LA LOGICA DI JOHN KERRY

Kerrys-Logic
Quello che gioca a fare strame degli accordi di Oslo.
Poi magari date un’occhiata anche qui: Kerry to senators
Una cosa, comunque, è chiara come il sole: se quell’accordo con l’Iran dovesse passare, a Israele non resterà altra scelta che attaccare immediatamente. Con tutto ciò che ne potrà conseguire.
L’Iran, nel frattempo, mostra tutta la sua riconoscenza all’America per la politica della mano tesa di Obama.
??????????
barbara

    • Beh, quell’accordo folle significa semplicemente luce verde all’Iran per fare tutto quello che vuole senza più l’impiccio delle sanzioni. Se l’Iran fa quello che vuole, ossia che ha intenzione di fare, Israele e gli israeliani smettono di esistere. Quindi Israele, pronta o non pronta, con o senza consenso internazionale, deve mobilitarsi per forza: non ha davvero alternative. Io verso la fine dell’anno sarò lì: se si sopravvive, ve la racconterò.

      "Mi piace"

  1. Tu dici che davvero l’Iran sgancerebbe la bomba atomica su Israele? Io nin me ne intendo ma mi sembra sul serio uno scenario apocalittico
    senza contare che l’Iran tornerebbe all’età della pietra ,di sicuro. la Germania alla fine della guerra sembrerà un parco giochi al confronto

    "Mi piace"

    • lady, se la padrona bontà sua lo fa passare, ti spiego io. L’Iran ovviamente non userebbe mai la bomba perchè significherebbe essere distrutti trenta secondi dopo. Tutte le nazioni atomiche hanno la cosiddetta “capacità di secondo colpo” che significa capacità di colpire il nemico anche nello scenario peggiore di distruzione totale. Quindi l’Iran sarebbe attaccato da Israele, Usa e probabilm da una coalizione onu. Quello che Israele teme è la perdita della propria superiorità militare. Noi italiani, in partocolare che eravamo i primi partner commerciali dell’Iran, stiamo perdendo miliardi di euro (chi se ne fotte, tanto l’economia va a gonfie vele) proprio per garantire il mantenimento della superiorità militare israeliama. Dovremmo esserne fieri, Cribbio!!!

      "Mi piace"

    • Lo stanno dicendo da circa vent’anni, che gli serve l’atomica per distruggere Israele. Hanno anche spiegato che sanno benissimo che Israele è in grado di rispondere e che magari potrebbe anche fare una decina di milioni di morti, ma dato che gli arabi sono 300 milioni, è una perdita che si possono permettere, mentre Israele, con la sua mezza dozzina di milioni di abitanti e il suo territorio grande come la Puglia, con una sola bomba atomica sparirebbe. Il gioco, per loro, vale la candela, il possibili effetti collaterali, per loro, sono del tutto ininfluenti perché le loro motivazioni non sono pratiche bensì ideologiche. Anche Hitler, per conseguire i suoi scopi, non ha esitato a ridurre la Germania – che giustamente rievochi a paragone – a un cumulo di macerie e a farla tornare indietro, da tutti i punti di vista, di decenni: la cosa, semplicemente, non gli interessava, perché, anche per lui, le motivazioni non erano pratiche bensì ideologiche. Inutile cercare percorsi basati sulla nostra logica per analizzare realtà che con tale logica nulla hanno da spartire.

      "Mi piace"

    • I musulmani si affidano alla provvidenza. pur di distruggere Israele, sono disposti ad estinguersi loro stessi (ovvianemte credono di sopravvivere grazie alla provvidenza)

      "Mi piace"

  2. E comunque hitler non pensava di distruggere la Germania, pensava di vincere e ci stava pure riuscendo. Anzi, sia ringraziato Dio che era uno stratega mediocre e decise di invadere la Russia. E che nessuno dei generali aveva le palle di dirgli: “ma dove vai coglione, l’hai vista quanto è grande la Russia?” perchè i generali nazisti erano sì merde, ma erano ottimi generali e se il comando generale l’avesse avuto un rommel… non ci voglio neanche pensare.
    Dai, non dico il primo, ma almeno questo lo faccia passare!

    "Mi piace"

  3. Sì,capisco ciò che vuoi dire ,noi iraniani siamo 100 milioni e se ne perdiamo sei ,chi se ne importa ce lo possiamo permettere
    Il fatto è che io ho sentito che se Israele attaccasse l’Iran “salverebbe il mondo”,come ha fatto con Osirak
    Io francamente non ci ho mai creduto: nel senso che sono convinta che in caso di attacco israeliano contro l’iran scoppierebbe una guerra mondiale,ma anche se l’iran attaccasse Israele scoppierebbe una guerra mondiale
    francamente non so cosa sia meglio,perchè non credo che finirà come nell’81,un attacco fulmineo e poi basta. Insomma Israele per evitare migliaia di morti israeliani attaccando i reattori potrebbe provocarne molti di più per le rappresaglie

    "Mi piace"

  4. Nel 1938, quando Hitler stava già sbandieranno al mondo quello che voleva fare, dato che sarebbe stato uno “scenario apocalittico”, nessuno pensò di fermarlo davvero. Nel 1938, quando Hitler reclamò i Sudeti, non era materialmente in grado di portare avanti la guerra che ha scatenato poi nel 1939. Si firmò il famoso trattato di Monaco, dandogli quindi tutto il tempo che serviva per armarsi e formare le truppe. Poi lo scenario apocalittico ebbe luogo. SE Hitler fosse stato fermato militarmente nel 1938 la guerra sarebbe durata un mese, forse due, dato che non aveva ancora la capacità militare di portarla avanti. E si sarebbero risparmiati sia lo scenario apocalittico che c’è stato lo stesso, sia milioni di vite.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...