BANDIERE A CONFRONTO

barbara

  1. Non meno ignoranti della prof…” conoscente di Barbara..”.
    Le persone che si vedono nel video mi sembrano studenti…che cultura hanno verso il M.O. Nel plateale terrorismo…Un pizzico di senso critico!?
    ..Loro seguono le stesse dinamiche….propaganda,odio, ..il tramandato,
    del popolo..stampa..etc.
    France. Il mio coinquilino…università…sembra che fosse l’ unico ad andare a quei tempi..” anche attuali..” ad andare controcorrente.
    Il resto…tutti estasiati come fosse un’ avvenimento importante per il popolo cinese…la venuta di Mao…e loro con il famoso libro rosso.

    Il post..Scià…dopo un pò da lì in Iran arrivo’..il nuovo capo! Grande conquista..libertè..etc…
    ” ma vi rendete conto in quali mani finisce il popolo iraniano….
    e per la Cina..idem..” dalla padella nella brace!
    …spiegava il suo pensiero…ma l’ esaltazione rendeva impossibile il sano
    recepire. Il tempo…anche sull’ immediato gli dette ragione.
    Un 1..verso 60…o piu’.
    E anche ora continua.

  2. Ormai ho notato che ci sono anche dei non musulmani tra i sostenitori dell’isis (vedi i grillini. a parte il ‘gran mufti’ Beppe Grillo che è molto probabilmente un convertito all’islam).

    Dovrebbero fare come dice Wilders. Lasciare andare gli aspiranti jihadisti in Siria per poi non lasciarli più tornare.

    Notare ‘all of israel are killers’
    A parte i criminali (che trovi in tutti i paesi del mondo, in primis quelli musulmani), questo è uno di quelli che darebbe dell’assassino anche ad un neonato solo perchè ebreo.

  3. Triste realtà, e se vogliamo paragonabile anche a quello che succede in qualsiasi altra parte del mondo verso gli albanesi, gli zingari, i rom (e molti altri che ora non mi vengono in mente)… lo stato di nascita purtroppo per molti, definisce e giudica una persona, indipendentemente dalla persona stessa…

    • Confesso che non mi è molto chiaro il nesso fra i pregiudizi nei confronti di tutti gli appartenenti a gruppi etnici o nazionali con una certa percentuale di delinquenza e un video che mostra la passiva accettazione del più feroce terrorismo e, contemporaneamente, il rifiuto e la demonizzazione di uno stato democratico.

      • Riporto da wikipedia ciò che ha detto Ayaan Hirsi Ali: “Agli occhi dei socialisti, chiunque non sia bianco od occidentale è una vittima, e in questo elenco sono inclusi i musulmani, i palestinesi e gli immigrati. Io ritengo di non essere una vittima. Sono responsabile delle mie azioni come qualsiasi altra persona, e questo vale per tutti. In Somalia, la mia famiglia mi ha cresciuto nel razzismo insegnandomi che noi musulmani siamo superiori ai kenioti cristiani. Mia madre pensa che siano delle specie di scimmie. Quando ho iniziato a dire questo in un’aula di scuola, l’insegnante ha obiettato che era “falso e impossibile”.

        Ma io ho ribadito che era vero. Ho detto che vivevo nel centro profughi della città di Ede e che ai somali da me conosciuti era stato insegnato che gli olandesi erano non circoncisi, atei e sporchi (…) È un errore fondamentale pensare a un individuo come a un’eterna vittima. La gente di colore, i musulmani e altri immigrati non occidentali non sono vittime. Sono individui, esattamente come me, che sono arrivati in Olanda in cerca di una vita migliore. È mia responsabilità migliorare le mie condizioni di vita e non pretendo che le autorità lo facciano al posto mio. Chiedo soltanto di poter vivere in un ambiente di pace e sicurezza. La visione del mondo dei socialisti è diversa. Chi non è bianco e cristiano, e non condivide gli ideali della civiltà cristiana, è, per definizione, una vittima (…) La crisi del socialismo olandese può essere valutata confrontando il suo atteggiamento nei confronti dell’islam e di Israele. Se uno skinhead dipinge svastiche in un cimitero ebraico, questo è nazismo e verrà punito. Se un immigrato marocchino fa lo stesso, è una espressione del suo disappunto per il conflitto israelo-palestinese. (da Il Foglio del 29 dicembre 2010)”

        Ayaan Hirsi Ali si becca dai socialisti della razzista, della traditrice (perchè per i socialisti tutti i neri devono essere di sinistra) e della islamofoba, nonostante sia ex musulmana (e oltretutto ha pure lavorato in Arabia Saudita) perciò l’islam lo conosce bene.

  4. me vie’ in mente una gag che gigi proietti fece in teatro, anni fa:
    lui recitava un monologo serio mentre un’attrice si spogliava e mostrava le zinne.
    e lui non riusciva a recuperare l’attenzione del pubblico – nemmeno, alla fine, sventolando un bandierone giallorosso.

    …ecco, magari ce doveva prova’ co’ la bandiera de israele…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...