MA GUARDATE COSA COMBINA L’AVIAZIONE ISRAELIANA!

Grazie a un’amica, leggo sul Corriere della Sera online: “L’aviazione israeliana ha lanciato oltre 800 razzi da Gaza su Israele in cinque giorni: più di 160 al giorno.” Ora, che il desiderio della stampa anche moderatamente terzomondista (e purtroppo di molti amici di sinistra) sia di addossare sempre su Israele la responsabilità dei mali del mondo è da tempo assodato. Che meno si nominano i terroristi di Hamas e i loro supporter e più si evidenzia l’esclusiva prepotenza israeliana è altrettanto evidente. Ma che a contrastarsi sulla scena del conflitto ci siano, da una parte e dall’altra, israeliani contro israeliani può apparire anche ai più prevenuti e smaliziati una verità poco plausibile. Anche gli errori e i refusi fanno parte della retorica della propaganda. E comunque, in situazioni come la presente emerge dall’animo e dalle menti anche della crème intellettuale tutta quella schiuma biancastra che darebbe anni di lavoro ad allievi di Freud sul rapporto più o meno inconscio fra antisemitismo e antiisraelianismo. Ciò che mette in movimento il sangue, anche a un illuso che volesse tentare di continuare a vedere le cose a colori e non in tutto bianco e tutto nero, è la ricerca del controbilanciamento che tenta il giornalista quando, a un telegiornale nazionale, commenta l’avvio di una campagna di propaganda palestinese in lingua ebraica, ma si sente in dovere di precisare incidentalmente: “propaganda di cui peraltro gli israeliani sono maestri”, senza aggiungere alcuna specifica che dia il senso di una frase enigmatica quanto bislacca. Non so se questo sia antisemitismo, come direbbe qualche amico, ma certamente è strabismo politico, stile retorico disonesto, prevenzione antiisraeliana che non fa onore a chi avrebbe il dovere di informare, prima che di commentare con opinioni che strumentalizzano, oltre che l’innocenza del linguaggio, l’ingenuità dell’uditorio.
Dario Calimani, anglista (15 luglio 2014)

E dunque dopo il centro per disabili colpito con due donne uccise che miracolosamente si trasforma in un orfanotrofio bombardato con tre bambini uccisi, e tante analoghe storielle amene, adesso abbiamo anche l’aviazione israeliana che si autobombarda. Aspettiamo i progressi alla prossima puntata. Nel frattempo guardate questo:

 

P.S.: Per tutti quelli che continuano a sparare, inorriditi, le cifre delle centinaia di morti palestinesi – in gran parte civili, si raccomanda di precisarlo! – contro le unità di quelli israeliani, a riprova del fatto che gli israeliani sarebbero i cattivi aggressori e i palestinesi le povere vittime innocenti:
a) le cifre dei morti palestinesi sono tutte di fonte palestinese, sulla cui attendibilità potremmo scrivere interi romanzi (vi ricordate i 3000 morti di Jenin con fosse comuni ecc. ecc., poi diventati i 500 morti di Jenin, alla fine risultati 52, di cui 42 combattenti e 10 civili, la maggior parte usati dai terroristi come scudi umani?)
b) i terroristi non hanno uniforme, quindi vengono tutti fatti rientrare nella categoria dei civili. Ma non lo sono
c) in base alle Convenzioni di Ginevra e dell’Aja, abitazioni civili, scuole, ospedali ecc. usati per scopi militari (nel caso in questione come depositi di armi ed esplosivi e come basi da cui lanciare missili su Israele: tutto ampiamente documentato) diventano legittimi obiettivi militari, e la responsabilità per eventuali morti ricade interamente su chi ne ha fatto un uso illegittimo
d) è noto l’uso, da parte di Hamas, dei civili come scudi umani. Vi è stato un caso, nei giorni scorsi, in cui gli abitanti di un immobile erano usciti dopo l’avviso da parte di Israele che quell’immobile stava per essere colpito, e fatti poi frettolosamente rientrare dai loro capi dopo che il missile israeliano era già partito e non era più possibile fermarlo o deviarlo
e) un discreto numero di morti palestinesi sono causati da razzi palestinesi che ricadono all’interno di Gaza
f) i morti israeliani sono relativamente pochi perché gli israeliani non mandano i propri civili sui tetti a prendere i missili in testa, bensì nei bunker a ripararsi. E hanno Iron Dome che provvede a distruggere in volo i missili diretti verso zone abitate, e nella maggior parte dei casi ci riesce
g) c’è stato un tempo in cui ci si lamentava che Hitler ne aveva ammazzati troppo pochi; adesso ci si lamenta che ne muoiono troppo pochi: la bestia è sempre la stessa, viva e vegeta, altro che sepolta tra le ceneri di Auschwitz!

barbara

  1. Mi stupisco di te,Barbara. è noto che Israele si bombarda da solo per poi dare la colpa ai palestinesi e avere la scusa di ammazzarli
    PS: non so se hai ancora visto l’ultima di Hamas: hanno preso una immagine di Final Destination 3D e l’hanno spacciata per una vittima palestinese😄
    Documentato su Ilborghesino.Sono davvero alla frutta

    • Vero, si sono perfino fatti l’olocausto da soli, figurati se non sono capaci di farsi un po’ di bombardamenti.
      La bambola splatter a pezzi con gli effetti speciali sì, l’ho vista, ho anche messo un link un paio di giorni fa.

