HO VINTO UN ALTRO PREMIO

Me lo ha assegnato lui, ed è questo premio qui:
liebster
Le regole sono:

1. Ringraziare il blog che ti ha nominato e assegnato il premio – Grazie Pinocchione!
2. Rispondere alle undici domande richieste dal blog(ger) che ti ha nominato/a
3. Scrivere 11 cose che parlano di te
4. Premiare a tua volta 11 blog con meno di 200 follower – E questo non lo farò per questa ragione qui
5. Formulare le tue 11 domande per il/la blogger che nominerai – vedi sopra
6. Informare i blogger del premio assegnato – vedi sopra

  1. Come si calcola l’area della sfera? – quattro pi greco erre due (senza googlare. Cioè ho googlato dopo per controllare se avevo ricordato      giusto. Avevo ricordato giusto)
  2. Come si chiamava l’amico dell’ape Maya? – non lo so
  3. Perché la Vodafone è passata dalla cicala di Megan Gale alla foca della Littizzetto? – perché così non rischi di distrarti a guardare cose diverse dall’oggetto reclamizzato
  4. Ho comprato un touch screen ma è senza tasti, mi hanno fregato? – sicuramente sì: te l’avevo detto di non fidarti di quella gentaglia
  5. Se mangio una pasticca Falqui dopo la data di scadenza, l’effetto si amplifica? – solo se ci metti gli amplificatori
  6. Se chiamo qualcuno mentre guido e mi dice che è irraggiungibile, devo accelerare? – no, devi rallentare, così ti raggiunge lui
  7. Perché l’omino Bianco è nero? – stavolta, lo confesso, ho googlato
  8. Come si chiamano gli abitanti di Domodossola? – domesi (grazie  san Google!)
  9. Se mi faccio vent’anni di galera ma sono innocente, dopo ho un omicidio in bonus? – dipende a quale giudice lo chiedi
  10. Perché quando sono (poco) in ritardo trovo sempre davanti a me l’omino col cappello che fa sparire il “poco”? – no, io di solito davanti ho il tizio che, con la strada tutta libera, va a 26 Km/h. E non lo posso sorpassare perché in senso contrario invece è tutta una macchina
  11. Ma se non ho il camino da dove passa Babbo Natale per portarmi i regali? – si smaterializza e passa dai pori del muro per poi  rimaterializzarsi dall’altra parte.

E ora le 11 cose che parlano di me.

1. Adoro le cose crude: pasta (solo se fresca, naturalmente), gnocchi, patate, carne…
2. Amo gli aerei e detesto i treni
3. Non faccio la casalinga perché non sono biologicamente programmata per fare la casalinga
4. Sono allergica al matrimonio e affini
5. Con un cacciavite in mano faccio miracoli
6. Sono pigra
7. Quando, qualche era geologica fa, ero tifosa, tifavo Fiorentina
8. Amo il disordine: lo adoro lo venero lo coltivo lo curo lo vezzeggio lo coccolo, ogni tanto gli do anche i bacini
9. Voci di corridoio dicono che sono una brava cuoca
10. Sono bravissima a ricamare ma non so cucire
11. Boh, non so cos’altro dire. Allora per completare vi metterò uno screenshot della webcam.
fc1p
barbara

  1. BELLISSIMO LO SCREENSHOT 🙂 anch’io ho fumato come 3 turchi per vent’anni e ho la pelle come il sedere di un neonato. Sono passata alla ecig perchè il catrame nei bronchi non mi consentiva di correre bene,ma fumare è meraviglioso.

    "Mi piace"

  2. Basta con questa pubblicità delle sigarette, che io non vi dico quello che ci farei alle persone che fumano (tipo usarle a mo’ di uniplus – e chiaramente su di loro).

    Facciamo così Barbara, me le vuoi fare tu undici domande? Magari a cui possa rispondere in pubblico (o, al massimo, mentire spudoratamente facendo passare le risposte per battute goliardiche 😉 ).

