INVIDIATEMI!

Perché nel prossimo viaggio sarò anche qui.

barbara

    • Amica, stai raggiungendo vette di saggezza… invidiabili! E’ vero siamo contenti che Barbara sia nelle condizioni di affrontare il prossimo viaggio in Israele. Niente invidia.

      Non credo comunque si tratti di invidia, quella di Barbara. Sono sicura ci porterebbe volentieri con lei se solo potessimo… Ci accontenteremo del diario di viaggio, al suo ritorno.

      • Per partire parto, ma di essere nelle condizioni di farlo posso solo sperarlo, visto che non passa giorno che non me ne esca una di nuova. L’ultima della serie, fresca di ieri, è una dolorosissima nevrite a un braccio che mi blocca praticamente ogni movimento. E non è neanche la peggiore fra quelle degli ultimi giorni.

    • Non hanno mai fatto parte delle mie preferenze alimentari. Mio padre era cacciatore, come mio nonno e tutti i miei zii, e, come si usa in Veneto, erano tutti cacciatori di uccelli. Ogni tanto a casa mia si facevano cene di uccelli a cui si autoinvitavano parenti e vicini, e io mangiavo una bistecca. Perché mi fa senso mangiare quelle bestioline piccole (probabilmente un po’ anche perché mio padre, vedendo quanto mi facevano senso, quando tornava dalla caccia si divertiva a buttarmi addosso quei cosini insanguinati e a volte ancora agonizzanti). Poi anche per lo spreco vitale: ammazzi un manzo e ci fai migliaia di pasti e di uccelli, per fare un pasto solo, devi ammazzarne almeno una ventina.

      • Meno male.. certo che hai avuto una buona scuola ( sadico, tuo padre.. )
        Si può essere cacciatori ( cioè.. no, meglio no ) e non far gesti simili rivolti ai bambini.
        Però, sarò maligna, ma il gattaccio intendeva alludere a un altro genere di volatili, e tu l’hai capito benissimo e l’hai dribblato, no?
        Sgradevole.

        • Se non avessi avuto il padre che ho avuto non soffrirei di insonnia da cinquantasei anni e di depressione da quarantacinque, e non avrei il mio poco sonno pieno di incubi che tuttora mi avvelenano quel poco che riesco a dormire.
          Veramente no: il verbo addentare non è esattamente il più adatto a farmi pensare ad altro tipo di volatili.

      • Ma certo. Solo che noi gatti mica li si addenta perché si ha fame davvero. Ti ho detto che uno dei felini domestici del mio dirimpettaio, grasso come un bue da tanto mangia (il felino, non il dirimpettaio), ha azzannato un piccione?
        Gli chiedo se te lo presta?

  1. Temo che i padri che fanno danno, e non sempre inconsciamente, siano in maggior numero di quanto non si pensi ..
    ( Ma che fosse sarcastico, il mio “buona scuola”, si capiva, vero? )

    • Sono molti di più di quanto si pensi (e non molte di meno le madri, complici attive o passive, oppure attrici in proprio) – da trentasei anni in cattedra qualcosa ho imparato – e le loro torture, fisiche e psicologiche, non sono MAI inconsapevoli o involontarie.

      • ahahah, no, però li puoi vedere anche da altre parti (anche se così tanti tutti assieme solo in pochi posti), ma quella rana c’è solo lì (l’hanno cercata anche nella Bekaa, ma finora senza successo)

        • Li puoi vedere anche in altri posti, ma quel luogo e’ particolare perche’ e’ il punto di passaggio (e di sosta) di una quantita’ incredibile di specie di uccelli lungo la strada delle loro migrazioni. Quindi un ottimo posto per godersi la vista di una quantita’ ingente di uccelli in assoluta liberta’, che si ferrmano li’ perche’ “vogliono” e non perche’ costretti. Uno spettacolo che vale la pena di vedere (sono stata da quelle parti qualche mese fa, in autunno, anche se essendoci due posti vicini uno all’altro mi sono fermata (per sbaglio) in quello meno ricco di uccelli – la prossima volta andro’ in quello giusto!)

  2. Scusate l’intromissione dell’ultima ora: ma “bellissima”, quella rana lì???
    Non avete mai visto niente, in fatto di batraci..
    ..ça, par example ( o anche Azureus, ma non ho trovato video.. )

    • Naaaaaaaaaaaaaaaaaa, che schifo! Anche a rane andava mio padre con due amici e poi facevano la cena col risotto di rane e la frittata di rane, e io mangiavo spaghetti al pomodoro e una bella sana bistecca. Davvero difficile per me immaginare una cosa più disgustosa. Quella blu sì, non credo che sia molto salutare, senza contare che per toglierti la fame ce ne vorrebbero almeno un paio di centinaia.

      • “Davvero difficile per me immaginare una cosa più disgustosa”

        ….Cervella fritte? Anguilla saltata (e saltante) in padella? Lumache (prese vive, fatte spurgare sul sale per due giorni, bollite a 100°) in salsa verde?….

        • Sì, tutte e tre in effetti. Le cervella le ho mangiate una volta che ero ospite, e in effetti non facevano neanche senso ed erano buone, però mi fa senso l’idea, e infatti non mangio neppure la testa del pesce. Anguille e lumache mai mangiate e mai le mangerò. Ostriche mangiata una una volta praticamente obbligata: l’idea di masticare una bestia viva era impensabile e quindi l’ho mandata giù intera, e ho sentito una schifosissima cosa collosa e plasticosa. Mai più finché vivo. (le lumache sapevo che si facevano spurgare nella crusca)

        • Vuoi proprio farmi passare la fame? Si era cominciato con delle belle immagini di uccelli…. La cervella veramente mia mamma la faceva e mi piaceva anche, ma poi mi sono resa conto cos’e’… quanto al resto, no grazie, piuttosto salto pranzo!

  3. Spero..che questo tuo viaggio così desiderato avvenga. I vari attentati..al tuo fisico non riusciranno nel loro intento…E come sempre ci renderai partecipe in tante cose belle al ritorno.

  4. Pingback: ISRAELE DIECI (9) | ilblogdibarbara

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...