SOTTOMISSIONE

È un romanzo, come sapete, e come tutti i romanzi racconta una storia di fantasia. Però. Però poi succede che leggiamo questa storia di fantasia, e ci guardiamo intorno, e ci vengono i brividi alla schiena, perché quello scenario da incubo rappresentato in questa storia di fantasia assomiglia maledettamente a ciò che stiamo vedendo succedere intorno a noi. Come sicuramente sa la maggior parte di voi, il romanzo racconta delle elezioni del 2020 in Francia, della vittoria del partito islamico che negli anni precedenti non ha fatto altro che rafforzarsi, e di come tutto questo influirà in quella che un tempo era stata la civiltà occidentale. O, più semplicemente, la civiltà, con le libertà conquistate attraverso dure battaglie, e la parità tra i sessi e i diritti acquisiti e la democrazia…
Il libro ha anche, a mio avviso, un discreto valore letterario (che raggiunge vette sublimi nella descrizione dei pompini di Myriam), ma dovrebbe avere soprattutto il valore di un severo monito, di un ultimo, perentorio invito ad aprire gli occhi prima che sia troppo tardi – con la speranza che ci troviamo ancora in questo prima. Credo sia utile leggere, insieme al libro “di fantasia”, anche questo documento
LoStatoIslamico
(non lasciatevi impressionare dalle 64 pagine: ci sono moltissime immagini e si legge in fretta). Questo testo è “la parola alla difesa” dell’ISIS, la risposta alle accuse che da ogni parte gli vengono mosse, una “onesta” rappresentazione dello Stato Islamico nella sua autentica realtà (che ricorda tanto questo, nei toni, negli argomenti, nelle immagini idilliache che evoca, e soprattutto nell’assoluta aderenza ai fatti). Se poi ti restano ancora due minuti, vai a leggere anche questo, che male non ti farà di sicuro.

Michel Houellebecq, Sottomissione, Bompiani
Sottomissione
barbara

  1. So che questo commento non c’entra niente con l’articolo… ma forse c’entra sì!! ECCOME!
    La frase di Netanyahu
    ” Even if Israel has to stand alone, Israel will stand.”
    in mano alla schifosissima stampa italiana è diventata:
    Anche se Israele dovesse rimanere da solo» reagirà da solo alla minaccia nucleare attribuita all’Iran. (sole 24 ore)
    “Anche se Israele dovesse rimanere da solo reagirà alla minaccia nucleare iraniana”. (Rai NEWS)
    Vi prego amici, datevi da fare, contattate i giornali, le tv e denunciate questo ennesimo scempio della verità!!!

  2. Ugo Volli …ci trasmette il suo pensiero. Per me è una persona dotata di intelligenza molto
    elevata con tante qualità che le fanno da contorno. I suoi articoli è indispensabile leggerli
    e cosi dovrebbero fare tante persone che sono ai vertici della politica. Riflettere ..poi farebbero cose piu’ sensate.
    Gli articoli di Barbara…ci ha mostrato diversi legami fra il PC dell’ URSS… e l’ Islam.
    Ci hanno..mostrano le immagini di un mondo perfetto.
    Come ho detto altre volte..io bimbetto di 7aa a volte con il papa (babbo!) ho piu’ volte detto che per me non è cosi…diverse cose le vedo in maniera diversa…etc.Insomma critico. ” riguardo al primo..” Ed in seguito con un pò piu’ di bagaglio nel sostenere tanti
    miei dinieghi.
    E ora, con tanti mezzi di comunicazione, fonti ..per conoscere tante, tante persone abbracciano sia il loro credo religioso che modi di vivere.Il primo..regola il tutto.
    Democrazia..sullo 0. Per me incomprensibile. Probabilmente sentono le necessita’ di essere guidati con regole ben delineate..E per gli estremisti si sfocia nella follia con azioni
    piu’ che atroci.
    Obama, il dessert! l Con la sua insana politica a cosa mira! A creare nell’ Iran lo stato
    a capo del M.O…C’ è ancora troppo tempo alla fine del suo mandato e tanta politica che nel
    poi sarà ancora piu’ difficile da gestire.

    .

    • Beh, insomma Marco…Obama più che un dessert, è una polpetta indigesta che resta sullo stomaco. Come ci resta sullo stomaco quel suo Nobel! Pessimo presidente, in politica estera non ne ha mai imbroccata una. Osannato dalla nostra sinistra: era nero, una garanzia.

