VENT’ANNI FA, DI QUESTI GIORNI

Vent’anni fa, di questi giorni, andava in scena l’orrenda farsa di Oslo, che ha portato un’incredibile impennata del terrorismo palestinese con migliaia di morti e decine di migliaia di feriti e invalidi da entrambe le parti, la distruzione della società palestinese, il lavaggio del cervello a partire dall’età dell’asilo (come ampiamente documentato in questo blog) e una spietata persecuzione delle comunità cristiane di Gaza e Cisgiordania, che ha portato alla loro quasi totale scomparsa. La drammatica impennata del terrorismo come diretta conseguenza degli accordi di Oslo risulta chiaramente da questa tabella
oslo1
Interessante poi osservare in quest’altra tabella
oslo2
l’andamento del terrorismo palestinese in funzione dei diversi governi israeliani, che dimostra meglio di qualunque discorso quanto sia vero che i pacifisti sono in assoluto i peggiori nemici della pace (e l’eventualità che qualcuno di loro possa essere in buona fede, lungi dall’essere un’attenuante è, al contrario, la peggiore delle aggravanti).
Vi propongo poi una terza tabella, che piacerà sicuramente a tutti coloro che si preoccupano costantemente di precisare quanti, fra i morti, sono civili (volendo, magari, si potrebbe far presente che non esiste la “divisa da terrorista”, dal momento che la finalità del terrorista è appunto quella di terrorizzare, facendo arrivare la morte da dove nessuno se l’aspetta, ma chi sta a badare a questi dettagli)
Summary
E infine andate a rileggere questo lucido documento di Khaled Abu Toameh, prezioso e coraggioso giornalista arabo israeliano.

barbara

  1. La “Cisgiordania” (sarebbe meglio chiamarla Giudea e Samaria) e la striscia di Gaza dovrebbero entrambe essere, secondo me, sotto dominio israeliano perché gli ebrei ne sono gli eredi diretti.
    Se fossi un ebreo israeliano darei agli arabi (i cosiddetti “palestinesi”) esattamente 2 opzioni:

    1. O diventate cittadini leali dello stato d’Israele, in altre parole accettate che Israele appartenga pienamente agli ebrei e vi accontentate dei 22 stati arabi che già possedete.
    Non vi verrà mai in mente di instaurare la sharia in Israele e di rimpiazzare le sinagoghe e le chiese con delle moschee.
    2. Oppure … piantate baracca e burattini e smammate in direzione di uno di questi 22 paesi!

    PS: Commentavo il tuo blog quando c’era ancora Lupo di Gubbio. Non ti ricordi più?

    "Mi piace"

    • Tanto qualunque cosa faccia Israele viene comunque criticata e incolpata di tutto, dalla morte di Arrigoni agli scontri in Egitto all’uragano Katrina, quindi tanto varrebbe davvero che facesse cose che al mondo non piaceranno ma che almeno le fossero davvero utili.

      PS: abbi pazienza, ma in quasi nove anni di blog sono passate migliaia di persone, fra cui almeno una dozzina di Paoli, però vedi che mi ricordavo di averti già visto da qualche parte!
      PPS: ah, il mitico Lupo di Gubbio!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...