  2. A La Zanzara quel gran capoccione di Vattimo (classico caso di “fuga dei cervelli”, nel senso che il suo cervello se n’è già andato per i cazzi suoi) ha detto che dovremmo portare armi in aiuto ad Hamas per distruggere lo “sdado nazzisda” di Israele. Io proporrei di portarlo a Gaza… legato ad un missile destinato alla casa di uno dei suoi amichetti terroristi.

    • E’ un essere immondo, mi viene da vomitare solo a ricordarmi che esiste, guarda. Comunque non occorrerebbe neppure legarlo a un missile: basterebbe mandarlo semplicemente lì, provvederebbero loro a fargli fare la stessa fine di Arrigoni, per lo stesso motivo.

      • Questo Vattimo è davvero una merda ma i commenti dei lettori di Repubblica all’articolo su di lui erano peggio…Come diceve il vecchio del parco sempione..POPOLO BUE!!!

        • Non frequento, quindi personalmente non posso dire niente, ma non faccio fatica a crederti: succede spesso che dietro l’anonimato garantito da un nick venga fuori il peggio del peggio (ed è appunto per questo che non frequento, dovendomi qualche riguardo per via dell’ulcera).

  3. Ma…non sò è un ‘ errore di stampa? Giornalista stanco….Siccome questa cattiva informazione..degna di IC….come spesso accade danneggia Israele..ce ne sono già troppi che ascoltano le cattive favole. Non pensabile…sarebbe troppo , dovrebbe essere
    pubblicata…’ una rettifica…’ cosi per correttezza,Comunque…se leggiamo gli articoli..senza guardare la testata….facciamo prima ad escludere quelle non interessate

    • Ma quale errore di stampa: quello è un lapsus freudiano bello e buono! Come quando immediatamente dopo l’evacuazione di Gaza hanno incendiato e devastato tutte le sinagoghe e il corriere ha pubblicato una foto di una sinagoga in fiamme con i palestinesi sul tetto che festeggiavano e la didascalia diceva che era una moschea.

  4. Poi…per molti non avrebbero dei dubbi che fosse reale…
    Spesso è un classico leggono solamente dalla fonte che interessa a loro…
    e poi lo zoo..piccolo ma rende….scimmie, pappagalli, oche, pecore…i piu’ teneri
    poi serpenti, vipere, scorpioni sciacalli….etc…

    Serietà…un giovane dei rappresentanti dell’ ONU.in palestina..foto ricordo con un’ attivista con tanto di arma..’ se non era per l’ arma non si capiva chi era il palestinese..’
    Foto di gruppo…di italiche…..T.Shirt..nera e verde…tutte in posa con il braccio per il
    tipico saluto…’ molto simile al nazi ‘…………..Si è poi evoluta..la razza umana!!!!.
    E tante altre…

  5. Agenzia ONU trova dei missili in una scuola di Gaza- IL MESSAGGERO.

    L’ agenzia per l’ aiuto ai rifugiati palestinesi UNRWA ha comunicato di aver scoperto dei
    razzi (20) nascosti in una loro scuola di Gaza durante dei loro controlli, CONFERMANDO le ACCUSE DI ISRAELE secondo cui gli Hamas e altre fazioni USANO STRUTTURE CIVILI per nascondere le armi.

    SI SA’ CHE E’ COSI DA SEMPRE….ERA L’ ORA CHE CI BATTESSERO IL NASO
    ‘ MUSO’

    • Come quando da Beit Jalla sparavano su Gilo dalle case dei civili, preferibilmente cristiani, in modo che poi quando Israele rispondeva la notizia fosse che gli ebrei sparavano ai cristiani. In alcune occasioni hanno anche sparato dalla chiesa e uno dei colpi di risposta ha danneggiato la statua della Madonna, così poi il giorno dopo hanno potuto dire che gli ebrei, dopo aver ammazzato suo figlio, adesso sparavano anche alla Madonna. E’ la loro specialità.

  6. A me fà orrore ed indignazione nel vedere tutti quegli esseri vestiti di nero con il volto coperto con la fascia alla testa …rossa..verde…con l’ arma fra le mani.
    Poi tanti in abiti civili, ma il sentire non cambia
    Bisogna essere ottusi fuori ad ogni misura per non capire che sono mistificatori….etc
    Mi affascina un bel cervello …altrimenti apprezzo anche chi nella sua modestia cerca di crescere .da autodidatta ma arriva…anche qui credo che ci sia un’ intelligenza che
    al momento buono esplode..
    Mi sento un pò avvilito nell’ ascoltare parole cariche di odio e falsità…ma tutto questo
    non mi annienta anzi ..di questo tipo di battaglie qualcuna ne ho fatta e le ho sempre
    affrontate con decisione…

    Mail…articoli…penso di inviarli ad Helsinki, Ad un’ amico…e stessa professione…legge
    abbastanza bene l’ italiano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...