      • Cosi…tanto per completare un pasto…con un primo altamente indigesto….ed un secondo troppo sanguinolento ! Ma rigorosamente non maiale!
        Essere..qui in compagnia di chi la pensa come me ha rafforzato l’ esternare le mie idee..già presenti.
        Molti contenti alla seconda elezione di Obama presidente! Non capivo il perchè..
        molto spesso le mie idee…sono diverse dalla massa. .@
        Il corteo che passava sotto le mie finestre..” soliti slogan..bandiere..anche l’ immagine del Che..” ..Via! La Martini con Tutto sbagliato baby..a volume alto.

      • Che strano, più che il colore della sua epidermide (a cui in realtà non faccio neppure caso), noto tantissimo il colore della sua bandiera: il rosso.

  3. Per cominciare mi sto “ciucciando” il mattone dello stato islamico, con le varie……. sagre paesane…….
    Manca lo stand di vendita di “Pelli di orsi non ancora uccisi”……..

    Noto che si dice che il 20% dei soldi rapinati viene distribuito alla popolazione: il resto serve ai rifornimenti e NON se lo PRENDONO ufficiali e soldati….
    Però i curdi trovano somme consistenti nelle tasche dei terroristi uccisi….
    Come è ovvio: non possono depositarli in banca e non hanno una casa in cui nasconderli. Chi la scampa, porta a casa il gruzzolo.

    Perché si tratta di mercenari, anche se non lo ammettono.
    Cose già straviste nella storia del mondo.
    Mongoli, Tartari, Turchi, Unni, eccetera, di diverso, avevano solo le armi.

    Spariranno anche questi, anche se costerà molto sangue.

    • Eh, sempre a pensare male tu! Gli trovano i soldi in tasca perché li hanno ammazzati prima che avessero il tempo di darli ai poveri! E poi, dai, non ti commuove quel mondo meraviglioso di umanità solidale, di donne finalmente rispettate e non usate come oggetti come da noi, libere di stare in casa invece che costrette a uscire ad affrontare il mondo, di bambini affettuosamente cresciuti nell’amore per Allah e per il profeta, di giustizia che non commette errori…

      • Il senso generale che ricavo da testo e foto è di OPPRESSIONE.
        Mi fa pensare alla defunta (?) Unione Sovietica, dove lo Stato pensava a tutto (?) per tutti.
        Il tutto fondato su una ideologia: non c’è molta differenza pratica fra una ideologia statalista ed una teocratica.
        Noi liberali in un regime così “schiattiamo” (o ci “schiattano”……).

        Mi sembra di vedere anche lì facce (?) da “Fattoria degli animali”…..
        Vero che i maiali non si possono mangiare, ma possono occupare posti di potere……

        • Per forza, sarebbe cannibalismo mangiare un maiale. Maometto non era così stupido, ha pensato a cosa avrebbe rischiato se non avesse imposto limiti alimentari.

        • Ehhh, ri-Geert, il virus più pericoloso si chiama PETROLIO (con dollari connessi), e rende i maiali molto appetibili………..

          Qui stanno comprando tutto……..

          Loro, poi, si lamentano ancora per le nostre “crociate”, e ribattono con le loro “mezzalunate”……..

  4. Lo sto leggendo anche io, sono quasi arrivata a metà libro. E’ un buon romanzo, e mette un po’ i brividi, specie quando parla del torpore dei colleghi insegnanti, come se non fossero coinvolti dai nuovi – possibili cambiamenti in atto, se al potere fosse salito Fratellanza Musulmana (cosa che avviene, all’inizio del racconto).
    Come non fare i paragoni con la classe politica che ci governa, priva di qualità e sincerità? E vogliamo parlare di certa stampa?
    Ho letto gli articoli che hai linkato, grazie Barbara, perché mi fa sempre bene alla salute leggere cose che non conoscevo molto, come l’articolo sulla Russia. Adesso inizio quello sullo Stato islamico.
    Su Obama, che dire… Persino mio nipote Samuele che è un ragazzino, ha capito che è un vigliacco e un traditore. E pur se vero, è come dire che un computer ha dei sentimenti. Non ha un’ideologia e tutto ciò che fa, non si capisce perché lo stia facendo. E’ marcio e opportunista, e pur di raggiungere i suoi scopi è disposto a perdere la faccia (e lo ha dimostrato) e a rovinare popoli (e lo continua a fare).
    Gli americani che soffrono di memoria corta, dovrebbero ricordare che era un musulmano praticante che ha intrattenuto legami con persone immonde come Edward Said Rashid Khalidi, Ali Abunimah, Khalid Mansour e che ha avuto per venti anni (dico, 20 anni) come guida spirituale un ex membro della Nation of Islam.
    Non so se il signor Barak ‘Bin Laden’ Obama sia un antisemita, ma dopo aver visto i suoi comportamenti non mi esprimo certo in suo favore. So per certo che è un antisionista, la maschera che usano sistematicamente gli antisemiti.
    E, infine, sono d’accordo con uno scrittore americano di cui purtroppo, adesso non ricordo il nome, il quale ha detto: credo che sia il Corano, la Bibbia letta e riletta sul suo comodino la sera quando va a dormire.

