DI PARAPSICOLOGIA DI MALATTIE PSICOSOMATICHE DI TERAPIE ALTERNATIVE E DI ALTRE STORIE

Avevo una collega che nutriva una fiducia cieca in tutto questo genere di cose, trattando con tutto il disprezzo e tutto lo scherno possibile gli “scettici per partito preso”, così gretti, così ottusi, così stupidamente arroccati nelle proprie certezze, così incapaci di vedere oltre il proprio naso da negare che al di là del proprio naso esista vita: un po’ per propensione naturale, un po’ perché aveva avuto tutta una serie di uomini, in genere di trenta-quarant’anni più vecchi di lei, che ne erano cultori. Dei cretini integrali, ma lei amava credere che fossero dei geni incompresi: evidentemente le piaceva avere il brivido del “io sono l’amante di”, oltre alla soddisfazione di essere fra i pochi eletti in grado di capire la loro genialità. Una delle sue convinzioni più profonde era che tutte le malattie che possono colpire il corpo sono di origine psicosomatica: dal raffreddore alla polmonite al cancro a qualunque altro disturbo o malattia. Con un’unica eccezione: i suoi disturbi mestruali. Perché i disturbi mestruali psicosomatici vengono alle bigotte che vivono il sesso con senso di colpa e quindi per riscattare la colpa hanno bisogno di soffrire facendosi venire tutti quei disturbi mentre lei, libera da qualunque condizionamento di tipo religioso ed esente da qualunque tabù, si sentiva libera di andare a letto con chiunque le piacesse senza sentirsene minimamente in colpa, e quindi i suoi pesanti disturbi mestruali erano l’unica malattia non psicosomatica esistente sulla terra. Poi se n’è aggiunta una seconda quando sono arrivate le caldane di pre-menopausa, che ovviamente non erano psicosomatiche neanche quelle (le mie invece sì: c’è bisogno di dirlo?). Per curare le malattie, in ogni caso, il rimedio non sono le medicine: dato che a provocare le malattie è la mente, è la mente che le deve curare. Se proprio si vuole apportare un aiuto esterno, molto meglio limitarsi a rimedi “naturali”: alimentazione sana (tipo un pastone di crusca e carote tritate – “Vero che è buonissimo anche così, senza condimento?”), e simili.
Di una comune collega che lei riteneva – secondo me a torto – nervosa, inquieta, non in pace con se stessa, amava ripetere in continuazione: “la perfetta candidata al cancro”. Perché lei, che non riconosceva alcun rapporto causale tra batteri e malattia, tra virus e malattia, tra lesione e malattia, ne stabiliva uno ferreo e inscindibile tra stati d’animo e malattia: metti la mano in acqua e ti bagni, metti la mano sul fuoco e ti scotti, sei una persona inquieta e ti verrà il cancro. Senza possibilità di scampo. Rischio che lei fortunatamente non correva visto che era l’esatto contrario, al punto da sbeffeggiare senza pietà quelle cretine che stavano lì a fare esami assurdi e inutili come pap test o mammografia.
Aveva tre anni meno di me. Ieri, per puro caso, ho appreso che è morta sei mesi fa. Di cancro.

barbara

  1. Insomma, scusa la crudezza, si e’ fatta i cazzi suoi con vari amanti, rompendo le palle agli altri con le sue convinzioni “altrenativ’salutistice”, facendo passare per tutti da poveri depressicronicipsicosomatici, per poi, e mi dispiace per lei, incontrare il cancro che l’ha portata alla morte?
    Io personalmente, penso che una malattia possa aggravarsi, se hai dei dispiaceri, ma, di queste “cure alternative” non credo, ho persin letto da qualche parte che Eleonora Brigliadori, e’ guarita lei e suo marito, da un cancro al fegato bevendo la propria urina 😳pensa te! E senza fare altre cure convenzionali!
    Boh, io ho visto che mio padre, era l’immagine della salute, camminava kilometri, mangiava tanta verdura e frutta, poca carne rossa e tanto pesce, non fumava…se n’è andato con un cancro al rene che aveva fatto metastasi nel fegato e polmoni nel giro, da quando mi sono accorta che dimagriva, di sette mesi, a 73 anni. E non hanno potuto fare niente.
    Mi fa alquanto incazzare, queste nuove tendenze, di cure miracolose…e’ una brutta pubblicità, a non farsi prevenzione e affidarsi e fidarsi a bravi medici.
    Un saluto Barbara.

    • Infatti, la cosa davvero disturbante è il disprezzo ostentato di questa gente nei confronti degli “allocchi” che “si fidano della medicina ufficiale”, che non hanno capito che quella serve solo ad arricchire le multinazionali ecc. ecc. E poi quella sorta di piacere perverso che sentivi nella sua voce quando, parlando di E., diceva “la perfetta candidata al cancro”. La quale E., per inciso, al momento gode ancora di ottima salute.

