ANCORA UN SUGGERIMENTO

per un’alimentazione sana:
ciabatte senza
barbara

Annunci

  1. sono rimaste solo la Nutella e i Saikebon con dell’onesto olio di palma. vorrei sapere:
    A ) perché son tutti contrari, se qualcuno lo ricorda
    B ) se sanno quali miscele di olii di infima origine e lavorazione si usano adesso(tipo olio di colza)
    c ) a qualcuno frega qualcosa delle milioni di persone che di quell’esportazione ci vivevano?

    • A me la Nutella ha sempre fatto schifo, però ho apprezzato molto la loro presa di posizione in merito.
      A) perché è di moda, come lo è il “senza glutine” o il “senza ingredienti di origine animale”.
      B) no
      C) no

    • A) La fobia tutta italiana(all’estero continuano ad usarlo come prima) dell’olio di palma è iniziata in seguito a una martellante campagna di opinione(avviata da Ilfattoalimentare.it, Report e altri siti e trasmissioni TV) in cui questo grasso è stato accusato di tutti i mali del mondo(di essere cancerogeno, causare il diabete, innalzare il colesterolo LDL, causare il disboscamento selvaggio e la morte degli oranghi, contribuire al global warming ecc…)

      Dal punto di vista ambientale purtroppo è in gran parte vero, gli agricoltori indonesiani disboscano a tutto spiano e incendiano parti di fotesta protette, per aumentare le coltivazioni di palma anche in spregio delle leggi!

      Dal punto di vista salutistico invece si tratta di esagerazioni. O meglio, è vero che gran parte dei prodotti industriali che prima contenevano olio di palma(mentre ora sono fatti con olio di colza, olio di soia, olio di mais ecc..) non fanno tanto bene e andrebbero limitati, ma non per via dell’olio di palma, piuttosto perchè sono dolciumi strapieni di zuccheri e “calorie vuote”(cioè roba che apporta tante calorie, con zero vitamine, sali minerali, e altri nutrienti essenziali).
      Una crema di nocciole tipo nutella, o i vari biscotti al cioccolato, alla crema e simili , se li mangi tutti i giorni non fanno tanto bene, nemmeno se al posto dell’olio di palma c’è quello di girasole o di colza!

      Ma ovviamente far passare il messaggio che la crema alle nocciole(o altri dolciumi) andrebbe consumata come sfizio una volta ogni tanto(tipo una volta a settimana), sarebbe stata una cosa troppo scomoda per l’industria alimentare, hanno preferito adeguarsi alla demonizzazione dell’olio di palma, facendo passare l’idea che se I dolciumi sono SENZA OLIO DI PALMA puoi strafogarti senza limiti!

  2. B) L’olio di colza attuale è della varietà canola, geneticamente modificata proprio per essere più adatta al consumo umano.
    C) E ai poveri contadini afghani che campano con la coltivazione dell’oppio, chi ci pensa? E ai campesinos colombiani che piantano coca, allora?
    Risposta mia: c’è un sacco di altra gente che faceva lavori meno nocivi alla salute umana dei loro, eppure hanno dovuto cambiare mestiere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...