UNA MATTINA DI DICEMBRE

Quella di ventotto anni fa. Quella in cui all’aeroporto di Fiumicino i terroristi palestinesi hanno scatenato l’inferno – e altri terroristi palestinesi, in contemporanea, lo stavano scatenando all’aeroporto di Vienna – mentre pochi giorni fa è ricorso il quarantesimo anniversario del precedente attentato di Fiumicino, di cui potete leggere qui (e mi raccomando, cercate di trovare il tempo di leggere tutto)


E poi leggi anche qui (anche i commenti: sono interessanti).

barbara

      • Dico che dietro a queste stragi, e anche ad altre, c’era il suo patto scellerato con i terroristi. Quando verrà sollevato il segreto di Stato, tante anime belle diranno “io non sapevo”. Invece sapevano.

        "Mi piace"

        • Diciamo che di cose ce n’erano parecchie: il cosiddetto “lodo Moro”, il signor Cossiga che per sua esplicita ammissione ha fornito ai terroristi documenti falsi e soldi e armi (salvo poi rifarsi una verginità con la “coraggiosa” denuncia del lodo Moro), Craxi e i suoi intensi traffici coi terroristi palestinesi – che quando il giudice Carlo Palermo ne ha avuto in mano la documentazione è immediatamente partito il suo trasferimento d’ufficio, seguito a ruota da un attentato con autobomba, opera ovviamente della mafia, seguito da allontanamento da tutta la baracca, per la sua sicurezza, beninteso. E queste sono quelle che conosciamo con certezza. Poi c’è tutto il resto.

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...