Naturalmente nessuno è obbligato a proseguire la catena.

1.  http://allegroefurioso.wordpress.com/ perché come prende per il culo lui certi individui meritevoli di essere presi per il culo, non li prende nessuno

2.  http://buchi-nella-sabbia.blogspot.com/ perché come eleva lo spirito lei, non lo eleva nessuno

3.  http://bugiedallegambelunghe.wordpress.com/ perché come fa informazione questo blog, non la fa (quasi) nessuno

4.  http://gregorybateson.wordpress.com/ perché come allarga il cuore lui, non lo allarga nessuno

5.  http://ilborghesino.blogspot.it/ perché come fa informazione lui non la fa (quasi) nessuno

6.  http://lastejan.wordpress.com/ perché come mi fa svegliare lei l’intero condominio alle tre di notte con le sgangherate risate che provocano le narrazioni delle sue disavventure, non lo fa nessuno (e visto che sei finalmente uscita dalla sala parto con un malloppo di oltre 4 chili, vedi di darti da fare)

7.  http://www.ilpost.it/makkox/ perché come mette alla berlina i politici lui non li mette nessuno

8.  http://minchiachefame.iobloggo.com/ perché come riesce a commuovere lui non commuove nessuno

9.  http://persbaglio.wordpress.com/ perché le vagonate di foto che trova lei, non le trova nessuno

10.  http://simonsays101.com/ perché quando uno è un simile genio a 18 anni, ignorarlo è un lusso che nessuno si può permettere

11.  http://topgonzo.wordpress.com/ perché il lavoro sporco qualcuno deve pur farlo

(Chiedo scusa a tutti i meritevoli che non sono stati nominati – ce ne sono parecchi – ma il numero fissato era 11, e a questo mi sono dovuta attenere)
PS: se qualcuno dei nominati passa da queste parti, me lo faccia sapere, pliz, che così mi risparmio di venirvi a informare a domicilio. Grazie.

Bene, io la mia parte l’ho fatta, a voi la palla.

barbara

Annunci

    • Grazie (interessante constatare, una volta di più, l’aspetto ben pasciuto di questi migranti che, ci viene raccontato, lasciano le loro terre per disperazione e arrivano dopo traversate che i quarant’anni di Mosè nel deserto al confronto sono una corsetta nel cortile di casa).

    • Sto cercando di studiarlo, ma finché vivo qui fuori dal mondo mi devo arrangiare da sola. Quando mi sarò trasferita pare che avrò qualche possibilità in più.
      Perché? Perché ogni cosa imparata è una ricchezza acquisita.

  1. …e adesso mi farai sentire ancor di più il senso di colpa per non fornire da due settimane il mio contributo, causa lavoro asfissiante che mi darà tregua soltanto fra qualche giorno.
    (e sì che di cazzate se ne sono sentite e lette e scritte e negate e confermate tantissime, in questi giorni)
    Grazie Barbara, non meritavo la citazione…

  2. Sono onorata e commossa.
    Ed oltre tutto anche molto curiosa di conoscere anche gli atri che hai citato.
    Grazie. 🙂
    Ps: hai fatto bene a farmelo sapere, essendo “fuori zona” non sono molto connessa su internet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...