SI FA PRESTO A DIRE VIVALDI

Shabbat shalom a tutti.

barbara

    • Vedo che sulla bellezza abbiamo idee contrastanti… un motivo ci dev’ essere…
      Dovremmo forse usare la sfruttatissima:non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace? Che sia una “grandissima straordinaria perla di saggezza” anche questa?

      • Ho sempre avuto grossi problemi a collegare nomi e facce, sicché prima di ogni udienza pregavo gli scolari di dire ai genitori di dirmi chi erano quando arrivavano, anche se tutti gli altri colleghi non ne avevano bisogno perché erano in grado di riconoscerli. Un giorno arriva una mamma e dice: “Buon giorno, sono la mamma di…” e io la interrompo: “Sì, lei la ricordo: è identica a sua figlia”. E lei, spalancando gli occhi: “Oddio, povera figlia, davvero l’ho fatta così brutta?” L’ho guardata con attenzione e ho constatato che sì, era proprio brutta, ma brutta da non dirsi… e non me n’ero mai accorta. Sarà stata l’intelligenza, la cultura, la vivacità della persona, non so, fatto sta che fino a quel momento non mi ero mai accorta di quanto fosse brutta. E un attimo dopo me n’ero già dimenticata. C’era la madre di un’altra scolara: a guardarla pezzo per pezzo, il viso, i capelli, il corpo, le gambe, le mani, non c’era niente di lei che si potesse definire bello, eppure ogni volta che me la trovavo davanti mi ritrovavo irresistibilmente a pensare: “Che gran bella donna!” Ecco, ci sono persone così. Detto questo, almeno due di queste quattro straordinarie artiste (dire semplicemente musiciste sarebbe davvero riduttivo) le trovo proprio di rara bruttezza. Il che ovviamente non diminuisce il piacere di guardarle (non brutte tipo Livia Turco, per intenderci).

        • Bene Barbara, vedo che confermi quello che avevo scritto, tanto è vero che non ti eri prima accorta che la ragazza fosse “brutta”.
          La bellezza NON è fatta SOLO di tratti somatici e forme esteriori: il vero segno è dato dalla personalità, se intensa e ricca di doti umane, di fascino.
          Madre Teresa, come Golda, era bella in questo senso anche da vecchia (in foto magari no).
          Ma, ripeto, le persone vanno viste e sentite in azione.
          In realtà SPESSO la bruttezza è, prima di tutto, un fatto interiore.
          Poi c’è l’antipatia, politica per esempio, che ci fa vedere in peggio le persone…….

        • Sì, queste quattro ragazze non sono propriamente belle ( eccetto forse una delle due violiniste), ma sono eleganti, si muovono con grazia, sono in perfetta armonia, sembrano le tre grazie (pur essendo in quattro!), unite dalla stessa passione. E poi sono ironiche… e l’ ironia è una componente straordinaria della personalità, di una donna così come di un uomo. E’ bellezza irresistibile…

        • Mi sono accorta di essere in moderazione e non mi sembrava di aver detto bestialità! Non so come funzionino queste cose… non me ne intendo proprio di WP!

        • @Silvio: No no no, un momento! La madre della mia scolara non mi ero accorta che fosse brutta, queste due del video le ho viste brutte eccome! Simpatiche, gradevoli, apprezzabili, tutto quello che vuoi, ma brutte! Tu non le trovi brutte, io sì, cosa devo farci?

        • Mmm… però avere la loro età non guasterebbe… Non mi dire:- Non farei cambio manco morta!
          La solita volpe e l’ uva…

  1. Buongiorno Barbara e a tutti.
    E’ un video straordinario. A me ha trasmesso voglia di sentirlo e vederlo ancora tante volte.
    Le amiche che suonano hanno inscenato una sorta di competizione e gioco di forze – tutta femminile – sbaraccando il machismo che ancora prevale nella nostra società, dimostrando cosa vuol dire essere vere alleate (almeno in questo caso).
    La forza che ho percepito, sta nel legame che le unisce: di sicuro l’allenamento e l’amore per la buona musica. Queste splendide musiciste mi hanno regalato 3 minuti e 24 secondi di autentica felicità. Grazie.

  2. Simpaticissime ! Giocano con tanta ironia…..ma non lasciamoci ingannare da questi aspetti, sono delle brave musiciste! Giocano facendo musica padrone dei loro strumenti.
    E’ un pò come fare certi virtuosismi.

  3. Cinesi! Copiano…creano…basta vendere.Poco importa cosa..come..Ho letto che a Roma in dei loro negozi..vi erano in vendita T.shirt…camicie con scritte antisemite! Merce sequestrata..
    Ci mancavano i cinesi!

  4. Tale merce risulta fabbricata a Prato…3° comunità numerica dopo Londra e Parigi..
    Le maglie larghe…della politica hanno creato..permesso. in oltre un ventennio una situazione con
    tante pecche e di tutti i generi .
    .

        • Quello che so è che quando vengono fatti controlli in ristoranti italiani, messicani, arabi, coreani ecc., a volte vengono trovati in regola e a volte no; quando vengono fatti nei ristoranti cinesi non vengono MAI trovati in regola dal punto di vista igienico. Così come in spiaggia vedo le “massaggiatrici” cinesi, che passano da un corpo all’altro senza mai lavarsi le mani.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...