E NON C’È NIENTE DA FARE

Io piango tutte le volte (ma non solo io, a quanto pare)

barbara

  1. Ricordo i ragazzi che lo cantavano in Piazza San Carlo, a Milano, nella riunione promossa da Meghnagì, contrastando il gruppetto di contestatori palestinesi (pure ragazzi)..
    I “vecchi” mi sembravano inizialmente come timorosi nell’affermare la propria appartenenza, forse per non dar luogo a polemiche.
    Le donne erano più decise.

    Sensazioni registrate da un “estraneo”, ma partecipante…….

  2. E spesso sono veramente bravi! Sarebbe piacevole che accadesse anche da noi….all’ improvviso nella stazione treni…supermercato…in una
    piazza.

  3. Bel flashmob (e Hatikva si presta bene).

    Accodo oggi la citazione del fantastico sassofonista Daniel Zamir:

    e aggiungo anche lo strepitoso concerto al festival jazz di Brema del 2013 (Hatikva parte circa al minuto 27:30 fino al minuto 39 ma tutto il concerto merita):

    Daniel Zamir:sax soprano
    Omri Mor:piano
    Gilad Abro:contrabbasso
    Amir Bresler:batteria

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...