DUE PAROLE: CHE SCHIFO

vaccini
L’indecenza dei fanatici cultori della superstizione più in voga del momento, non molto diversa da quella di chi si ostinava a negare la natura della peste e vi poneva rimedio con affollate processioni, davvero non ha limiti. E ora ascoltiamo le parole di chi non si occupa di oroscopi o scie chimiche bensì di scienza, quella che salva la vita a noi e ai nostri figli.

Roberto Burioni, Medico

E’ ora di parlare del bambino morto di morbillo, per fare un poco di chiarezza tra le mille scemenze che si leggono.

1) il bambino è morto di morbillo, non di leucemia. La leucemia infantile qualche tempo fa era una condanna a morte senza appello, ora in oltre il 90% dei casi guarisce completamente. Ho sentito alcuni imbecilli dire “l’avrebbe ucciso anche un raffreddore”. Non è vero. Non l’avrebbe ucciso un raffreddore, malattia lieve, e da tantissime infezioni l’avremmo potuto difendere con antibiotici e farmaci vari. E’ morto di morbillo, malattia grave per la quale non abbiamo una cura. Insomma, questo bambino stava attraversando la strada lentamente con una gamba rotta e le stampelle: qualcuno l’ha investito e ucciso. E’ morto per colpa della gamba rotta? Direi di no.

2) Chi l’ha investito? Il bambino è stato contagiato da un individuo NON VACCINATO. Che si trattasse del fratello, del cugino, del panettiere o dell’amante del nonno poco importa. Era una persona non vaccinata. Proteggere una persona immunodepressa dal morbillo è difficilissimo, in quanto chi ha contratto il morbillo è infettivo anche i due giorni PRIMA dell’insorgere della malattia. Curarla è impossibile: non abbiamo farmaci efficaci. L’unico modo in cui possiamo difendere queste persone è attraverso l’immunità di gregge, che è tanto vera quanto la forza di gravità. Per ultimo, e non vorrei ripeterlo, CHI E’ VACCINATO CONTRO IL MORBILLO NON TRASMETTE IL VIRUS. Chi vi dice il contrario è un bugiardo o un somaro (è consentito il cumulo delle cariche) e se vi cita un “bugiardino” non sa neppure leggere, perché l’unico virus vaccinale tra quelli in uso che in casi rarissimi (cinque casi su 55 milioni di somministrazioni) si può trasmettere è solo quello della varicella.

E’ il secondo bambino che muore un questo modo negli ultimi tempi. La scienza con i suoi progressi salva dei piccoli dalla leucemia, e questi muoiono di morbillo a causa dell’ignoranza diffusa, dell’egoismo e dell’oscurantismo. Non è tollerabile. Abbiamo un solo modo per evitare l’inevitabile ripetersi di queste tragedie. Alzare la copertura vaccinale in modo tale da ristabilire l’immunità di gregge. Vaccinare tutti i bambini e vaccinare anche gli ex-bambini che, non vaccinati anni fa, sono diventati adulti. I malati di cancro, i bambini troppo piccoli per essere vaccinati, gli adulti che hanno il sistema immune indebolito da malattie o da terapie saranno allora al sicuro. Se questo non avverrà, altri bambini moriranno.
Ricordatelo quando vedete in piazza gente che reclama la “libertà di scelta” sui vaccini. La libertà che invocano è quella di potere fare morire altri bambini.
Lo stato non dovrebbe consentirlo e dovrebbe difendere i più deboli e i più sfortunati.
In California (lo stato di Rhett Krawit, un bambino guarito dalla leucemia che rischiava la vita a causa dei non vacccinati, nella foto)
Rhett Krawit
persone come il bambino di Monza vengono difese, speriamo che accada anche da noi.

PS: molti di voi mi hanno inviato il video di una svanita che dice di essere una giornalista, parla in modo ispirato dei vaccini chiedendomi di commentarlo. Ovviamente non ci penso neanche di dare un minimo di visibilità ad un personaggio di tale – infimo – livello, vi dico solo che è un concentrato delle peggiori scemenze in circolazione e che l’autrice dovrebbe vergognarsi per una azione così grave e così dannosa nei confronti della salute pubblica e della verità. Dovrebbe essere espulsa dall’ordine, ma – seppur si definisca giornalista – non è iscritta a nessun ordine (pure millantatrice, oltre che irresponsabile bugiarda). Per cui il suo insulso blaterare è qualcosa che dobbiamo tollerare in nome della libertà di parola, della quale è possibile abusare.

