IL SIGNOR EMERGENCY SÌ CHE È BRAVO!

costi-emergency
Interessante, ma prima di sentenziare è necessario far capire ai common la differenza tra costo e tariffa. Mi piacerebbe inoltre capire come emergency calcola i costi fissi e variabili della SVA o della SVM, visto che solo la valvola costa circa duemila euri.
Da ultimo il solone equoesolidale si dimentica del fatto che la tariffa copre i costi dell’intero ricovero, secondo gli standard di accreditamento italiani, ivi compresa la permanenza in terapia intensiva cardiochirurgica.
Ma quante sostituzioni valvolari fa Emergency? Con quali protesi e secondo quali standard organizzativi e logistici?
Che tipo di politiche adotta per il contenimento dei costi? Me lo insegni, per favore!

(Source: soldan56)

D’altra parte sappiamo bene chi è il signor Gino Strada, catanghese in gioventù e culo e camicia coi terroristi in vecchiaia, con le letterine firmate dalla moglie che accusava Israele di assassinare deliberatamente i neonati palestinesi per ragioni razziali – e non un solo “a” ad Arafat e al suo terrorismo con diffusione planetaria. Sappiamo, oh se lo sappiamo.

barbara

Annunci

  1. L’ autocritica credo che sia molto utile al singolo individuo…dovrebbe portarlo a conoscersi
    meglio e poi avrà maggiori potenzialità nel ricercare di applicarla verso altri e così in tutto
    quello vi gravita attorno.
    Ha così tanti fans…è così buono! Terrorista redento….ma questo suo sentire c’ è ed è restato ..fà parte del suo DNA.Ama e aiuta i terroristi.
    E quanto scritto dai precedenti…torna alla perfezione.
    E…riguardo a me osservo diversi miei ricordi..di bambino timido,sensibile che troppo spesso si è dovuto misurare con la meschinità degli adulti ” …altri aggettivi.?” ma non vissuto troppo passivamente…osservavo e vedendo criticavo come poteva permetterlo l’ età.

    Mi piace

  2. Una recente campagna per la raccolta fondi di Emergency recitava “In Italia 11 milioni di persone non hanno accesso alle cure. Italiani o stranieri per noi non fa differenza…” e il numero di telefono per donare tramite SMS.

    Sono consapevole che il sistema sanitario nazionale ( per quanto sia tra i migliori sistemi sanitari al mondo) non sia perfetto, e specialmente in alcune regioni è possibilissimo che ci siano migliaia di persone che di fatto rimangono senza cure o con cure insufficienti. Ma 11 milioni di persone mi sembra un’enormità! Da dove le tirano fuori ste cifre?
    Secondo statistiche ufficiali manco negli USA c’è una così alta percentuale di persone senza assistenza sanitaria.
    Possibile che siamo messi così male?

    Poi dicono di non fare differenza tra italiani e stranieri, ma se vai a vedere gli ambulatori Emergency in Italia sono tutti per migranti, con mediatori culturali e scritte in arabo. Ok, posso capire che i migranti, se non altro per limiti linguistici(per legge il sistema sanitario non fa discrimimazioni, anche un clandestino che si rivolge al pronto soccordo ha diritto di essere curato senza essere denunciato) hanno più bisogno di strutture a loro dedicate, con traduttori che capiscono anche l’arabo. Ma allora non raccontate la storiella che “italiani o stranieri non fa differenza”, ditelo chiaramente che impegnate soprattutto per gli stranieri.

    Inoltre non fate passare il sistema sanitario italiano come una roba da terzo mondo, ditelo che il principale ostacolo che possono incontrare gli immigrati sbarcati da poco è l’incomprensione linguistica, altrimenti il nostro sistema sanitario non discrimina nessuno, non lascia senza cure essenziali neanche i clandestini!

    Mi piace

    • La cosa che più m’inquieta è proprio che quello italiano è uno dei sistemi sanitari migliori del mondo, il che vuol dire che la sanità fa schifo un pò ovunque.