    • I nation of islam, quei suprematisti neri che, pur di eliminare gli ebrei, si sono messi d’accordo con un’altro gruppo di suprematisti (bianchi, stavolta).
      I nazi, di qualunque razza essi siano, sono esseri immondi.

  5. Riguardo a tal partito, ho pensato ‘ce ne devono essere di deficienti in francia.
    Dai musulmani è scontato aspettarsi un voto per il partito islamico, dato che è sia nel loro interesse, sia perchè glielo ha detto l’imam di votare il partito islamico (Hollande ha preso i voti del 90% dei musulmani, naturalmente tutti su ordine dell’imam).
    Ma gli altri che li hanno votati? Di certo non erano musulmani.

    Scusa se non leggo il link dell’isis. Ma la mia battaglia contro l’Isis è uguale alla battaglia contro Grillo. Non faccio girare il loro contatore delle visite, non connetto il mio PC al loro server, e se ci capito per errore non ci sto più di pochi secondi. In parole povere, boicotto.

    • Anch’io faccio così. Però in questo caso non si accede a un sito dell’isis bensì a un pdf pubblicato dal Giornale, che io ho scaricato nel mio pc e poi caricato qui nel blog, quindi leggendolo l’unico contatore che fai girare è il mio. Non è che ti stia invitando a leggerlo per farmi aumentare i clic qui dentro: volevo solo chiarire che se desideri informarti su come loro pretendono di presentarsi al mondo, non gli fai aumentare le visite.

      • No, no, temevo di esser capitata nel sito di quei deficenti.
        Quindi niente utenti in più per l’isis.
        Gli darò un occhiata

  6. Sono ormai alla fine del libro anch’io. Le numerose e contrastanti recensioni apparse sui giornali mi hanno incuriosito e qualche settimana fa l’ ho acquistato. Ero un po’ titubante perchè temevo fosse il solito libro che scala le classifiche… Le prime venti pagine descrivono la vita sentimentale e sessuale( aveva un debole per le studentesse) del professore protagonista; gustose le descrizioni degli ” incontri” con l’ altro sesso. Molti sono i rimandi letterari e vari gli indugi filosofici, ma sono flash e non appesantiscono la lettura. Inoltrandoci, lo scenario che comincia a prendere forma è sempre più inquietante e l’ angoscia sale… Nonostante sia un romanzo di fantasia, le analogie con gli avvenimenti attuali sono evidenti e allora tutto sembra più vero… Insomma c’è da riflettere…e questo è l’ importante.

  7. Vedo con piacere che mentre io sono intensamente impegnata a portare decine e decine di borse al centro di riciclaggio e a provare decine e decine di vestiti che ho felicemente portato dai 20 ai 55 anni e in cui adesso, da quando ho smesso di fumare, non entro più, per decidere quali portare ai raccoglitori della Caritas e quali buttare (ma in qualcuno ancora entro…), e a sbrigare pratiche burocratiche e a disdire utenze eccetera eccetera, c’è chi provvede a tenere sveglio il mio blog.
    Spero di riuscire ancora a gestirlo, comunque, fino al momento del trasloco.

      • Beh, no: visto che il trasloco precedente mi è costato un collasso (avessi visto la scena, gli operai che rientrano per prendere altra roba da caricare sul camion e mi trovano lunga distesa in mezzo al corridoio, ambulanza con la sirena…) e avevo dodici anni di meno, stavolta, visto che coi soldi della liquidazione me lo posso permettere, ho preso una di quelle ditte che fanno tutto, compreso incartare le stoviglie eccetera. Certo che anche così, qualcosina da fare rimane anche per me, e in effetti in mezza settimana ho già perso due chili. Al mio quasi-mitico 90 65 90 comunque no, non ci tornerò.