Fonti:
Measles, CDC Pinkbook
Lancet. 2013 Jun 1; 381(9881) Acute lymphoblastic leukaemia

Sembra che qualcuno, piuttosto che con una punturina, preferisca placare il dio del morbillo coi sacrifici umani. Uno dei loro argomenti è che imporre a un bambino la vaccinazione viola i diritti di scelta del bambino, che non vi si può opporre: chissà se qualcuno di questi informatissimi che non si bevono gli imbrogli della medicina ufficiale ha chiesto ai propri figli l’autorizzazione a sacrificarli, al pari dei cananei che buttavano i propri figli nel fuoco per fare contento il dio Moloch.

barbara

 

Annunci

  1. La propaganda con l’uso dei bambini fa sempre schifo.
    Propaganda in favore dei partiti, o in favore di riforme economiche (Qualche anno fa hanno fatto un film dove banbini delle elementari spiegavano l’ABC dell’economia. Propaganda di un partito di sinistra), o in favore dei clandestini (hanno accostato due foto di maschioni sui barconi con una foto di studentesse americane (minorenni) impegnate sui libri e la foto di due gemelle(tra l’altro nota) che si abbracciavano, di cui una delle due mulatta.

    La stronzata che chi è vaccinato trasmette le malattie per cui è vaccinato è un uscita recente di uno scemo che avevi linkato pochi post fa, io non lo sapevo che i complottisti pensavano anche questo.
    Su effetti avversi dei vaccini in 34 anni, su esseri umani, ho sentito DUE (e dico due) storie. Si trattava in entrambi i casi di bambini dei paesi più poveri, di cui una è rimasta zoppa (e non è diventata autistica come piace pensare a tanti). Li non si trattava di una cosa antivaccinista, si era spiegato che questa ragazza era stata sfortunata. Ai suoi coetanei non era successo nulla. L’altro ha sviluppato una specie di infezione nella zona del vaccino, anche se nel secondo caso lo prenderei con le pinze dato che si trattava di un sito complottista/antivaccinista.

    Posso parlare di eventi avversi più comuni sugli animali (principalmente i gatti). Si tratta di un tumore molto aggressivo, difficilmente curabile. tra le vittime c’è una delle mie due gatte (ed una delle poche che si è salvata). Ma si sospetta che la causa di ciò sia il contatto dell’ago della siringa col pelo, che non è proprio ‘sterilizzato’.

    Mi piace

    • Non l’ho scritto nel post, ma anch’io ho trovato molto disturbante l’uso dei bambini per questa immonda campagna. Che oltretutto il giorno che incontreranno un malato di AIDS scapperanno urlando come se avesse la peste polmonare.

      Mi piace

      • Da come lo descrive sembrerebbe piuttosto trattarsi di una infezione provocata dal passaggio dell’ago attraverso il pelo, che immagino abbastanza difficile da sterilizzare completamente. Comunque alla prima occasione chiedo al mio veterinario di fiducia. In effetti fra vaccini e tumori è abbastanza difficile vedere una relazione.

        Mi piace

        • Ho fatto una breve ricerca.
          Forse GeertWilders4president si riferisce al sarcoma iniettivo, che come suggerisce il nome stesso, sarebbe un tumore raro che può insorgere(anche a distanza di anni) sul sito di un’iniezione(qualsiasi tipo di iniezione, non solo vaccini) dovuta al fatto che la pelle dei gatti reagisce alle lesioni causate dagli aghi in maniera diversa rispetto alla cute umana, dando atto in alcuni casi a infiammazioni persistenti che col tempo potrebbero evolvere in tumori maligni.

