AVREI VOLUTO PARLARE DI TUTT’ALTRO, OGGI

Perché non mi piace l’idea di avere un blog monotematico. E perché non mi piace parlare sempre di tragedie e di odio e di terrorismo e di crimini efferati, non mi piace proprio per niente. Davvero, avevo tutt’altro genere di post in mente, per oggi. Ma non me lo lasciano fare. Quelli che hanno fatto della morte altrui una missione di vita non me lo permettono.

E dunque mi tocca parlare di Chaya, che aveva tre mesi,
chaya-zissel-braun-baby-terror-attack-jerusalem
come Hadas Fogel: come lei è stata immolata sull’altare del dio dell’odio e della morte. E come per Hadas, anche per Chaya gli assassini sono stati celebrati come eroi (e venitemi a raccontare che sono vittime incolpevoli di un regime oppressivo. Venitemi a raccontare che non dobbiamo confondere loro con il loro regime. Venitemi a raccontare che loro la pace la vorrebbero).
Certo è difficile aspettarsi qualcosa di diverso da gente i cui bambini giocano così


(non ci sono didascalie, ma credo che le immagini siano sufficientemente chiare).
E ora andate a leggervi il bellissimo e toccante pezzo di Deborah Fait.
chaya-zissel-braun2
E quelli che hanno regalato agli assassini miliardi di dollari perché possano al più presto ricominciare, mi raccomando, vadano a spremere bene la loro solita lacrimetta al prossimo ventisette gennaio, per ricordarci quanto ma quanto ma quanto gli piacciono gli ebrei morti. Sepolcri imbiancati li chiamava un ebreo di una certa notorietà.

barbara

  1. Articolo, introduzione di Barbara ..al quale segue l’ articolo di Deborah.
    E’ superflua ogni aggiunta.Sono talmente chiari ed esposti con semplicità e con il solito
    realismo.
    L’ indignazione è sempre piu’ forte ed i motivi ce li ricordano negli articoli.
    Ma anche le loro ostinate idee che debordano troppo oltre alle democrazie e nonostante
    l’ affermarsi tragico di bande terroristiche con un folle senso islamico non comprendono
    oppure fanno finta la reale pericolosità degli Hamas ed un discreto numero di palestinesi
    e gaziani.Eppure…fanno parte dello stesso gruppo ideologico !!!!
    I loro popoli…seguono perdipiu’ la loro linea da bravi ascoltatori della propaganda..e sempre senza ascoltare..perlomeno…l’ altra parte, il popolo israeliano.
    E’ nauseante e fa’ sentire un forte senso di rabbia ed indignazione…l’ attentato terroristico
    che è accaduto ed è costato la vita alla piccola di 3 mesi!!! Feriti…” Barbara mi comunicato
    che sono 8…” Deborah comunica la solita dinamica informativa…non sempre chiara, descrittiva…realistica !!! Quasi da propaganda di parte…Da vergognarsi! Perchè il tutto
    molto silenzioso, sottotono…il popolo non si indigna…
    Antisemitismo. Molto penalizza Israele… pur condannando gli Hamas..terroristi in fondo
    li sostengono e anche profumatamente…Fior di dollari !
    Ed intanto..continuano .

  2. Vorrei poter dire in faccia a Deborah: Deborah, sei tutti noi, ma a che servirebbe?
    Dolore, rabbia, impotenza all’infinito.. ancora e ancora.
    La storia si ripete, io mi ripeto.. usque tandem?

    • Impotenza, sì. Perché contro chi decide e mette in atto a sangue freddo una strage di civili, come ti difendi? L’unica sarebbe fare altrettanto con loro, cosa che non faremo mai perché loro sono loro e noi siamo noi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...