ASILI

Questo è un asilo israeliano.
asilo Israele
La scritta in ebraico dice: “Intorno al mondo, i bambini si danno la mano”. I bambini della classe hanno un tamburo tradizionale arabo chiamato dabuka, e sono fieri di mostrare che sanno contare in arabo. I simboli di varie città del mondo sono visti come centri di cultura e storia.
Questo invece è un asilo di Gaza.
asilo Gaza
Altre interessanti immagini le potete trovare qui, qui e qui. E non mancate di guardare – riguardare per gli amici di più vecchia data – quest’altra bellissima festa di fine anno in un asilo di Gaza festa Gaza.

barbara

  1. Ma!Ma dove sono le associazioni che hanno a cuore l’ infanzia palestinese…
    E’ inutile spendere parole..

    I genitori e tutto il marciume umanoide che mettono in atto queste nauseanti sceneggiate
    come minimo mettono nausea.
    E’ triste e non ha niente che possa destare un minimo di gioia per le scene che rappresentano e ridurre dei piccoli in macchiette che sanno di patetico.Stupidi.Ma non come chi li sostiene..anche in questo dimostrano chi sono, a cosa mirano e per questo già da quella età li educano principalmente all’ odio verso Israele e come materia scolastica il terrorismo.Nel tempo con il passare dell’ età potranno essere indirizzati secondo le attitudini verso le varie forme del terrorismo.Molto sentita anche la recitazione.
    Dove sono i boccaloni sempre pronti ad esternare l’ antisemitismo..a pochi metri..qualche
    centinaio in asili..israeliani ben altra educazione ricevono.Gli aiuti..non mancano

      • E poi c’e’ qualche “anima bella” che va a raccontare che pero’ anche nei libri di scuola israeliani “i palestinesi sono primitivi”, “zeppi di stereotipi sui palestinesi”, “l’obiettivo [dei libri di scuola] è consolidare il pregiudizio nei confronti dei palestinesi e rafforzare gli stereotipi. ” (ecc. ecc.) E ovviamente c’e’ chi ci crede. Salvo che io ho 1 figli a scuola, e 1 ha gia’ finito, e non mi ci sono imbattuta, chissa’ perche’…!

        • Animabella: come l’hai capito….? Si’ il fatto e’ che pochi giorni fa me la sono sentita citare in risposta a un commento sul lavaggio del cervello che viene fatto ai bambini palestinesi (del tipo: “si’ va bene, pero’ anche in Israele succede nelle scuole”). Chissa’ perche’ non me ne sono mai accorta, pur girando (come genitore) per le scuole da 13 anni!

  2. Sto cercandole le immagini dei cannibali di ramallah, ma non le trovo. Devo, DEVO mandarle ad uno che non ci crede e potrebbe essere convinto Dimmi dove cercarle, come. Io le avevo viste su un blog e non vorrei sbagliarmi, ma era il tuo. Possibile?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...