QUALCUNO LO SA

E ha anche il coraggio di dirlo.

barbara

  1. semplice, diretto e lineare. per quello assolutamente osceno agli occhi di certi personaggi…. meglio che stia attento a come parla, monsù Hamid, certe affermazioni non le digeriscono facilmente.

    tra l’altro, l’hai letta la letterina ai giovani occidentali della suprema guida Khamenei?
    meraviglioso esempio di islamica eloquenza, rigorosa obiettività e cristallina purezza d’intenti….

    • Beh, Khamenei ha cominciato vent’anni fa a dire ci serve l’atomica perché dobbiamo distruggere Israele, e il mondo intero ha cominciato a scandalizzarsi (sì, insomma…) solo quando l’ha detto Ahnmadinejad. Quindi in definitiva non c’è moltissimo di nuovo e sorprendente che mister K. possa ancora dire. Tanto lo sanno tutti che gli ebrei hanno la precedenza ma poi tocca anche a tutti gli altri.

  2. Chissà se verrà il tempo che questo genere di persone che come una scintilla possano
    a far ardere un fuoco positivo in tanti esseri e non distruttivo, atavico ,negativo in ogni sua espressione. Un La…basterebbe iniziare da uno stato..e probabilmente il suo popolo
    sarebbe anche piu’ felice.

    • Non succederà mai. L’islamia non è come l’Occidente, le basi sono diverse. Come dico sempre, per noi la pace, l’amicizia, il voler bene agli altri ed il rispetto sono considerate cose buone, in Islamia la guerra, stuprare donne, lapidare gli adulteri ed il pervaricare sugli altri popoli sono considerate cose buone.
      Per gli islamici quest’uomo è alla stregua di ciò che è per noi un mafioso.
      Secondo me prima o poi succederà quello che dicono i musulmani. Ci saranno solo loro nel mondo, le altre popolazioni non sono bellicose come quella islamica, e man mano che i muslims aumenteranno, man mano che noi infedeli saremo decimati a colpi di scimitarra, minori saranno le difese degli altri popoli.. E quando ci sarà solo l’islam, la guerra regnerà sovrana.

      • E sempre per la ragione che ho spiegato, che i muslims vincono anche se divisi
        Per loro non vale nulla ciò che conosciamo. Non vale neppure ciò che è sempre valso per gli altri la storia.

      • Il fatto è che per l’ebraismo e il cristianesimo non mentire significa non mentire, non rubare significa non rubare, non uccidere significa non uccidere; per l’islam questi comandamenti significano non mentire a un musulmano, non rubare a un musulmano, non uccidere un musulmano. Nei confronti di tutti gli altri tutto questo è permesso, quando non addirittura raccomandato. E diventa raccomandato anche quando si tratta si musulmani “traditori” come l’egiziano del video. E quindi loro hanno sempre una marcia in più, quando si tratta di far fuori gente e sparare nel mucchio.

        • Mi sembra che nell’islam si può mentire ai musulmani, c’era un tale che diceva che la taqqiya serve in primis per combatterci, ma anche per metter pace tra marito e moglie. L’islam è abbastanza fumoso ed ambiguo nell’illustrare i rapporti tra i musulmani, ma molto chiaro nell’illustrare i rapporti verso noi non musulmani.

  3. Il lato molto negativo è che sono Nazioni totalitarie e con un clima chiuso ad ogni minimo
    spiraglio che sia democratico e vige la violenza nel dettare legge. E se vi sono dei cambiamenti questi non sono positivi è spesso come una guerra fra clan. Difficile una proiezione che possa essere al passo dei tempi. Arroccati e ben fermi nel passato.
    Mi rattrista..sapere che in quelle realtà esistono persone che potrebbero cambiare certe realtà in meglio in tutti i sensi. Questione di tempi…? Un sano risveglio di presa di coscienza popolare….” una specie di risveglio secolare..” sarebbe auspicabile..ma lo metto molto in dubbio per vari fattori compreso in primis la loro ristrettezza del pensiero
    che..dovrebbre andare molto oltre all’ attuale.
    Se si presenta un’ occasione di cambiamento anche creata dal popolo stesso…nelle loro scelte perdono come sempre ..un’ occasione.
    E’ vero certe realtà sono molto sporche..vige l’ arcaioco banditismo..” ora terroristi..”..poi
    si dice che il pesce puzza dalla testa…i capi! Che non sono altro che dei capo di un clan
    e quasi sempre fautori e sponsorizzatori del ..bantitismo/terroristi.
    Se avessero un’ altra impronta molto sarebbe diverso….ma è un sistema deteriorato nell’ insieme.
    E…qui metto in ballo Israele….dovrebbe essere…quando ci sono inflazioni della legge
    dovrebbero ricercare..e punire i colpevoli..Invece li premiano! E’ questo che succede da
    sempre con i vicini.
    E…qui si arriva all’ articolo! Come dici tu….queste persone non avrebbero vita facile…anzi
    li priverebbero di questa!!!!
    Il marciume è piu’ che evidente! Indecente la conduzione politica dell’ occidente.in tutto
    quello che succede.
    Sono lontano nel sentirmi orgoglioso di essere italiano, europeo.Nel mio piccolo lo sono
    per certe convinzioni, idee maturate credo con senso critico nel tempo.

