STAVOLTA NO

Sono stata totalmente favorevole alla guerra del Golfo, quando Saddam aveva invaso il Kuwait (strappando i neonati dalle incubatrici e scaraventandoli fuori dalle finestre, così, per divertimento) – e se quell’imbecille avesse fatto tre metri in più e avesse buttato giù Saddam avrebbe risparmiato al mondo intero quell’immane tragedia che infiniti addusse lutti agli achei, molte anzitempo all’Orco generose travolse alme d’eroi e di cani e d’augelli orrido pasto lor salme abbandonò.
Sono stata totalmente favorevole all’attacco all’Afghanistan dopo l’11 settembre, che se non fossero stati commessi tutti gli enormi errori che vi sono stati commessi, avrebbe dato splendidi risultati, eccome se li avrebbe dati.
Sono stata totalmente favorevole all’attacco all’Iraq, dopo che per dieci anni Saddam aveva preso per il didietro il mondo intero, impedendo agli ispettori Onu di controllare ciò che erano stati mandati a controllare – e spero che nessuno mi ritiri fuori la leggenda che le armi non sono state trovate: la Risoluzione Onu non chiedeva che fossero trovate, chiedeva che Saddam dimostrasse di averle distrutte. E non lo ha fatto. Per un motivo molto semplice: NON le aveva distrutte. E anche lì senza i mastodontici errori che sono stati commessi – errori da dilettanti, lasciatemelo dire – oggi non saremmo messi come siamo messi.
Sono stata favorevole. Perché la storiella che “le guerre non risolvono mai niente” la lascio agli allocchi. E ai Buoni di Professione. A meno che qualcuno non mi dimostri che il “problema Hitler” è stato risolto firmando una petizione di Change.org.
Stavolta no. Lo sarei stata, incondizionatamente, due anni e mezzo fa, quando a combattere contro Assad che faceva rapire e torturare e castrare e assassinare (in questo ordine) i bambini c’era la gente per bene, che non ne poteva più di un regime sanguinario e che sempre più sanguinario diventava di giorno in giorno. Poi sono arrivati gli altri, bande di terroristi giunti da ogni dove, dentro e fuori la Siria, altrettanto sanguinari (l’avete visto il video dei “miliziani” che aprono col coltello i corpi dei soldati appena uccisi, ne estraggono pezzi di interiora e se li mangiano?), altrettanto feroci, altrettanto spietati. Intervenire adesso? Per aiutare chi? Per concludere che cosa? Bombardamenti chirurgici su che cosa? Per far sì che sui civili inermi oltre alle bombe di Assad e quelle delle bande arrivino anche quelle a stelle e strisce? E la molla che ha fatto scattare la reazione quale sarebbe? Che ci sono 101mila morti mentre prima erano solo 100mila che andavano benissimo e non turbavano la coscienza dei Signori Potenti? Se non è ipocrisia questa, non so davvero a che cos’altro si potrebbe dare questo nome.
Se poi consideriamo che il gioco in questo momento sta in mano al più imbecille, al più inefficiente, al più impreparato, al più incapace presidente che mai gli Stati Uniti abbiano avuto nella loro storia (sì, a questo punto sono disposta a dirlo: perfino peggio di Carter), temo che siamo davvero sull’orlo di un’immane tragedia. Per tutti.

barbara

  1. C’è una cosa che non riesco a capire. Perché, col procedere delle società aperte, che dovrebbero favorire i migliori, emergono sempre di più gli inetti? Uno dovrebbe pensare che, finite le monarchie ereditarie, col suffragio universale, espansasi l’istruzione, resa trasparente l’informazione e la comunicazione, ci fosse una miglior selezione dei leader. E invece.

    "Mi piace"

    • Una delle prime cose che il mio insegnante di agronomia e coltivazioni ci spiegò
      fu che quantità e qualità sono inversamente proporzionali.
      Mi rendo conto che un’affermazioni di questo tipo possa apparire reazionaria, ma si parlava di frutti della terra e la natura non brilla per correttezza politica.
      Io poi, con il passare degli anni, ho maturato l’idea che sia sì politicamente scorretta, ma equanime.
      Quel che vale per il radicchio vale per gli umani.