        • Comprendo….ripensando al mio in vari sensi…e a quelli sul lavoro. Altamente stressante! Mi tranquillizza la scelta che hai fatto…ti costerà ma il tuo fisico si sarà risparmiato tante fatiche…e il pericolo di eventuali infortuni.E cosi ti penserò piu’ serenamente.
          Barbara…si è una bella ragazza quella che si vede nella foto..e altro di bello che non può essere fotografato Misure da concorso per miss!.E..anche in una foto-recita…si vedeva un viso dai lineamenti molto fini,delicati.
          E chissà se lo sono stato anche io…”…mi definireno michelangilesco…”
          …battutina sulla spiaggia…per il mio costume Hom…” come risposta..io me lo posso permettere..lei no. ”…Silenzio con la sua pancia simile al 9° mese.
          Ricordi piacevoli.

    • Barbara…rivivo questo tuo momento ripensando al mio.
      Stesse dinamiche. Molto alla Caritas…stoviglie.piatti tazze..biancheria..vestiario….38 pantaloni..40 camicie. Tutto in ottimo stato.
      In prossimità dei cassonetti della nettezza..varie cose tutto in ottime condizioni..
      etc…Le burocrazie! Una specie di piano di lavoro che su carta vi sono annotate per tipologia le cose da fare..anche catalogandole.
      Un’ occhiata…questo và qui..via..via. Questo no! Devo stare attento a non romperlo..

      Prof. in Sua assenza dobbiamo mostrarci attivi nel Suo Blog.Via via che ci sono interventi l’ argomento diventa piu’ ampio fino ad arrivare ad altre cose piu’ o meno correlate. E come ricorda Vittoria c’ è tanto materiale già catalogato, una
      rilettura magari di argomenti che destano maggiore interesse.

      Barbara….Un’ abbraccio. Spero che ci sia qualcuno che ti sia di aiuto.

      • Marco… 38 pantaloni, 40 camicie, ma quanta robaccia avevi negli armadi? Bisogna eliminare il più possibile:il trasloco è il momento giusto! Chiudere gli occhi e buttare nel sacco, senza pietà! Via le cianfrusaglie: bomboniere vecchie ancora con i confetti dentro, la gondola di plastica regalo della zia di mamma, e quelle maledette palle di vetro con la neve dentro… E dopo ti senti leggero/a ed è una soddisfazione indescrivibile!

        • Carla….Tanta roba negli armadi! Come Barbara..alcune cose un pò datate fino a pochi anni prima ok..ben deciso…via ..via..” sacchi neri..maxi..” un paio per volta
          alla Caritas…e tanto altro.
          Cassonetti..nettezza..contento nel sentire il rumore mentre li gettavo dentro.
          Parte dei mobili sul marciapiede in attesa del ritiro smaltimento. Cucina/frigo/Mobili………” presi dai rumeni”
          A mio nipote…” quasi coetaneo”….diverse cose.
          No!..è troppo kitch..non ho mai avuto..simili soprammobili.Nel riceverli..sarei stato
          costretto…a fare il sorriso a clawn!
          Confesso! Il mio guardaroba si era ristretto…rifornito…poi dimagrito…era grande
          il nuovo.ricostretto per del nuovo Ora..ripreso del peso.
          Ma..va bene ugualmente.
          Comunque..in soffitta ci sono diversi sacchi per quando verra’ mio nipote .
          Altre cose per un’ amica..CD/libri..etc.Ora ho 4 lampade da portarle.
          Se qualcuno..ne avrà bisogno altre cose..Si mi dà piacere disfarmi di cose che possono essere utili a qualcuno.

          Non credere ..ho solo un vestito completo…poche giacche…
          Sul casual..si.
          L’ ultimo aquisto..un giubbottino nero in simil pelle.nero..con varie zip.
          Chissà se farà bel figo! giocando di ironia!
          Quando andavo dalla mia grande amica..ora non piu’ qui…
          ..quando arrivavo a casa sua con due borse….diceva..” ecco la Croce Rossa”
          ….Notte!

          .