    "Mi piace"

    • Oddio, cos’è uniplus? Poi comunque tu mettila come ti pare, ma io quando fumavo stavo benissimo e smettere mi ha distrutto la salute.
      Le domande dovrei farle se mandassi avanti la catena, ma dato che, per le ragioni che ho linkato, non la mando avanti, scegliti tu le domande e poi rispondi. Dopotutto l’ha fatto anche la Fallaci, perché non puoi farlo tu?

      "Mi piace"

      • L’uniplus è una supposta, e ti dico che io vi voglio tanto bene a distanza (a chi a smesso posso volerne pure in vicinanza!), ma quando qualcuno mi fuma accanto l’istinto è proprio di denudarlo, di infilargli là tutto il pacchetto e poi dargli fuoco.

        Tutti pensano che non disturbano, che il loro fumo non si sente, che va dall’altro lato, che stanno educatamente in disparte, e invece sono dei biechi appestatori. Ho comprato della roba in una rosticceria e la persona che mi ha servito, appena ha un attimo libero, va fuori a fumarsi una sigaretta, col risultato che le ciotole in cui mi ha servito erano appestate, quando sono arrivata a casa e le ho aperte stavo in apnea: tu puoi dire che esagero, e invece sono i fumatori che esagerano a negare la situazione!!! Non vedo l’ora che proibiscano il fumo anche all’aperto (nei ristoranti ci tocca mangiare sempre all’interno per non essere asfissiati!), che i fumatori se ne vadano sui tetti a fumare (stavo per dire “e già che ci sono si buttino pure”, ma poi mi sono ricordata che i miei amici più cari sono maledetti tabagisti! 👿 )

        "Mi piace"

        • Quarant’anni fa non era ancora venuto di moda essere insofferenti al fumo e, a parte i malati di asma, non dava fastidio a nessuno: non è che sopportassero stoicamente, è che proprio non gli dava fastidio e lo dicevano esplicitamente. Poi la moda è cambiata e quelle stesse persone che prima in camera da letto mi dicevano no no, non occorre che esci, non mi dà nessun fastidio, improvvisamente hanno cominciato a trovare insopportabile che qualcuno gli fumasse a 742 chilometri di distanza.
          PS: ah ecco: alle supposte sono allergica e quindi non le uso e non le conosco.

          "Mi piace"

        • Per mesi ho avuto ogni tre-quattro settimane delle terrificanti infezioni alla gola, febbre a trentanove, impossibilità di deglutire, tutta la gola un’unica placca bianca (fino a quel momento non avevo mai neanche saputo come fosse fatto un mal di gola). Ho cominciato a fare una sinusite dietro l’altra, della durata di un mese circa ciascuna (mai avute prima). Mi si sono riempite le gambe di migliaia di capillari. Non ci metto le bronchiti, una al mese della durata di una settimana ciascuna al posto di una all’anno della durata di due giorni ciascuna che avevo prima, perché quello è normale per tutti quando si smette di fumare. Poi volendo sì, anche salute mentale, dato che per un buon paio di mesi sono stata in preda a violentissimi impulsi suicidi.

          "Mi piace"

        • Ok, però passata la crisi di astinenza, alla lunga si sta meglio, no?
          Io non sono mai stato un gran fumatore(fumavo 10-15 sigarette al giorno), ma da quando ho smesso del tutto a livello respiratorio mi sento meglio, e non ho più avuto mal di gola e raffreddori.
          Certo forse per chi fumava tantissimo come te, smettere è un po’ più traumatico, però alla lunga in teoria dovrebbe far più bene che male

          "Mi piace"

        • No. I capillari sulle gambe ovviamente non possono andare via, e danno grossi problemi. E ho molto meno fiato di prima. Non dico adesso che, avendo dieci anni di più, la cosa si potrebbe anche spiegare con l’età, dico subito appena smesso: prima mi facevo tre piani di corsa come niente, dopo smesso ad ogni rampa mi toccava fermarmi che rantolavo che mi pareva di star tirando gli ultimi. E ho sentito anche parecchie altre persone sulle quali smettere di fumare ha avuto effetti devastanti.

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...