SÌ, ANCHE LORO

In Israele sì.

barbara

Annunci

  1. Ho pianto nel vedere questi ragazzi così entusiasti di indossare la divisa del proprio paese. Mi ha emozionato soprattutto l’incontro con i loro genitori.
    È grande lo stato che crea queste condizioni di orgoglio nazionale.

    Mi piace

      • In Italia c’è spesso pudore, per non dire imbarazzo o vergogna, per la propria identità nazionale. Il termine “popolo italiano” lo si usa poco, generalmente in contesti ufficiali.
        Fa invidia il legame che gli israeliani hanno verso la propria bandiera.
        Da noi la si tira fuori solo quando gioca la nazionale di calcio.
        Mi domando anche io il perché di questo.

        Mi piace

  2. Credo, per quanto riguarda la questione del servizio militare, che la differenza sia questa: Negli altri stati la questione è: a noi serve questo; sei in grado di darlo? Bene, vieni. Non sei in grado di darlo? Bene, resti fuori. In Israele, al contrario la domanda che ci si pone è: sei in grado di dare qualcosa e hai voglia di darla? Bene, vieni, ti aiuteremo a tirarla fuori.
    Poi c’è il fatto della partecipazione, di cui si trovano infinite testimonianze e di cui parla anche Fiamma Nirenstein nel suo Israele siamo noi, e che io ho sperimentato in prima persona quando sono arrivata lì con tutte e due le zampe rotte e l’omino tuttofare dell’albergo mi ha portata in macchina a una farmacia. E mentre uscivo, camminando visibilmente a fatica, una donna mi ha fermata per chiedermi Che cosa ti è successo? Sei caduta? Ti sei fatta male? Ce la fai? Hai bisogno di aiuto? Naturalmente non intendo dire che in Israele siano tutti così e che dalle altre parti non ci sia gente così (vedi l’angelo che mi ha assistita quando ho avuto l’incidente), però in Israele questa cosa è sensibilmente più visibile.
    (Famosa la battuta: lo sai perché in Israele nessuno scopa per strada? Perché tutti si fermerebbero a dare consigli).

    Mi piace

  3. E tutto questo…è indice di una Nazione altamente democratica liberale.E poi..non solo in questo! La gente dovrebbe imparare a conoscere Israele…se vogliono in vacanza…nel
    documentarsi . E se dotati di valori comprenderebbero che è propio una stella nel caos
    del m:o.
    E una certa partecipazione a livello umano come ne è testimonianza nell’ articolo, un pò
    me lo ero chiesto…pensando come è poi nella realtà.
    Certi valori sono un pò caduti nel dimenticatoio, gli esempi non mancano.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...