  8. Ho la sgradevole sensazione che in Europa si continui a “cazzeggiare” mentre “quelli” sono fuori dall’uscio, con chiavi e grimaldelli in mano, e “compari” dentro casa.
    Di quelli che sono qui legittimamente (da generazioni e interamente europei) ce n’è che sono amici dei compari di “quelli” e fungono da “cavalli di Troia” (o delle troie ?…..). Magari siedono pure nei Parlamenti.

    Il “mantra” favorito è il DIALOGO. Che consiste nel cedere progressivamente alle richieste degli altri circa i loro “DIRITTI” (mai che si parli dei loro DOVERI).

    Chi viene qui si adegua alle NOSTRE regole, se no fa a meno di venire o se ne va.

    I libri giusti, per acculturarsi sull’argomento, sono quelli di Oriana Fallaci.

    Magdi Cristiano Allam sta facendo un ottimo lavoro per far capire cosa è scritto REALMENTE nel Corano (e lui sa di cosa parla, dato che ERA musulmano).

    Mi pare che non sia il caso di lasciarci, invece, contagiare dagli “arzigogoli” degli imbecilli e dei disonesti furbacchioni.

    Punto.

    • Sì, ha detto giusto Silvio Riva. Io non sono andata in Israele (ma ci andrò molto molto presto) ma da alcuni vecchi servizi su youtube ho visto che persino la gente d’Israele per strada – quando intervistata in merito agli arabi – rispondeva dicendo: “…la vostra Oriana Fallaci. Lei ha detto grandi verità.”
      E in Italia, molti ancora la snobbano, e pochi sanno le vicende che ha passato in Svizzera, mi pare, quando l’avevano accusata di islamofobia. (per dirne una sola).

      Ho letto anche Bat Ye’Or, davvero una gran donna. Che è stata la prima a farmi drizzare le antenne, quando ero ancora a digiuno(sic!) delle vicissitudini di Israele.
      Ammiro il coraggio di Magdi Allam (che seguo sul Giornale) e che ho apprezzato attraverso i suoi libri. Ho riletto, cinque mesi fa, il suo ‘Viva Israele’. Più che mai attuale.

      P.S.: devo rileggere anche alcuni dei tuoi vecchi post, Barbara.
      Mamma mia, che brividi provavo quando leggevo i tuoi articoli. Non vorrei sembrare banale – anche se lo sono – ma hai una carica esplosiva degna di un C4, quando parli di Israele e mi hai trasmesso più tu che chiunque scrittore. Parola mia.

      • Bene, Vittoria, non so se vai in chiesa alla Domenica: se sì, avrai notato che viene SEMPRE letto un passo della Bibbia (che poi è la Torah): la storia del popolo di Israele e del rapporto con Dio..
        Questo per dire che le radici spirituali/culturali di noi cristiani sono in Terra Santa e nel popolo di Israele.
        Queste cose non sono avvenute per caso, ma per un DISEGNO, per noi misterioso.
        Se vogliamo corrispondere alla RAGIONEVOLEZZA di questo fatto, è logico intrattenere rapporti di fratellanza (alla pari) con gli ebrei, un po’ più che con ogni altro essere umano (non cristiano).

        Avrai notato che, storicamente, i più perseguitati nel mondo, per motivi religiosi magari camuffati da “razzismo”, sono sempre stati ebrei e cristiani (questo, a mio parere, perché noi siamo come il bambino che dice che “il re è nudo”, contestandone l’operato se non è accettabile secondo i principi della nostra Fede. E il re non la prende bene…….)..

        Purtroppo in certe epoche anche noi abbiamo contribuito alle persecuzioni (per esempio, io sono del ’38, l’anno delle criminali “Leggi razziali” in Italia).

        Ora siamo in guerra e, a maggior ragione, dobbiamo essere uniti contro quegli esseri malefici, senza fare sconti “buonisti”.

        • Però c’è da dire che mussolini non lo faceva in nome di una religione, ma più per paura di hitler. Era ateo, da quel che ho capito, poi forse verso la fine si è convertito al cristianesimo, mentre Hitler era religiosamente confuso, dalle sue dichiarazioni non si capiva se era cristiano, buddhista, ateo, neo-pagano oppure musulmano (in vista anche delle sue dichiarazioni sull’islam), ma anche lui non agiva in nome di un dio.

          Invece i musulmani lo fanno unicamente in nome del predone, e per accedere ad un bordello.