      "Mi piace"

    • c’era un filosofo che penso’ a una teoria del genere: X viene assunto in un’azienda con il ruolo piu’ infimo; ma X e’ bravo, e viene promosso a un ruolo migliore; pian piano X fa ancora carriera, finche’ non arriva ad un ruolo in cui non e’ piu’ cosi’ bravo; a questo punto, visto com’e’ impostato il sistema, X non puo’ piu’ emergere, ne’ regredire tornando ad un ruolo adatto a lui; ecco spiegato perche’ emergono gli inetti.

      "Mi piace"

    • Già, e invece. Uno ti inventa la penicillina e tu dici che bello, nasce un genio che domani farà delle scoperte prodigiose, e il giorno che giocando da bambino si fa male e si becca un’infezione, invece di crepare a dieci anni la penicillina lo salva e lui procede per la sua gloriosa via. Solo che poi la penicillina salva anche Pol Pot che prende il genio e lo mette al muro.

      "Mi piace"

  2. Da quel che ho letto pare che l’attacco, se ci sarà, si ridimensioni giorno dopo giorno. Il problema è che si ridimensiona anche il prestigio degli Stati Uniti, il che, pur con tutti i pasticci, l’inettitudine ecc.ecc., non è una bella cosa.

    "Mi piace"

  3. (Mi è partito il tasto di invio)
    Poi certo è una follia. È vero che la situazione in MO è un ginepraio come forse non è mai stata e ci vorrebbero personaggi all’altezza, ma pare che sia come cercare un ago in un pagliaio

    "Mi piace"

  4. Obama si sta facendo ridere dietro da tutti,ha ragione Assad ,in questo caso gli USA sono ridicoli
    A questo punto spero che vinca lui. I ribelli sono al quaida. Certo,lui è stronzo,ma credo,e spero,sia il male minore

    "Mi piace"

    • No, che vinca lui davvero no, fare il tifo per un genocida non si può davvero. Quello che ci vorrebbe è un bel miracolo, che faccia morire sul colpo lui e tutti i terroristi contemporaneamente. Peccato che di miracoli, da un po’ di tempo, si faccia un po’ fatica a vederne.

      "Mi piace"

      • sì,è vero che Assad non è il massimo,ma in qualche modo deve pur finire e qualcuno deve vincere
        e gli Usa sostengono l’opposizione ,che è al Qaeda
        quindi o si “tifa” per Assad,o per gli USA e quindi per l’opposizione
        sinceramente non so cosa sia meglio fare

        "Mi piace"

  5. anche iio sono contro la guerra…. sai sono credulone e buonista…. e guarda caso nella tua analisi non c’è una guerra moderna che abbia un lieto fine…. o sbaglio?
    poi Obama deve risollevare l’economia USA e se non si fa una guerra come fa?

    "Mi piace"

        • Non sarà un argomento ma guerra chiama guerra e si finisce solo quando uno dei due è annientato…. Chiami giuste Nagasaki e Hiroshima? Chi ha vinto in quel caso? Hanno perso tutti, questa è la verità , ci ha perso il genere umano.

          Perché poi quelli che ti fanno credere che le guerre siano giuste portano a questo : http://inviaggioversolaltro.wordpress.com/2013/08/20/sono-pazzi-questi-americani-1/

          E in tempi di pace, giusto per non perdere il vizio anche a questo : http://mericolucia.com/2013/08/30/che-arma-porti-nella-cartella/

          "Mi piace"

        • No, per favore, i mantra e i luoghi comuni e le frasi fatte risparmiamele. Guerra chiama guerra? La seconda guerra mondiale ha chiamato pace e democrazia. Hiroshima e Nagasaki? Sì, giuste al 100%, perché hanno posto fine a una guerra che altrimenti il Giappone era fermamente deciso a continuare ad oltranza, facendo molti più morti. E visto che tu sei un acceso sostenitore del porgimento dell’altra guancia dimmi: se senti tua figlia urlare e corri e trovi che un pedofilo la sta violentando tu cosa fai? Gli porgi l’altra figlia?

          "Mi piace"

        • Gli americani infatti si sono atti tirare giù due torri gemelle (3500 morti) e ne hanno più di altre due nelle guerre da sceriffi che hanno fatte… Risultato? Che risultato hanno dato le guerre seguenti? Lo hai scritto tu nel post…. Non io, ma il tutto si commenta da solo. Infatti invece di capire il motivo di quello che è successo, le implicazioni che poteva avere una guerra in cui non si poteva stare seduti a spingere un bottone per vincerla…. No si sono infilati in quel tunnel senza fine. Risultato? Si quello lo hanno centrato : sai quante armi hanno venduto?

