E ADESSO PARLIAMO UN PO’ DEI TUNNEL

TUNNEL – Quanto costano?

I tunnel sono di 3 tipi diversi: per contrabbandare materiale dall’Egitto, incluso quello bellico; per nascondere l’arsenale e come rifugio sicuro per i leader di Hamas; per entrare in Israele e compiere attacchi terroristici. Tutti questi tunnel sono protetti da un sistema di trappole per colpire i militari israeliani quando entrano per esplorare e distruggere. Un professore della facoltà d’ingegneria meccanica del Technion ha inventato uno “snake robot” – serpente robot di varie dimensioni che viene immesso all’interno dei tunnel in avanscoperta per monitorare la situazione all’interno di questi siti e prendere i provvedimenti necessari. Questa tecnologia ha permesso di salvaguardare la vita dei nostri ragazzi e di ridurre al minimo le perdite umane derivanti da queste azioni terroristiche. I tunnel realizzati a Gaza per conto di Hamas, costano 1 milione di US$ al chilometro e scorrono tra i 10 e i 20 metri sotto terra. Ogni tunnel ha circa 20 accessi diversi e si pensa che ve ne siano centinaia attivi, difficili da identificare perché il terreno in superficie è molto accidentato. Per la loro costruzione sono state utilizzate migliaia di tonnellate di cemento armato per impedire il crollo delle gallerie e chilometri di cavi elettrici per fornire luce ed elettricità alle pompe per fornire ossigeno all’interno. Questo progetto mastodontico è costato centinaia di milioni di dollari che sono stati sottratti alle esigenze umanitarie della popolazione. I nostri ricercatori stanno lavorando ad un metodo per identificare più velocemente i tunnel dall’esterno, senza dover scavare ogni volta.

Piero Abbina, presidente Technion (qui)
???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Shuja'iya

E ora forza, anime belle, strillate alla crisi umanitaria, mandate le flottiglie con gli aiuti per Gaza affamata, protestate su giornali siti forum blog pagine facebook contro gli infami sionisti che affamano quella tragica striscia di terra, luridi ipocriti che non siete altro!
(Voi comunque non fidatevi della propaganda sionista…)
propaganda
E nel frattempo
missili
barbara

  1. un vero labirinto sotterraneo. La fortificazione di tutto quello che c’ è in superficie.
    Punti di entrata innumerevoli cosi le vie di uscita. Le case, le abitazioni civili custodiscono la via di accesso di uno o piu’ tunnel.,
    L’ intera Gaza si proietta con queste strutture sotterranee che custodiscono un’ enorme
    arsenale bellico, forse maggiore di quanto si possa immaginare o che possa corrispondere alla realtà. Il popolo di Gaza alla spicciolata forse nell’ ordine di pochi
    edifici credo che siano sotto controllo di un gruppo di Terroristi…Hamas.Capillariamente
    probabilmente la popolazione civile alle dirette dipendenze e ordinidegli Hamas ,ossia
    come forze di suppoto….Idee…di come…
    Ora un grande lavoro è stato iniziato, credo il piu’ difficile,temibile dall’ inizio degli attacchi. Lo scontro diretto con gli Hammas terrorist…con la loro consueta tecnica di
    sempre di mescolarsi con i civili, continuando ad usarli a dispetto dei diritti umani.
    Comunque fino alle cronache odierne….vedendo, leggendo una sana cronaca che ci
    trasmettere quasi per intero tutto quello che succede.
    E qui…io ho notato il grande valore di questo popolo di Israele, e piu’ che mi documento
    e piu’ ne sono convinto,Non sò….se ed in che misura possono arrivare certe immagini
    ..cronaca anche di cose spicciole…ma non tanto. Ho visto la grande umanità di
    questo popolo.Ce ne fossere un pò di piu’!!!!
    Tunnel! Grosso lavoro. Ma nonostante questo….e non è poco! Credo in questo popolo
    anche per la grande intelligenza ed ingegno.E credo porteranno a termine tutto questo
    con qualcosa che possa salvaguardare le vite dei soldati israeliani. Non sò…ma immagino che siano percorsi pieni di ostacoli,fatali per chi non li conosce…..

    Am Israel chai…Shalom…Shalom…Shalom…………………

  2. ripensando ai costi dei tunnel….tutto denaro che poteva essere utilizzato per il benessere di Gaza ed il suo popolo.
    Ma gli Hamas non creano…distruggono! Cosi hanno fatto di quello che hanno lasciato
    gli israeliani dopo il ritiro da Gaza..Sono stati incapaci di proseguire quello che avevano
    costruito gli israeliani e sarebbe stato utile per fornire opera di lavoro alla popolazione.

    • Ma non è che non ne siano capaci, è semplicemente che non è quello il loro scopo. Hamas è nato unicamente allo scopo di distruggere Israele e gli ebrei, punto. Non esistono altri interessi, non esistono altri obiettivi. E’ questo che il mondo non è capace di capire. Se ne escono a dire, bisogna indurre hamas a cancellare quell’articolo, bisogna convincere hamas a riconoscere Israele: sono propositi di un’idiozia assoluta, sarebbe come comprare una lavatrice e poi cercare di usarla per cucinare: se volevo qualcosa per cucinare non compravo una lavatrice, punto.

  3. Infatti lo dichiarano apertamente. Sono …gli occidentali, i grandi capi…………….poi il
    solito popolino che con loro non ci potrà mai essere un accordo ..di pace..dialogo.come dicono loro.inutile insistere su’ questa via.
    E continuano ad usare il popolo di Gaza….come scudo…scusante per l’ opinione pubblica. Ed Israele stà facendo quello che è necessario per la sua sopravvivenza.E nel
    modo attuato.Trovo inutili i tanti discorsi e scusanti se non si estirpa il vero problema.
    Ci girano attorno.per riproporre le solite dinamiche…o parlando delle sofferenze del
    popolo.
    Barbara! Grazie per tutto l’ impegno…ricerche e le tante risposte.

  4. Incredibbbbbile ma sono delle vere e proprie opere architettoniche! !! Io credevo che fossero dei rudimentali passaggi sottoterra! Ma faranno un baccano infernale per realizzarli! Perché non fermarli sul nascere? Scusa l’ignoranza

    • Perché la quasi totalità del percorso è a Gaza e non in territorio israeliano, quindi in primo luogo sono lontani dalle loro orecchie, in secondo luogo per intervenire occorre fare quello che stanno facendo in questo momento: un’invasione di terra con l’esercito.

  5. Pingback: DOPO LA GUERRA | ilblogdibarbara

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...