          Mi piace

        • Prima dei vaccini, quel tipo di tumore (fibrosarcoma) era comune (seppur sostanzialmente raro) nei punti dove i gatti erano soliti essere graffiati durante le loro lotte, quali muso e pancia. Con l’arrivo del vaccino, l’incidenza di questi tumori si è spostata nel punto dell’inoculo. La cosa curiosa è che è più comune nei gatti che nelle altre specie animali.

          La mia gatta lo aveva proprio in questo punto, tra le scapole. Lei però era ancora nella fase iniziale, ed è stata fortunata.
          Al momento i veterinari hanno cambiato componenti del vaccino e consigliano di vaccinare sulle cosce, piuttosto che sulla schiena, perché in caso di tumore (che comunque non viene a tutti i gatti, è a me che è capitata la gatta sfigata, una mia amica fa vaccinare la sua gatta da anni e non le è mai successo niente), sulle cosce è più facile da trattare.

          Veterinario di fiducia – hai animali?

          Mi piace

        • Alla mia gatta è successo infatti ad un anno e mezzo dall’ultima vaccinazione.
          Per questa ragione, da qualche anno alcuni veterinari americani hanno scelto di vaccinare i gatti vicino alla punta della coda. Per proteggerli dalle note malattie ed in caso di sviluppo del cancro, diviene più facile curare i gatti (l’amputazione si è rivelata la terapia più efficace, purtroppo. L’amputazione di parte della coda dovrebbe essere il male minore)

          Mi piace

        • Comunque non sono solo le ignezioni a causarli. Ci sono stati casi di sarcomi causati dai graffi di altri gatti, registrati prima che vaccinare il gatto diventasse uso comune.

          Mi piace

  2. “imporre a un bambino la vaccinazione viola i diritti di scelta del bambino”

    E quindi, hanno evitato di “imporre”; al bambino anche le vaccinazioni che sono ed erano obbligatorie da prima?

    O è solo con le più recenti che ce l’hanno?

    Mi piace

    • No, quelli che hanno le vecchie vaccinazioni, tipo antipolio, antivaiolosa, antitetanica, antidifterica (io ho anche l’antitubercolosa), gliela si toglie. Per fortuna l’anticolerica, l’antitifica e l’anti febbre gialla, che ho dovuto fare quando sono andata in Somalia, sono scadute da tempo, se no mi toccava farmi togliere anche quelle.

      Mi piace

      • “gliela si toglie”

        Non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere emoticon, non mettere…

        Phew! Anche questa, niente iniezione di adrenalina direttamente nel cuore…
        Contenta?

        Quindi…crocchino?!…

        Mi piace

  3. Fà rabbia pensare che…in certi paesi più che miserevoli ai genitori non resta che pensare il loro figlio
    possa crescere sano, una vera lotta per la sopravivenza..a cominciare dal cibo, poi basta un qualcosa di banale per noi che abbiamo accesso alle cure…basterebbe un’ antibiotico,
    un semplice vaccino..non gli resta che guardare il cielo.
    E..qui in occidente dove le cure prevalentemente non comportano spese, adesso la rivolta
    contro i vaccini..anche questa una moda..e arrogante ignoranza.
    Questi genitori..irresponsabili …come si sentono eruditi, al disopra di scienziati.
    SI meriterebbero…perlomeno una strizza.
    Ho fatto anche un’ esperienza nell’ U.O DI Malattie infettive…i ricoverati..prevalentemente
    per Epatite virale..” una collega..ne fù infettata, 25aa..ad 1 mese dalle nozze. Tipo B FULMINANTE..E..se fosse esistito il vaccino…” 1 caso di tetano..1 di meningite..” una ragazza molto giovane..” mai abbandonata da feroci mal di testa.

    Mi piace

    • Beh, sai, la scuola è sempre la stessa: vanno alle manifestazioni no tav – senza sapere assolutamente niente del progetto e dell’impatto ambientale – con le bandiere palestinesi, vanno alle manifestazioni gay con le bandiere palestinesi ignorando – o fregandosene – che da quelle parti li fanno fuori, tanto che sono costretti per salvarsi a scappare in Israele. Eccetera. Stesso tipo di malafedosa ignoranza, stesso odio per la verità e per la vita.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...