MAIS SI…

E che nessuno si azzardi a perdersi il post che vi schiafferò giù domani.

barbara

  1. Il dolore sia fisico che dell’ anima nell’ aver subito troppe cose atroci,inaudite, insensate
    non hanno impedito agli ebrei di tenere vive le loro ricchezze interiori .Sono riusciti a scrivere oltre a documenti , libri e tanta musica..E chissa’ con quali mezzi….
    Grande insegnamento! Credo che il dolore non deve impedire nel credere alla vita anche
    quando le speranze possono essere vane, nulle.Poi ci sarà vita di nuovo..
    La tristezza e i lucciconi per Adèle ci sono stati anche se le note ed il canto di Habanera
    mi hanno dato un senso di gioia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...