E TU LO SAI L’INGLESE?

Mica tanto? Beh, niente paura, sono qua apposta io a darti una mano.

Dedicato alla signora Comizzoli Samantha

BREAD TO BREAD, WINE TO WINE
pane al pane, vino al vino

WE ARE AT THE SHORT IRONS
semo a li ferri corti

I TELL YOU POPELY POPELY
te ‘o dico papale papale

ARE YOU LOOKING THE HAIR
stai a guarda er capello

WHEN IT WANTS, IT WANTS
quanno ce vo’ ce vo’

BUT MAKE ME THE PLEASURE
ma famme ‘r piacere

DON’T EXTEND YOURSELF
nun t’allarga

BUT, FROM WHEN IN HERE?
ma da quanno ‘n qua

THE SOUL OF YOUR BEST DEAD RELATIVES
l’anima de li mejo mortacci tua

WHICH GOD TAXI DRIVER!
che Dio t’assista

BUT WHAT ARE YOU STAY TO MAKE?
ma che te stai a fa’?

BUT WHO MAKES ME MAKE IT
ma chi me lo fa fa’

RIGHT TO BE LIGHT
giusto pe’ esse chiari

BUT OF WHAT
ma de che

HOW DOES IT THROW?
come te butta?

I AM TIRED DEAD
so’ stanco morto

WHO WIRES YOU!
chi te se fila!

WHO HAS BEEN SEEN, HAS BEEN SEEN
chi s’è visto s’è visto

TODAY IT’S NOT AIR
oggi nun è aria

BY FEAR!
da paura!

GIVE IT TODAY AND GIVE IT TOMORROW
daje oggi e daje domani

PLEASE RE-TAKE YOURSELF
aripijate!

STAND IN THE BELL, LITTLE BROWN (DARK)
sta ‘n campana, moro

STAY BEEF
stai manzo

I DON’T CARE OF LESS
nun me ne po frega de meno

WE ARE AT HORSE
semo a cavallo

THERE ISN’T TRIPE FOR CATS
nun c’è trippa pe’ gatti

I’M SO HUNGRY THAT I DON’T SEE
c’ho ‘na fame che nun ce vedo

ROMAN JUMP IN MOUTH
saltimbocca alla romana

GO TO DIE KILLED
vammoriammazzato

YOU ARE BASTARD INSIDE
sei bastardo dentro

YOU REJUMP ME
m’arimbarzi

IT DOESN’T MAKE A FOLD
nun fa ‘na piega

I OPEN YOU IN TWO LIKE A MUSSELL
t’apro ‘n due come ‘na cozza

SPEAK LIKE YOU EAT
parla come magni

I’VE MY LEGS THAT ARE DOING JAMES JAMES
c’ho le gambe che me fanno giacomo giacomo

GIVE TO THE HEEL, GIVE TO THE TIP
daje de tacco, daje de punta

YOU GOT MUCH COMPLEX THAN THE FIRST MAY CONCERT!
c’hai più complessi tu ch’er concerto der primo maggio!

YOU ARE OUT LIKE A BALCONY
stai fori come ‘n barcone

I LIVE IN HUNDRED CELLS
sto a Centocelle

(Paolo Avanti)

E per completare la lezione:

Come dite? Ah, la Samantha? No, niente, è per via di questo

Comizzoli-Cucchi

(non che il punto focale sia l’inglese, beninteso, ma anche quello, insomma…)

barbara

  1. Ma che davero davero?
    Bravo Giovanni! Subito imparato a tradurre nel miglior comizzolese, grazie alla lezione di Paolo Avanti e di Barbara.. facciamo cosmicominglese.. ecc. e non pensiamoci più!
    Cioè.. ripensandoci, forse meglio tragicomico..
    Fuck!

  2. Bell’elenco. Ma “nun me ne po frega de meno” nasce in inglese.

    Ricordo anche il film di Manfredi, dove il commendatore pretendeva che lui traducesse “alegher, alegher, che il bus l’è semper negher”. Dopo la traduzione: “happy happy, the hole is always black“, il commendatore chiedeva, sorpreso, perché gli americani non ridessero.

