HALLELUYAH

Dal coro dell’esercito di difesa israeliano (Tzahal-IDF)

E alleluia anche per gli eroici boicottatori antiisraeliani, che sono finalmente riusciti a vincere la loro coraggiosa battaglia contro la SodaStream: l’impianto di Ma’ale Adumin, in “territorio occupato” verrà spostato. E 900 lavoratori palestinesi perderanno il lavoro. Novecento famiglie palestinesi perderanno la loro fonte di sostentamento, ma cosa sono queste bazzecole di fronte alla grande vittoria contro il sionismo?

barbara

  1. I boicottatori ! Altre associazioni..mirano a ledere Israele per favorire indirettamente per
    protesta i palestinesi. Si è dimostrato ora nello specifico…ma in altre cose..si ne risente Israele….ma anche i palestinesi…avevano un lavoro sicuro..in ambiente positivo
    ed ora per mezzo di questi esseri merdosi lo hanno perso.
    Ho visto in TV la reclame per questo tipo di macchinetta per preparare direttamente acqua gasata in piu’ intensita’ . Geniale! Quanta fatica risparmiata! Il peso delle bottiglie
    aquistate al supermercato…portarle a casa..ed io al 3° piano. Lo spazio…piccola cucina…micronde/fornetto/ Yogurtiera e tostapane..Impilati 3 livelli..un pò di spazio..
    la macchinetta per Nescaffè..’ scontro serale per troppe cose! coinquilino,,’ Sfogo casereccio..’

  2. ma quali lavoratori palestinesi, saranno sicuramente traditori della causa/sfruttati dai vampiri sionisti/pagati dal mossad etc etc etc con l’aiuto degli americani bla bla bla imperialismo complotto boicottiamo poveri bambini etc. etc. etc…..ma che rabbia che vergogna, che ignoranza montante che oramai non e’ piu ignoranza ma ostinata stupidita’. Sfogo sarcastico-casereccio.😉

  3. E’ che non c’è niente da fare: sono delle merde, si spacciano per sensibili al dramma dei poveri palestinesi e sono unicamente degli antisemiti di merda, i palestinesi possono tranquillamente affogare dal primo all’ultimo, per quello che gliene frega a queste merde talmente molli e appiccicose che anche quando hai tirato l’acqua restano attaccate alla ceramica del water. Sfogo latrin-casereccio.

  4. Il fatto è che sti stronzi non si sono dati la zappa sui piedi ma su quelli degli altri.I lavoratori Palestinesi ora potranno mandare i propri figli a mangiare alle manifestazioni BDS

    • Mi torna sempre in mente una frase del mio amico parroco missionario ciellino che, pur se riferita ad ambito leggermente diverso, rimane sempre valida: “A volte ho l’impressione che certi pacifisti porgano sì l’altra guancia, ma non la loro, quella di qualcun altro”.

  5. Eccoti qui, sempre puntuale: ho appena condiviso su fb un articolo che sottolinea la “cretinitudine” ( parola tua, quanto mai azzeccata ) dei boicottatori ad oltranza..
    Ma almeno contassero fino a cento, prima di sparare le loro ca@@ate..
    Dici che resterà un pio desiderio?

  6. Brividi. La bellezza. Questi giovani mi hanno scatenato troppo forti emozioni… Pensare alla loro vita, al loro sacrificio, alla loro giovinezza. Incontaminata tenerezza. La bellezza contro l’orrore. Occhi miei, improvvisamente, pieni di lacrime, per questi giovani e la loro bellezza interiore che si ricongiunge e si espande, perfettamente umana, all’esteriore. Ecco la speranza: l’unica e vera e possibile speranza.

  7. scusate, ma che SodaStream stesse per aprire un nuovo impianto era noto da tempo, ma non ho mai letto che avrebbe sostituito quello “conteso”, semmai serviva ad aumentare la capacità produttiva, peraltro nell’articolo linkato dal Borghesino (se la traduzione automatica di google non è clamorosamente sbagliata) non si cita proprio quello di Ma’ale Adumim. Ho anche dato una (veloce) occhiata al sito ufficiale di SodaStream e anche lì non c’è nulla, mi pare strano che non annuncino la chiusura di un impianto tanto “contestato”

    • Quello di Ma’ale Adumin non viene citato perché non ce ne sono altri di contestati.
      Gli articoli pubblicati da Il borghesino sono tradotti da lui, non dal traduttore automatico! E non credo che serva un interprete di professione per notare la differenza…
      La notizia che l’anno prossimo chiuderanno l’impianto di Ma’ale Adumin perché non ce la fanno più a reggere al boicottaggio si trova in tutti i siti e blog di addetti ai lavori.

      • boh, mi sarà sfuggita la notizia negli articoli e rassegne di EoZ, e dopo aver letto la tua risposta ho cercato un po’ più a fondo ed effettivamente ho trovato un articolo di israellycool che ne parla, ma a dire il vero c’è anche questo disclaimer:
        “No official company announcement has been made in this regard, but it is considered “common knowledge” among those in the industry that this may happen. The decision had nothing to do with BDS. We have no idea what will be the actual fate of these workers”. Magari sono io ad essere troppo ottimista, e forse ci sono altre notizie da quando è uscito quell’articolo…

  8. Beh, non vedo nulla di strano. Quando gli israeliani si ritirarono da Gaza vi era una fiorente attività di floricultura che dava sicuramente lavoro a molti palestinesi.
    Le serre furono distrutte e nuove gallerie partirono da lì.
    Dei palestinesi non foraggiati da Hamas non è mai fregato nulla a nessuno…

  9. Grazie Israele di esistere!!!!Unico baluardo contro l’ ignoranza e l ‘ipocrisia mondiale.
    La prossima vita vorrei nascere e se serve, morire per Te.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...