        • Beh, Geert, Mussolini era limitato come statista ed era portato a “fare il furbo”.
          Perciò era entrato in guerra senza che ne avessimo i mezzi, speculando sul fatto che Hitler sembrava ormai vincente in Francia, che quindi decise di attaccare per potersi sedere al tavolo della pace come co-belligerante vincitore. Poi la guerra cretina e catastrofica alla Grecia, e in Africa e in Russia, chiamando i tedeschi in soccorso quando buttava male, malgrado l’indubbio valore dei nostri soldati (meno, di certi alti ufficiali)..

          Era socialista massimalista (comunistoide….), e i Patti Lateranensi li ha conclusi per convenienza (pace religiosa, con appoggio del clero).
          Di Hitler si è saputo che era interessato all’esoterismo ed ai miti pseudo religiosi (ricerca del “Santo Graal” e dell’ “Arca dell’Alleanza”).

          In Italia c’erano circa trentamila ebrei, spesso persone di alto livello scientifico, tecnico, culturale: una risorsa, NON un PROBLEMA.
          Molti avevano anche aderito al PNF.
          Una porcheria gigantesca, stupida, oltre che criminale.
          (Peraltro la conferenza nazista che ha normato la “soluzione finale” è del Gennaio 1942.

          Quanto agli islamici, è significativo che il Gran Muftì di Gerusalemme ammirasse Hitler e il suo “Mein Kampf” (in funzione anti-ebraica).

          Costoro erano e sono monomaniaci su questo argomento.
          Per “buona misura” hanno aggiunto anche i cristiani.

      • Si, è vero Barbara è una persona trascinante dalla mente intelligente e brillante.
        Si percepisce la sua sostanziosa cultura nello specifico e per il quale ..mi sento
        come un suo allievo. Ma come si vede…ci sono altri momenti dove si vive in una
        specie di tempo ricreativo..ma anche in questo ci vuole sempre comunicare qualcosa.

        Ed ora Samuele! Le menti di bambini, adolescenti sono piu’ pure,non inquinate.
        prevenute per troppe idee accumulatosi nel tempo. E principalmente una rigidità
        mentale di tanti adulti non li spinge a conoscere e ricercando le verità in tante fonti serie e non da certe che conosciamo per la tipologia.Bastano poche righe o parole
        e si comprende subito il loro pensiero…che nega molto e anche senza un pò di
        cultura nello specifico .e spesso accusando gli altri .
        Queste nuove leve..futuri adulti devono capire l’ importanza della conoscenza,cultura.In certi momenti potrà sembrare di avere rinunciato a diverse cose..ma in futuro ci sarà un’ adulto ricco se non di denaro di cultura.

  9. Ehm… no. In chiesa non ci vado. Ci andavo fino a qualche anno fa. Poi la nonna materna prima di morire mi ha detto che era Ebrea. Pensa. Era in un ospedale di Erba e con un filo di voce me lo ha detto. La storia è un pò più lunga e adesso non mi sembra il caso.
    Ma prima ci andavo in chiesa. Eh sì. E ci andavo volentieri, sai? Mica per finta. E ci stavo bene, anche se discutevo animatamente con i preti quando non capivo certe vedute cattoliche. E dopo, ho chiuso. Lentamente, dopo lunghe riflessioni, perché ero più giovane e mi sentivo confusa. Il mio cuore voleva fare il salto, e poi… l’ha fatto. E dopo, mi sono sentita la persona più felice e orgogliosa sulla terra.

    Ma sono d’accordo con te.
    Ebrei e cristiani. Eh, già. Ma la storia è complessa.
    E mi trovo ancora una volta d’accordo con te. Dobbiamo fare fronte comune per combattere i dannati musulmani che: vogliono far scomparire Israele dalla faccia della terra e buttare tutti gli ebrei in mare. E dopo, vogliono far saltare in aria o sgozzare – a seconda dei gusti – tutti quelli che non credono in Super Maometto.
    Sì. L’hai detto: siamo in guerra. E dobbiamo darci da fare.