      Mi piace

      • Quella è una mia opinione, dovuta al fatto che finora i miei familiari quando ne hanno avuto bisogno hanno sempre ricevuto un’ottima assistenza gratuita(o quasi gratuita) con tempi di attesa accettabili(poi un cardiologo frettoloso, distratto e poco professionale è capitato anche a mia madre, la perfezione non è di questo mondo. Ma di tutti gli altri medici e infermieri non ci possiamo lamentare!) . Poi non so se la provincia in cui abito(Macerata) sia un’eccezione positiva, o se è così in quasi tutta Italia!

        Mi piace

        • Io ho sperimentato tre regioni come residenza e Roma quando ho avuto l’incidente, e ho amici praticamente in tutte le regioni italiane: fermi restando errori e disservizi che capitano in tutti gli ambienti, di gente che non ha accesso alle cure non ne ho trovata da nessuna parte, né di situazioni disastrose in relazione a efficienza e risultati. Poi, certo, se mi venisse voglia di rifarmi le tette e cancellarmi le rughe col laser, quello no non me lo potrei permettere, ma non sono del tutto sicura che sia di questo che stiamo parlando quando si parla di accesso alle cure.

          Mi piace

        • Infatti come dicevo le uniche persone che per ignoranza e paura possono rimanere senza cure sono gli immigrati appena sbarcati, che non parlano una parola di italiano e non hanno idea di come funziona il sistema sanitario.
          Emergency da quel che ho capito fa soprattutto mediazione linguistica e culturale, cioè spiegano agli immigrati arrivati da poco quali sono i loro diritti, come ottenere la tessera sanitaria e cose del genere.e offrono qualche cura nelle loro strutture private.

          Lavoro rispettabilissimo, perché inventarsi balle? forse perché sanno che tanti italiani hanno il dente avvelenato con i migranti, e quelli di Emergency temono che se gli italiani sapessero che le donazioni servono a quello(oltre che per gli ospedali in luoghi di guerra, e forse in parte anche per supportare qualche gruppo terrorista?) molti non donerebbero?

          Mi piace

    • 11 milioni equivale al 20% della popolazione: come al solito delira. E, come sempre in questi casi, non si tratta di cifre gonfiate, ma proprio inventate di sana pianta, senza alcun nesso con la situazione reale.
      Pienamente d’accordo sulla questione della lingua e il resto.

      Mi piace

      • Sono andato per curiosità a ricercare quel messaggio che avevo letto su facebook, e nei commenti a chi gli ha fatto notare che la sanità è gratuita hanno risposto che si rifanno a questo rapporto del Censis:
        http://www.censis.it/7?shadow_comunicato_stampa=121065

        11 milioni di italiani che rimandano delle prestazioni sanitarie (evidentemente non urgentissime e non vitali), è cosa ben diversa da “11 milioni di italiani non hanno accesso alle cure”:
        E inoltre anche fosse vero che 11 milioni di italiani hanno rinunciato a curarsi perché non avevano i soldi del ticket, non si vede come si possa risolvere un problema di tali proporzioni donando soldi a un’associazione che offre soprattutto mediazione culturale e cure ai migranti, e nel 2015 ha effettuato solo 200mila prestazioni sanitarie(dati auto-dichiarati nel loro sito)

        Mi piace

        • Ah ecco, il solito giochetto delle tre carte: si prende un dato reale e lo si “adatta” al messaggio che si vuole trasmettere. Tra l’altro, se ti viene fuori all’improvviso qualcosa di pericoloso che richiede di essere esaminato con urgenza, non devi fare altro che andare al pronto soccorso. Se invece comincia a farti male una spalla e non hai abbastanza soldi per pagarti i raggi privatamente e devi aspettare qualche mese, ok, è fastidioso ma non rischi certo di crepare o di restare invalido per questo.

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...