SI CHIAMA APARTHEID

Lei è Lina Makhoul. È araba israeliana, ossia cittadina di serie B, defraudata dei propri diritti, ostracizzata, oppressa, angariata, vessata, schiavizzata. Ha avuto il fegato di presentarsi a Voice of Israel, e guardate, guardate in che maniera ignobile la trattano, guardate come la sbeffeggiano, guardate con che faccia tosta snobbano il suo indiscutibile talento! Altro che settimana dell’apartheid: almeno un semestre bisognerebbe fargli, a sta manica di delinquenti!
(I video sono in ordine cronologico)

barbara

Annunci

  1. Quando leggo queste cose un po’ tremo, perché temo che ci sia anche gente che non sappa – o non voglia – cogliere il sarcasmo, e possa strumentalizzare le parole in modo tale da capovolgerne il senso.

    Mi piace

    • Cioè, tu dici che dovrei passare la mia vita a preoccuparmi di ogni minus habens che se scrivi una cosa come questa potrebbe “non cogliere il sarcasmo” mentre se scrivi che in Israele non ci sono cittadini di serie B si mette a strillare che sono tutte balle? Ma per piacere!

      Mi piace

      • Non ho detto che dovresti preoccupartene. ho detto solo che potrebbe accadere.

        Aggiungo che i minus habentes (si dirà così?) sono la maggioranza, e che in un modo o nell’altro i conti ci ritroveremo sempre a farceli.

        Mi piace

        • Beh, se è per quello figurati che ci sono dei blog in cui i negazionisti si trovano scritto, nero su bianco, che l’espressione “camere a gas” è semplicemente un modo di dire per indicare una fermata del tram dove c’è qualcuno che fuma. I conti con quelli li vogliamo fare?

          Mi piace

        • Insomma vuoi la lite… io l’ho scritto e lo confermo, “è una camera a gas” è un’espressione comunemente usata per indicare un luogo dove l’aria è irrespirabile, senza nulla togliere a quello che è successo nei lager, e nemmeno che le camere a gas siano – forse anche prima dei lager e del loro uso contro l’umanità – anche un metodo di disinfestazione abitualmente usato per eliminare insetti e parassiti (letto su un volantino pubblicitario di un’azienda addetta alla disinfestazione).

          Comunque, cara Barbara, t’ho voluto tanto bene, e per tanto intendo tanto, ma ora tolgo davvero il disturbo.

          Mi piace

        • Scusami, dimenticavo di riconfermare che praticamente tutta la mia famiglia è stata sterminata nelle camere a gas, e sono perfettamente cosciente che non sono morti alle fermate degli autobus per il fumo di sigaretta.

          Adieu.

          Mi piace

    • L’assurdità è dietro l’angolo,basti pensare al film in onda alle 13,30 su Iris,pensavo fosse una fantasia invece è un fatto reale ,l’ho scperto grazie a wikipedia a riprova che l’informazione non è mai troppa. http://it.wikipedia.org/wiki/Gott_mit_uns_%28Dio_%C3%A8_con_noi%29 Mi auguro che Diemme non ci lasci e,sarebbe un cattivo auspicio per la pasqua.Condivido la sua preoccupazione per i fraintendimenti e le esprimo la mia solidarietà per la sua famiglia.Spero possiate fare un passo indietro insieme.

      Mi piace

      • Acqua? Benzina? Qui la questione è una sola, e l’ho già detto, ma a quanto pare per qualcuno dire le cose una volta non basta: io non vedo possibilità di dialogo con chi, con la scusa di avere avuto un nonno deportato (che poi da un giorno all’altro diventa “praticamente tutta la mia famiglia”), si sente in diritto di banalizzare le camere a gas e di strumentalizzarne l’espressione a proprio uso e consumo (come Beppe Grillo, sostanzialmente), e come se non bastasse, anziché scusarsi rivendica orgogliosamente il diritto di usare tale espressione come gli pare e piace, e come se ancora non bastasse si permette addirittura di mettere in guardia gli altri dalla possibilità che qualcuno possa “non cogliere il sarcasmo” e strumentalizzare le sue parole.
        Espressione comune? Anche ebreo e rabbino per avido e spilorcio sono espressioni comuni: vogliamo metterci a usarle tutti quanti?
        Errare humanum, perseverare diabolicum. Per me il discorso è chiuso.

        Mi piace

  2. Concordo…si avverte specialmente da certa cattiva stampa o altre fonti d’ informazionec che stravolgono le notizie,
    Credo che la grossa fetta della popolazione araba che fà parte di Israele…goda di diritti .
    tenore di vita…libertà impensabili in certi paesi…specialmente se donna.
    Bella voce….mi manca tuttora il pathos di certe interpretazioni di Ofra Haza…
    Cordiali saluti. Marco.

    Mi piace

      • Ok….sono gli arabi che sbandierano un certo vittimismo….Sono vittime di se stessi e dei loro capi …che ad ogni cambio…eventualmente ne subentra un’ altro…con le stesse dinamiche.
        So benissimo che in Israele non esistono cittadini…classificabili per credo,appartenenza religiosa…Basti pensare al campo sanitario .

        Mi piace

        • Ma forse confondi coi palestinesi di Gaza e Cisgiordania: quelli hanno dei capi che decidono, gestiscono i soldi che arrivano ecc. Gli arabi israeliani possono avere al massimo dei cattivi maestri, ma le leggi che li governano sono quelle stabilite dal governo israeliano e non da capi arabi. In una delle ultime elezioni il parlamento aveva decretato la non ricandidabilità di un deputato arabo che invocava la distruzione di Israele. Quello ha fatto ricorso alla Corte suprema, e quella ha imposto al parlamento di accettarne la candidatura, in quanto le sue esternazioni rientravano nella libertà di espressione garantita dalla legge israeliana. Giusto per dire.

          Mi piace

  3. E…aggiungo..nel comportamento comune non avverto un senso di riflessione…cercando
    di vagliare approfondendo.La massa segue…molto spesso quello che viene detto.Anzi
    spesso rafforzandolo.Non è cosi!? Certi fatti,realtà ce lo confermano

    Mi piace

    • Certo…credo di aver già espresso che gli arabi che abitano in Israele…godono e
      vivono in un regime democratico….cosa impensabile per Gaza e Cisgiordania..
      Ma da estendere all’ intero mondo arabo.
      So bene…delle grosse cifre arrivano,,,se usati in maniera adeguata ne avrebbero fatto un paese all’ avanguardia….oltre alle armi…finiscono in tasca ai
      varu capi…basta ricordare Arafat…e poi suoi eredi.
      Come ho già espresso…è intollerabile ascoltare quello che viene detto da alcune
      fonti….e continuare cosi.Anche dallo stesso PC..si possono fare delle ricerche
      a largo raggio…esistono fonti chiaramente di parte…altre chiaramente serie..con
      tanto di dati da fonti autorevoli.Questo e molto altro sono punti di discussione…
      ai quali non cedo per il grande senso di ostilità nei confronti di Israele.

      Mi piace

      • che troppi occidentali manifestano.E continuano con una varia serie di aiuti ..di ogni genere compreso denaro , presenza umana in alcuni settori..
        Senza portare tanti esempi…io sono un’ idealista…ho cercato di capire…conoscere ..leggere….Di fondo sono una persona timida…ma quando
        vedo…ascolto tante inesattezze….etc ..mi indegno…risentendomi con impeto
        specialmente quando la percezione di quello che espongo ne fanno la solita lettura….’ La stessa…che ben conosciamo…..sempre contro Israele’

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...