    • Nell’ebraismo, come sai, la religione si trasmette per via materna, nel qual caso si è legalmente e automaticamente ebrei.
      Se non ci si converte ad altra religione.
      Nel tuo caso, se i tuoi genitori non ti hanno fatta battezzare come cristiana cattolica, sei ebrea, osservante o no.
      A parte Battesimo, Cresima e Comunione, conta molto l’adesione consapevole e lo spirito di collegamento a Dio, che è, prima di tutto, individuale. E il rapporto NON E’ limitato a rituali e gesti standard. La Fede è (DEVE ESSERE) come un innamoramernto, ma legata alla ragione.
      Il mio legame spirituale con gli ebrei nasce dal fatto che Dio ha scelto il popolo di Israele perché Gesù (Yeoshua, guarda caso il nome del condottiero che ha guidato l’esercito alla conquista della Terra Promessa: a me sembra evidente il voluto simbolismo. E Lui era il Meshà annunciato dai Profeti).

      Questa è una parentesi nel discorso che abbiamo iniziato.

  10. Sì. Una parentesi. Che spero si potrà riaprire.
    Buona notte a tutti. Io vado a dormire, ‘che domani arriva il mio piccolo tornado (Samuele) e devo essere in forma e arzilla. Riposati, Barbara.

    • Ciao Vittoria,
      sto visionando il Corano spiegato da Magdi Cristiano Allam, e mi pare uno strumento utile a chiarire le idee agli “uomini e donne di buona volontà”, onde evitare gli effetti della disinformazione disonesta, del relativismo, delle varie ideologie, del “buonismo” fuori luogo e, in ogni caso, della semplice ignoranza.

      IL TUTTO PER EVITARE IL RISCHIO DI NOSTRA “SOTTOMISSIONE” (che quelli vorrebbero ottenere).

      Ritengo utile anche raccogliere tutti i dati storici documentati che aiutino a capire come stanno le cose, anche nella Storia più recente.

      Per esempio il contenzioso fra Israele e palestinesi,. Che nel seguente aneddoto evidenzia una pericolosa componente del “modus operandi” degli islamici: LA DISSIMULAZIONE, se necessaria a conseguire uno scopo, vista come “virtuosa” e lodata secondo il Corano.

      “Quando il 10 Maggio 1994, in un sermone pronunciato in una moschea di Johannesburg, l’allora presidente palestinese Yasser Arafat disse, a proposito dell’accordo di pace sottoscritto con il premier israeliano Yitzhak Rabin il 13 Settembre 1993:

      “Questo accordo non rappresenta per me più dell’accordo concluso dal nostro profeta Maometto con i Quraishiti”,

      emerse l’inganno islamico che contempla solo la tregua con il nemico, ma non la pace.

      La “hudna”, la tregua di Hudaybiya, risale al 628 d.C..e, in sintesi, ricoirda il primo tentativo, fallito, di Maometto (con circa 1.600 seguaci), di impadronirsi della Mecca, al che accettò una tregua in cambio della possibilità di fare il pellegrinaggio rituale.
      L’anno successivo, radunati 10.000 uomini, accusò i nemici di violazioni del trattato e conquistò La Mecca.

      Hamas, con i suoi missili ed i suoi tunnels sotterranei (e le sue tregue temporanee) segue questa strada.

      Se hai altri dati di questo tipo e me li fai avere, potrei formare una utile “antologia”.

  11. Una precisazione in merito a una delle parentesi aperte nel corso della discussione: qui non ci sono cassonetti in cui buttare la roba. Ogni famiglia ha il suo bidone numerato e registrato in comune, e paga in base alla quantità di spazzatura prodotta. E i sacchi introdotti nei bidoni vengono controllati e se ci trovano vetro, carta o altro di riciclabile si prendono delle stangate da cavare la pelle. Di varie cose kitch regalate mi sono liberata già nel pre-precedente trasloco, però una liberazione la sto attuando anche qui. Un giorno, tanti anni fa, mia madre mi dice: per Natale ti regalo un paio di lenzuola felpate. Dico, ma a me non piacciono mica! Come no, si sta bene, sono calde. Appunto, dico, a me il letto piace fresco; al caldo, ma con le lenzuola fresche. No no, dice, si sta bene col letto caldo, e mi regala le lenzuola. Poi me ne regala un altro paio per il mio compleanno, in modo da poterle cambiare; poi capita che mi ammalo e un’amica mi viene a trovare, vede che ho le lenzuola felpate e pensando che sia una cosa gradita alla prima occasione me ne regala un paio. Poi mia madre me ne regala altre due paia… E io non le metto a letto perché le detesto, ma quando in primavera viene qua e le vede nell’armadio con sulla piega la riga scura di mesi e mesi di fumo dice ma tu non le usi?! Sì sì, dico, è solo che ultimamente sono stata tanto in camera e ho fumato tanto, per quello sembra che… Ecco, adesso tutte alla Caritas. Il che comporta un po’ di lavoro perché i raccoglitori sono presso il centro di riciclaggio e tutte le cose vanno messe dentro borse chiuse bene, ma la soddisfazione di liberarmi finalmente di quella robaccia è grande davvero.