  2. Con certe idee, forti e pretenziose queste persone sono pericolose per
    se stesse e per i deboli che le seguono.
    Mi danno impressione di folli lucidi.
    …Con la chiusura dei manicomi..” ma anche prima..” certi individui pascolano liberi…negli spazi aperti.
    Ho lavorato un pò in psichiatria…talvolta ” per fortuna loro !” siamo venuti
    a conoscenza di individui che si autocuravano con metodi impensabili
    anche nel medioevo.
    Una signora…aveva delle ulcere alle gambe..le copriva con fogli di giornale.
    Questo…è ai confini ma ..tante testimonianze molto sul folle.
    L’urina…su’ certe lesioni per farle guarire!

    Forse…se la ex collega di Barbara avesse contattato un buon medico..chissà se sarebbe ancora viva.
    …Qui..ho anche esperienza di metodo che per quello che contenevano
    i FL per veicolare il farmaco..questi aveva poco a che fare con la terapia
    antitumorale.

    • Probabilmente quando si è ammalata si sarà curata (nella foto dell’epigrafe porta un turbante, evidentemente per coprire la testa nuda), ma il punto è che secondo le sue folli teorie erano altri ad avere tutti i numeri per ammalarsi, e non lei.

  3. Aveva avuto una serie di amanti di trenta- quarant’ anni più vecchi di lei… mah! Già qua la cosa mi puzza… la sfera sessuale mal servita le avrà tirato brutti scherzi. Altro che origine psicosomatica…

  4. La storia della religione=bigopttismo dovrebbe essere superata.
    Ci sono molte persone religiose tolleranti con tutto (nei limiti imposti dal buon senso. Non si possono tollerare i pedofili, l’infibulazione o cose di questo tipo) e ci sono molti atei bigotti (gli uomini coi capelli lunghi sono tutti drogati, no al matrimonio gay ecc). Il tutto dipende dalla persona, non dalla fede (salvo un certo caso che noi tutti conosciamo).

    Non oso immaginare come abbia curato il cancro.

    Di recente sento parlar molto delle cure miracolose a miopia e affini. danno risultati permanenti al 100%. Purtroppo per me (ho una miopia media che non può esser corretta al 100%) sono tutte cure farlocche che vanno bene solo per la cura dell’occhio pigro. Nel caso della degenerazione maculare, della cataratta, del distacco della retina e del glaucoma sono anche pericolose, perchè si perde tempo invece di curare questi problemi con terapie (ufficiali) più idonee.

  5. A voler essere superstiziosi, si potrebbe pensare a uno scherzo del destino!

    comunque a me ste persone mi fanno proprio incazzare, perché il sottinteso di certe teorie(sia quelle che dicono che il cancro è psicosomatico, che quelle che sostengono dipenda tutto dall’alimentazione o dallo stile di vita) è che se ti ammali di tumore te lo sei meritato(perché hai mangiato carne, oppure olio di palma- il nuovo spauracchio del momento- oppure perché non ha risolto i “conflitti interiori”, perché sei bigotto, perché non sei in pace con te stesso….un poveraccio magari si ammala di tumore per pura sfiga, cioè per cause totalmente al di fuori del proprio controllo, e questi cercano pure di farlo sentire in colpa….ma andate affanculo!

    Ma poi se i tumori sono psicosomatici, com’è che colpiscono anche gatti, cani, cavalli ecc.. praticamente quasi tutti gli animali domestici e non? anche loro avrebbero bisogno dello strizzacervelli?

    • Vero. L’ olio di palma è il nuovo spauracchio. Tutti a sostare davanti agli scaffali dei supermercati a leggere le etichette dei prodotti alla ricerca del famigerato olio di palma, da evitare come la peste. Ci vogliono far sentire in ansia ( e in colpa) anche davanti ad un barattolo di Nutella…

      • E cosa dire del glutine – a cui recentemente ho dedicato un post – che pare entrato nella categoria del “se lo conosci lo eviti”? C’è stata la stagione del grasso (guai se la fettina ne aveva anche solo un filo spesso un micron), delle uova, poi è arrivata quella del veganesimo che per me è da camicia di forza… Dell’olio di palma ho letto che è stata fatta un’indagine approfondita e la studiosa che l’ha condotta ne ha concluso che è del tutto innocuo tranne, ovviamente, il caso che se ne esageri la quantità. E quest’ultima precisazione è stata sufficiente per dare l’allarme rosso sull’olio di palma che, come è stato appurato da un’indagine approfondita, è pericolosissimo.