  4. Anche a me capita di dover rileggere alcune cose sia scritte da persone con scarsa scolarizzazione fino a qualli all’ apice come scrittori.Le critiche mi piacciono specialmente se sono intelligenti e costruttive e come tali le ho sempre accettate da collaboratori e superiori,
    Mi sarei aspettato dalla sua cattedra di leggere con piacere qualcosa riguardo all’
    articolo.

    • Brava e coraggiosa ragazza.. giovane donna!
      Una delle poche risparmiate dal lavaggio del cervello, secondo la sua definizione.
      O non sarà che a tante manca il coraggio? Perché ce ne vuole, riconosciamolo.

    • Bisogna vedere che aria ha respirato in casa. A Londra avevo una compagna che mi ha raccontato che suo padre “dimenticava” le chiavi della macchina sulla tavola e lei le prendeva e andava a fare un giro. Spesso succedeva che venisse fermata e portata in caserma e allora suo padre, che era amico del capo della polizia, faceva una telefonata e quelli la rilasciavano. Ecco, quella, indipendentemente dalla dose di coraggio che può avere, sicuramente non ritiene di valere la metà di un uomo e che il suo scopo nella vita sia di tacere e obbedire. Più che il coraggio, direi che a molte manca la possibilità di apprendere quali siano i loro diritti in quanto esseri umani.

    • Ma quanto sono stupidi gli uomini musulmani?
      Se non fossero pericolosi, dovrebbero indossare tutti dei paraorecchie per non rischiare di perdere l’udiuto a causa delle risate del resto del mondo.

      3:13 – Questo lo dicono in tanti, ma i musulmani non capiscono il significato di queste parole, anche se sono chiare.

  5. Parlando dell’isis, ieri ho letto l’articolo di un tedesco che è riuscito ad infiltrarsi nell’isis, ed ha saputo da loro che oltre ala conquista di roma, mirano ad uccidere tutti gli infedeli, uno per uno.
    Noi infedeli siamo circa l’80% del’umanità.
    Il califfo sembra un hitler potenziato.

      • Non so, questi sono più cattivi.
        Se gli ebrei fossero stati l’80% dei tedeschi, Hitler se ne sarebbe stato buono buono nascosto nella sua bettola frequentata da fanatici antisemiti, deriso dal resto del mondo, o si sarebbe trasferito in un altro paese a scrivere libri complottisti, ma senza entrare in politica.
        Invece il califfo ha messo insieme un gruppo per ammazzare la maggior parte dell’umanità.

        Parole di al sisi che riassumono il tutto: “È mai possibile che un miliardo e 600 milioni di persone possano mai pensare di riuscire a vivere solo se eliminano il resto dei 7 miliardi di abitanti del mondo? No, è impossibile”

        • Sul fatto che siano più pericolosi di Hitler non c’è ombra di dubbio. Tuttavia il fatto che con la Russia si sia imbarcato in una impresa già precedentemente tentata da Carlo XII di Svezia e da Napoleone e dalla quale entrambi erano usciti a pezzi, prova che neanche lui aveva tanto chiaro il senso delle proporzioni.

        • Ma Hitler ha fatto come Mussolini. Dapprima voleva agire in un area più limitata, poi si è montato la testa ed ha deciso di espandersi ed espandersi sempre più, mentre l’Isis parte già con idea di espansione (tutto il mondo, partendo da un area grande come il Belgio).

          Hitler ha perso perchè era mosso dalla sete di potere e voleva godere dei frutti del suo operato. una volta ha pure detto, che alla sua età non aveva più una vita davanti, perciò doveva muoversi.
          Al califfo e ai suoi adepti non interessano queste cose. a loro interessa solo lavorare bene per poi godersi le 72 vergini.

        • Direi di no. Il programma di Hitler è sempre stato duplice: da una parte sottomettere tutto l’est europeo, dall’altra attaccare l’ovest per cancellare l’umiliazione del diktat di Versailles. E ha messo in atto la sceneggiata del patto Molotov-Ribbentrop per tenere buona un momentino l’Unione Sovietica, giusto il tempo di andare a fare l’altro lavoretto, avendo ben chiaro fin dall’inizio che appena completato quello avrebbe stracciato il trattato. E contemporaneamente approfittare della guerra per liberarsi degli ebrei. Il programma di Hitler non è mai stato limitato.

        • Tutti quelli che si espandono troppo prima o poi cadono, vedi impero romano, vedi Napoleone, vedi impero ottomano. Quindi è fuori discussione che prima o poi cadranno anche loro. Il punto è quanti morti ci vorranno prima che ci si arrivi.

      • Qualcuno ha detto che se minacci a destra e a manca (come fa lisis) ti fai troppi nemici.
        Io mi aspetto che prima o poi quelli dell’isis, ingallati come saranno, minacceranno anche il moccioso nordcoreano. Dopo li sono cavoli amari.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...