  3. Medesima lezione per l’italiano? Si leggono certe castronerie che vien da piangere e flagellarsi: pronomi, questi sconosciuti; le h ‘a random’, dove (e quando) capita; apostrofi? tutti assenti quando venivano spiegati; per le i vedasi le h…
    Non parliamo poi di congiuntivi e condizionali, concordanza di tempi e/o generi, punteggiatura and so on!
    Anyway… bellissimo prontuario!😉

  4. Certo che tu, pur di contastare chi, eroicamente, difende i deboli con tutti i mezzi che ha a disposizione, le provi tutte, eh?
    Come mi dicevano spesso alcuni partecipanti ai concorsi pubblici: “Ma un bravo ragioniere deve per forza conoscere l’italiano?”

    • Secondo me… se un bravo ragioniere e’ straniero puo’ fare errori di italiano (se non li fa di ragioneria). Se e’ italiano – dopo 13 anni di scuola mi sembra il minimo sapere parlare italiano!!

    • Io sono perfidissimamente perfida, come proprio tu, se non ricordo male, hai commentato in un mio post dedicato a un signor psicologo. Quanto al ragioniere, se uno in decenni di studio non è stato capace neanche di imparare le propria lingua, che fiducia posso avere nella sua capacità di distinguere un muro portante da un muro divisorio? Come posso credere, se è un medico, che sia stato capace di imparare correttamente le nozioni che gli servono per curarmi?

  5. You made me die of laugh…. (mi hai fatto morire dal ridere)! Sarebbe troppo divertente (anche il filmato) se solo non fosse per la conclusione del commento di questa Samantha Comizzoli!

  6. Oh cacchio, la fine del commento non l’avevo letto! Dì la verità, Cucchi aveva scoperto che voi ebrei venivate in realtà dal pianeta Sigma Draconis e lo avete fatto tacere (tono accusatorio e lampada sparata in faccia)!

    • No, adesso ti spiego: le torture sono servite a fargli confessare che era filopalestinese – perché nessuno lo sapeva, lui non lo aveva mai detto, e quindi senza torture di sicuro non sarebbero riusciti a farglielo confessare – e poi il resto è venuto come logica conseguenza (certo che per strumentalizzare in questo modo una morte come quella, qualunque errore potesse avere commesso, ce ne vuole dello stomaco).

  7. si è sempre coerente…nelle sue ossessioni tipicamente naziste.Insomma le solite espressioni trite ritrite. Ti prego arruolati con gli isis..o gli hamas che sono i tuoi fratelli.
    @ Fra le notizie odierne..l’ attentato a Gerusalemme. Con un’ assassinato e una decina di
    feriti..cittadini israeliani.Attentato rivendicato dagli hamas!!!! Che tristezza.Il popolo israeliano ha diritto di vivere serenamente. Vogliono lo stato palestinese!!
    Politici nauseobondi. Gli auguro un pò di attentati..in casa loro dove è molto vivace la
    presenza che sostengono.

    • Il fatto è che questo “prontuario” che avevo lì da tempo immemorabile, l’avrei messo più volentieri senza quel rigurgito di fogna. Poi è arrivata lei con la sua geniale trovata e il suo superbo inglese e allora l’ho tirato fuori.

  8. Sensatamente è come dici tu.Ora un certo timore lo stanno già assaggiando, con questo
    non c’ è da godere visto il loro votarsi al martirio pur di nuocere,creare danni uccidendo e
    noi non ne saremo esenti da questa follia.
    Penso molto spesso ad Israele,al suo popolo che ha uno scarso sostegno estero e non un
    supporto come merita per tante ragioni.Ed in certi giorni, come quello di oggi, gli attentati…
    l’ ultima aggressione bellica…trovo molto pesante il solo pensiero di come sono costretti a
    vivere una realtà altamente negativa e troppo datata.Situazione che sento in me molto forte con tutto quello che
    può farci sentire,provare.Un pò sul tipo notti insonni..o quasi.Ideale, credo forte e viscerale.
    E tu Barbara lo vivi e si sente. Ed un grazie ancora per tutto quello che ci comunichi…
    Shalom a te..a tutti.
    Am Israel chai ve chaim…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...