      • Ho capito adesso. La tigre mi ha fatto vedere il post di febbraio con la tua nuova casa e ho dovuto riattaccare per guardare indietro.
        Che forte la tua nuova città. C’è il mare hai detto. Mi piace. Vedrai come rifiorisci visto che sei dimagrita. ho visto la tua foto di novembre 2013…… quanto sei bella
        quanto sei bella. Mi hanno detto che sei bella anche adesso. allora sei la seconda donna più bella della terra, perché la prima sei sempre tu da ragazza.
        Devo fare le foto per i documenti perché vado via con papà, mi porta dove ha trovato un lavoro nuovo e sai una cosa? c’è il mare anche lì.
        è a Zanzibar ma tornaimo presto perché dobbiamo solo dare un’occhiata per vedere se è ok, altrimenti boh, credo che non stiamo lì. La zia ha detto che non vuole che sto lì con papà e allora sta facendo le menate.
        Dopo le dò la mia foto tessera così la guardi e mi dici se anche io ti piaccio.
        Ti voglio bene.
        Evviva Israele evviva la mia amica Barbara.
        Perché nons crivi un libro? secondo me lo vendi a tutto il mondo. sei un pozzo di cose e mi piace come scrivi qui figurati in un libro. pensaci.
        a dopo vado a fare le foto
        se vado via mio papà mi ha detto che mi presta il suo ipad, posso usarlo anche là per scriverti? oppure devo scrivere per forza qui da Legnano dalla zia?
        Ciao ciao a dopo

        • Ciao, passerotto dolce.
          Un viaggio a Zanzibar è da sempre il mio sogno, ma viverci a lungo non credo che mi piacerebbe, tanto più che fra un mese circa comincia il periodo delle grandi piogge. E poi sinceramente non so se ti faccia bene sradicarti per andarti a trapiantare da un’altra parte: davvero non mi sembra una buona idea. Qui puoi scrivere da dove vuoi, c’è un visitatore abituale che ogni tanto commenta e che sta ai Caraibi, però se mi scrivessi da casa di tua zia sarei molto più tranquilla.
          Cerca di non farmi troppi complimenti, che io faccio presto a montarmi la testa, sai.

  12. A proposito di sottomissioni, riporto un commento postato altrove, che mi sembra pertinente e attuale (visita di Netanyahu al Congresso U.S.A.: uno certamente non sottomesso……).

    “per ora la partita fra “Cacca di gallina” e “O,,bamba” è sul due a zero.—– “O..bamba” mostra sempre più la sua inadeguatezza politica e caratteriale, e la sua miope visione di fatti cruciali come il fenomeno terroristico, lasciato colpevolmente crescere oltre misura.—– Rimandare un intervento significativo all’autunno, vuol dire non capire che diversi mesi di ritardo allungheranno la lista delle vittime, come dici, ed aumenteranno invece l’autostima dei terroristi e la loro determinazione ad insistere nell’azione intrapresa.—– Le guerre hanno anche un importante risvolto psicologico da NON TRASCURARE.—– Quanto all’Iran non sembra molto sensato basarsi sul fatto che al governo ci sia un “moderato”, perché in realtà “non si muove foglia che Kamenei non voglia”……—– E poi i “moderati islamici” sono tali finché ne hanno convenienza o sono costretti ad esserlo.—– Insomma, se quelli vogliono produrre armi nucleari sarà dura distoglierli con le buone.—– In Israele preoccupa la possibile vittoria della sinistra alle elezioni: non si capisce che indirizzo potrebbe prendere fra il “calare le braghe” con le richieste (ben note) degli islamici, o contrastarli “a muso duro” come fa Netanyahu.—– Speriamo bene !!! —— Non dimentichiamo che, marginalmente, siamo coinvolti anche noi: la Palestina è vicina. MA NON MARGINALMENTE SE SI PENSA ALLE INFILTRAZIONI CHE SUBIAMO”

    P.S.: l’appellativo insultante riportato viene da un collaboratore di Obama (detto “O..BAMBA”, appellativo giustificato dal suo modo di essere….).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...