        • A proposito di glutine, ieri ho letto nell’ etichetta di una vaschetta di polpette, a caratteri cubitali: senza glutine! Proprio con il punto esclamativo. Sta diventando un’ ossessione. Quasi quasi se non sei celiaco non sei normale…
          Credo sia sufficiente mangiare con moderazione un po’ di tutto, senza lasciarsi trasportare dalle mode alimentari del momento spesso nate in seguito all’ ultima accurata ricerca, puntualmente smentita… da un’ ultima ricerca.

        • Il fatto è che per il glutine non c’è bisogno di nessuna moderazione perché non fa male in nessuna quantità! In un etto di seitan, per dire, che è considerato una cosa sanissima, c’è più o meno la quantità di glutine che c’è in due chili e mezzo di pasta. Ovvio che se ti siedi a tavola e mangi due chili e mezzo di pasta non ti sentirai proprio benissimo, ma perché hai buttato dentro due chili e mezzo di roba, non per la quantità di glutine! Se la stessa quantità la mangi in un etto di seitan stai benissimo. Anche sto discorso della moderazione – che fino a un certo punto può anche essere valido – sta diventando un po’ un mantra, secondo me.

        • No, non mi riferivo alla moderazione del glutine, ma in generale. E’ evidente che se mangi patatine fritte ogni giorno, bene non ti fanno! Credo che la varietà dei cibi sia da preferire, così come le quantità non eccessive.

    • Questa storia del male come conseguenza di uno scorretto stato mentale è arrivata alla ribalta con le demenziali teorie di Hamer (che molto coerentemente si è curato il cancro con la chemio) ma affonda le radici in una pletora di concetti e luoghi comuni ai limiti del primitivismo animistico. Pensieri nocivi e pensieri salubri, idee che procurano il male e idee che lo curano: qualcosa di simile alla magia o alla stregoneria.

      • E sono proprio quelli che si vantano di essere progressisti e razionali (irrazionali e retrogradi sono solo quelli che hanno una qualche fede religiosa, tutti gli altri sono per definizione progressisti e razionali), e vai col potere dei cristalli e del braccialetto di rame al polso, col rabdomante chiamato a verificare che non ci sia una qualche vena sotterranea in corrispondenza del letto, il che spiegherebbe tutti i disturbi di cui il soggetto soffre (e non conosco un solo caso in cui il rabdomante non abbia trovato una vena d’acqua proprio esattamente in corrispondenza del letto), con iridologi e pendolinologi e pranoterapeuti e omeopatia e erbe che guariscono il cancro nel 97% dei casi ma le multinazionali del farmaco non vogliono che si sappia…
        Quanto a idee e opinioni – ma anche modi per fare qualcosa, tipo di alimentazione ecc. – per la mia collega si dividevano in due categorie: quelle che coincidevano con le sue, e quelle sbagliate.

        • “Quanto a idee e opinioni per la mia collega si dividevano in due categorie: quelle che coincidevano con le sue, e quelle sbagliate.”
          Sarà mica stata di sinistra?

        • Ma quando dici di sinistra, dici tutto… facile indovinare. E scommetto che a casa sua sventolava la sudicia bandiera arcobaleno? Ed era la prima a fare sciopero, e maledetta la Gelmini e il suo amico Cavaliere ( ormai ex) ?

        • Ho smesso di avere strettamente a che fare con lei quando mi sono trasferita, e all’epoca la bandiera arcobaleno non era ancora di moda. E nell’era Gelmini era già diventata preside e si era trasferita anche lei per cui non avevamo più quasi nessun contatto.

        • (irrazionali e retrogradi sono solo quelli che hanno una qualche fede religiosa, tutti gli altri sono per definizione progressisti e razionali)
          Aggiungi che sono considerati irrazionali e retrogadi i soli cristiani ed ebrei, a prescindere.
          I musulmani invece, secondo taluni sono super progressisti, super femministi, super tolleranti verso i gay, super antirazzisti, super buoni.
          Le altre religioni (buddhismo, induismo ecc) vanno bene finchè un esponente di queste non fa qualche cavolata, magari che nulla ha che vedere con la sua religione, ma sufficiente per far veder male tutti gli appartenenti a queste religioni. Ed il problema è che in ogni gruppo ci sarà sempre quello che la cavolata la fa.

    • Sì, la cosa più intollerabile è quella: ti becchi un tumore – magari a tre anni – e ti vengono a dire che è colpa tua. Direi che per questa gente un vaffanculo è ancora un eufemismo.
      Per l’ultima domanda comunque la risposta è facile: se tu sei inquieto, anche il tuo cane/gatto/canarino/criceto/pesce rosso riceve le tue vibrazioni negative e si ammala: elementare, Watson!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...