AGGIORNAMENTO ZUCCA

Oggi sono stata dal neurochirurgo, da cui ho appreso quanto segue.
La bestia ha una dimensione di circa un centimetro. Poiché non disponiamo di dati precedenti e, di conseguenza, non sappiamo se e con che velocità si stia espandendo, devo ricontrollare fra sei mesi. Statisticamente rimane benigna nel 95% dei casi, ma un aumento delle dimensioni renderà necessario rimuoverla anche se è benigna. In questo caso sarà necessario aprire il cranio ma solo parzialmente, non sarà necessario lo scoperchiamento, che era la cosa che più temevo. Ultimamente è diventato “di moda” l’intervento dal naso, che appare meno invasivo, ma in realtà è più pericoloso perché aumenta di molto il rischio di fuoriuscita del liquor, con conseguente pericolo di meningite e anche di morte, per cui il neurochirurgo, pur avendo eseguito interventi in entrambe le modalità e sempre con esito positivo, preferisce decisamente passare dal cranio. E quindi per adesso aspettiamo e vediamo come si mette.
Vero, però, che fa un sacco figo dire ho un tumore al cervello?
smile
barbara

  1. Ci hai messo la faccina (pardon, il faccione)!!
    Beh, l’occasione in effetti consente deroghe.

    Tienilo d’occhio e se si muove non avere pietà di lui: meglio un intervento rischioso che un mannaro in casa.

    • Guarda, sono qua col mattarello in mano nella posizione tipica di preparazione all’attacco delle arti marziali (piedi divaricati, ginocchia flesse, busto in avanti, gomiti in fuori…) Secco lo faccio se si azzarda a muoversi.

      • E che saranno mai un po’ di crocchini avvelenati? Figurati che io da piccola ho trovato il cartoccio del veleno per i topi e me lo sono pappato di gusto, e l’ho digerito talmente bene che quando mi hanno fatto la lavanda gastrica non ne hanno trovato più neanche un po’.

    • Mi sa che casco male: i finocchi non mi piacciono, il prezzemolo mi viene su, col sale è meglio che non esageri per via della pressione che dopo sei decenni e mezzo di onesto lavoro si è improvvisamente montata la testa… Ho idea che mi restino solo i cornetti.

  2. Mi dispiace, Barbara, ma stasera sono davvero senza parole, e non me la sento di fare battute e scherzarci su: voglio credere che tu ti senta davvero tranquilla e serena come dici, ma io taccio, per ora, e ti mando un abbraccio che spero non rifiuterai.

    • Dai, su, non buttarla così sul tragico. Dopotutto di tumori questo è il quinto che mi arriva sul groppone, so come trattare questi discoli (sì, ok, al cervello fa più impressione, ci sono più ostacoli per arrivarci eccetera, ma è comunque in una posizione raggiungibile, il che non è poco).

      • Si probabile. E poi tanto cibo vegano, niente latte, niente miele, ed inoltre dovevi lavare la buccia delle mele con dell’acqua apposita, perchè con l’acqua del rubinetto ci saranno andati su poveri innocenti germi (in gergo vegan – carne) che sono finiti nello stomaco, sottoposti ad una lenta e terrorizzante agonia sciolti nei succhi gastrici.

  3. Stanotte ti ho sognato… non ricordo più niente, come spesso mi accade al risveglio, ma era un bel sogno ed eravamo in Israele.
    Un abbraccio forte, Barbara.

  4. Quando ci sono passato io (non era al cervello… Ma… Ehm … agli antipodi… Hanno tolto l’ultimo mezzo metro di intestino) faceva figo!!!
    Tante bandane bellissime e nemmeno un capello perso…
    Ti auguro di uscirne allo stesso modo: da vincente!
    Un abbraccio solidale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...