          "Mi piace"

        • Già hai ragione. Se tutti si. Comportassero così, se tutti porgessero l’altra figlia, se tutti quando Dio lo chiede di immolare il proprio figlio come ha fatto con Abramo…. Allora si, non ci sarebbero più guerre.

          "Mi piace"

        • Meritoria comunque la tua affermare nel l’essere d’accordo ad aver polverizzato 200mila persone con bambini, donne, handicappati, analfabeti, scrittori, pescatori, tessitori, poeti, pittori, ecc…. Veramente una bella affermazione. La stampo e la incornicio.

          "Mi piace"

        • Le torri gemelle come conseguenza della partecipazione americana seconda guerra mondiale? Mamma mia che male alle orecchie questo rumore di unghie sugli specchi! Non ti accorgi che stai continuando a spostare il discorso e a tirare fuori cose che non c’entrano niente?

          "Mi piace"

        • BENE, SE QUALCHE PEDOFILO PASSA DA QUESTE PARTI, SAPPIA CHE IL SIGNOR MICHELE OREFICE È DISPONIBILE A OFFRIRGLI TUTTE LE SUE FIGLIE SENZA RECLAMARE E SENZA PORRE OSTACOLI. Spero che tu ti rilegga e ti faccia orrore da solo. Scusami, ma non sono in grado di continuare a “dialogare” su queste basi: ci sono limiti alla quantità di orrore che il mio stomaco e la mia coscienza sono in grado di reggere. E che D.o abbia pietà delle tue povere figlie, visto che tu non sei disposto ad averne.

          "Mi piace"

        • beh la Germania non era piantata in mezzo al nulla e veniva dalla prima guerra mondiale… con chi faceva affari quindi? da chi prendeva carbone, petrolio acciaio? la storia si ripete…. chi ha dato le armi chimiche ai Siriani? chi le armi convenzionali? gli stessi che adesso andranno a fare gli sceriffi

          "Mi piace"

        • Gandhi aveva a che fare con l’Inghilterra, che era una democrazia. Imperialista espansionista e tutto quello che vuoi, ma pur sempre democrazia. Se avesse avuto a che fare con Hitler la sua protesta pacifica sarebbe durata esattamente cinque secondi: il tempo di prendere la mira per tirargli una pallottola in mezzo alla fronte. E quando è arrivato Hitler ha raccomandato di non reagire e di non combatterlo. Quindi sì, pericoloso. Per fortuna non è stato ascoltato.

          "Mi piace"

        • La Germania non era piantata in mezzo al nulla. A fanci aveva Franca Italia, Inghilterra , Olanda , Belgio , eccc…. Ci hanno fatto affari, sapendo che con tutto il carbone e l’acciaio che fucinavano non era per colapasta …. Devo ripassarmi storia o me la abbuoni?

          "Mi piace"

        • Carbone? Acciaio? Quelli che producono carbone e acciaio sono industriali, che fanno affari con chi glieli fa fare: cosa c’entrano coi guerrafondai? Non si tratta di abbuonare o non abbuonare, si tratta del fatto che hai fatto un’affermazione del tutto priva di senso. Io invece ti dico che cosa facevano i pacifisti: i pacifisti hanno impedito di fare la guerra nel ’38, quando Hitler, giocando d’azzardo, si è preso la Cecoslovacchia, E NON ERA PRONTO PER LA GUERRA (è documentato). Una guerra cominciata allora NON sarebbe durata sei anni perché Hitler non aveva mezzi per resistere più di qualche mese, e NON avrebbe prodotto l’Olocausto. Invece i pacifisti hanno imposto l’infamia di Monaco, che ha regalato a Hitler un intero anno, occupato ad armarsi. Per poi fare la mossa successiva che ha reso la guerra inevitabile. Il sangue di quei cinquanta milioni di morti e dei sei milioni di ebrei lo hanno TUTTO sulle mani i pacifisti.

          "Mi piace"

  6. Ciao Barbara, continuo a leggerti anche se da molto tempo non mi sono fatto sentire. Volevo solo dirti che ci sono sempre e che non posso non essere d’accordo con te, quasi sempre, diciamo al 99,99 per cento. In questo caso anche sulle virgole. Un forte abbraccio.

    "Mi piace"

  7. Pingback: SIA IL DISONORE CHE LA GUERRA | ilblogdibarbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...