MA VERAMENTE CHARLIE HEBDO BERSAGLIA L’ISLAM?

Quello che segue è il consuntivo delle prime pagine di Charlie Hebdo in dieci anni di attività, oltre cinquecento numeri:
Charlie Hebdo
L’islam, come si può vedere, è in assoluto il tema meno bersagliato. Ciononostante l’islam è stato l’unico, tra i bersagli di Charlie Hebdo, a reagire facendo una strage: qualcuno ha ancora il coraggio di dire che l’islam non c’entra? Che il problema non è l’islam? Che chiunque, se gli insultano la mamma, è pronto a tirare un pugno?
In seguito alla strage i charlini hanno deciso che non avrebbero più attaccato l’islam: decisione sicuramente sensata, ché davvero sarebbe insensata la scelta di andare incontro a morte sicura per una questione di principio; ma se oltre al buon senso ci fosse anche un minimo di onestà intellettuale, avrebbero deciso di non attaccare più neanche il cristianesimo, né l’ebraismo, né nessun altra religione al mondo: risparmiare unicamente l’islam perché quelli, a differenza degli altri, ti fanno fuori e tu ti caghi addosso dalla paura, non è buon senso, è vigliaccheria e ipocrisia della peggior specie.
Adesso, in occasione del primo anniversario della strage, hanno avuto la geniale idea di pubblicare questa vignetta.
charlie
E, in un certo senso, possiamo anche dire che effettivamente corresponsabile della strage – fermo restando che i primi responsabili sono gli assassini che l’hanno messa in atto – è “un” dio. Peccato che quello rappresentato nella vignetta non sia quel dio lì che ordina ai suoi seguaci di mettere a morte chi insulta l’islam nonché tutti gli infedeli in generale. Anzi, a dirla tutta, non è neppure un dio generico, a significare che sono le religioni in sé a fare danni: quello è un dio specifico, perché a rappresentare Dio come un vecchio con la barba e con sulla testa un triangolo (una cosa con TRE lati e TRE angoli) con un occhio al centro c’è una religione sola. Che ha commesso la sua bella botta di crimini in passato, che del tutto innocente non è neanche oggi, ma che non va in giro a massacrare chi la critica. E dunque, oggi più che mai,

je ne suis pas Charlie

barbara

    • Sì, gli apici vengono automaticamente identificati come contenitori di codici html, e tutto ciò che ci sta dentro scompare.
      Sai com’è, ci sono cose che fa comodo vedere magari anche quando non ci sono, e altre che proprio non ci si riesce, neanche se sono elefanti africani a mezzo metro da te.

  1. l’ occhio! Infatti..a questo punto…nessuna religione deve essere soggetto di vignette..
    Non solo..la loro.

    Ma vogliono sempre..sempre ragione loro! In tutto! Insopportabili..veri rompi.°|°..()…!
    Credo che in tutto il pianeta non ve ne siano di peggiori..”ifanaticireligiosi”…che vogliono
    scandire anche il nostro tempo.

  2. Il grafico ha senso, in fin dei conti hebdo è un giornale satirico, non un giornale dedicato solo alle religioni (all’islam, dato che i musulmani sono egocentrici). E a quanto vedo dal grafico è principalmente dedicato alla politica.

    Cristiani e religioni diverse adottano la politica del ‘non ti piace, non leggere’.
    Ma i muslims non ne sono capaci. per loro ‘non si può non leggere, perchè certe cose te le ritrovi sotto gli occhi per il semplice fatto che ti guardi in giro’, e se le legano al dito.
    Da parte mia ho visto Gesù Cristo ridicolizzato in ogni maniera, ma sincermente se ci ripenso, non mi viene in mente una sola di queste immagini o citazioni che ho intravvisto. salvo quelle martellanti (a cui comunque non penso). Perchè non mi piacevano, quindi ‘non ho letto’.

    In realtà avevo letto che all’inizio anche i muslims avevano ignorato. Poi un gruppo di musulmani hanno pubblicato sui loro stessi giornani le immagini di maometto incriminate, e ne avevano create alcune loro stessi, incolpando ‘i qattivi occidentali’, ed esortando i muslims a reagire. E adesso appena vedono un turbante o una barba disegnati vanno in escandescenza

    Toh, ora mettono l’immagine di un Dio che non c’entra nulla, i vigliacchi.
    E gi atei radicali (ed i muslims) secondo me ora si stanno facendo grasse risate

  3. Pingback: Non lo bersaglia, di fatto | Buseca ن!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...