UN NUOVO TIPO DI DETECTIVE

“Fare il detective di accessibilità non era il lavoro che volevo”, dice Maayan Ziv (@maayanziv_), fotografa nata con distrofia muscolare. “Ma ero così frustrata per le ore perse a chiamare in anticipo per sapere se i luoghi in cui volevo andare erano accessibili a una sedia a rotelle. Volevo uscire e fare le cose che voglio, semplicemente, come chiunque altro.” La soluzione di Maayan è stata quella di avviare Access Now (@ accessnowapp), una app che raccoglie informazioni sull’accessibilità dei luoghi a persone con disabilità in tutto il mondo. È stata ispirata dallo spirito aperto della sua casa di Toronto: “Ovunque vada, si parla di creare pari opportunità per tutti, non importa il tuo background, il sesso, la religione, la capacità o l’etnia”, dice. “Molte persone pensano che l’accessibilità sia solo qualcosa per le persone con disabilità. Ma le persone non sono disabili; sono i nostri ambienti che mettono in difficoltà. La verità è che gli spazi accessibili facilitano la vita a tutti”. (da Instagram, traduzione mia)
Maayan Ziv
Foto di @maayanziv_

barbara

Annunci

  1. Sul lavoro a volte vi erano delle riunioni indette per vari motivi e noi come capo di una o
    più strutture eravamo invitati. Talvolta ponevo delle domande che poi sarebbero state rivolte a me quandonecessarie avrei dovuto parlarne al mio gruppo. Domande quesiti che potevano
    eserre poi piu’ o meno intelligenti ma sempre da rispondere.
    Marco..non essere cavilloso…Guardi…sono il primo a partire ma vanno valutati tutti gli aspetti anche quegli che possono sembrare ovvi o insignificanti per molti.

    A me è capitato..e capiterà di pensare in certi momenti a certe fluidità di movimenti per
    .Il ticchettio regolare che sembra scandire il tem.po…è il bastone di un cieco..Mi affaccio alla
    finestra…lo conosco.l di vista…lo conosco a volte l” ho aiutato per il treno.
    Il marciapiede è grande…ma vi sono degli scatoloni di cartone…cerca di aggirarli..passa
    un gruppo di persone e guasi lo travolgono.
    Sicuro arriva alle srtisce pronto ad attraversare la strada….non c’è il semaforo di quelli moderni…scatta il verde ed in simultanea il fischiare che avvisa loro…i non vedenti che
    possono attraversare. Sperando sempre che qualche imbecille non si comporti in maniera
    piratesca…auto, ma anche in bicicletta..I ciclisti sembrano innoqui…ma arrivano soft a discreta velocità….contromano, sui marciapiedi..La loro vista ..udito ” come un sonar viene
    messa a dura prova.
    Bene…è arrivato all’ angolo..via libera. Giusto l’ altro giorno…la signora che ha il negozio
    all’ angolo aveva suggerito all’ uomo..attempato di non posteggiare l’ auto sul marciapiede
    già molto stretto…da qui possono passare di ciechi..Niente.
    Ma che lo sò…come se niente fosse ha fatto come gli pare…

    Per chi è costretto…sulla carrozzina..stesse problematiche…Toh…anche stamane sosta
    selvaggia…sento il clacson forsennato. del bus, non ..ci gira…le solite tre auto al di fuoridel settore di sosta…e come se non bastasse..il furgone di traverso alla fine del marciapiede. A malapena vi passa un pedone. La carrozzina…resta bloccata per la sosta
    selvaggia…Nel muoversi..tempi deve forzatamente…tenere conto dell’ inciviltà.

    Stazione..si stanno ulteriormente organizzando a riguardo…di loro..
    Adesso certi scalini da affrontare vengono meno..il treno ha le porte alla stessa altezza
    del marciapiede.Ottimo…anche per me in certi giorni qui 30…40 cm possono mettere in
    difficoltà…non solo loro…con le carrozzine ma anche una certa fascia di viaggiatori.
    E..quelle parti dei loro marciapiedi…la striscia color mattone..che per la particolare struttura garantisce i movimenti..sicurezza dei non vedenti.
    Mah…..sono 2 gg che l’ascensore per accedere ai binari è fuori uso…vandalismo.
    E..non vi è altra possibilità. Via di accesso…indispensabiile anche per chi un pò di problemi…difficoltà nel trasportare anche un piccolo bagaglio…
    All’ esperto. e dotato di una certa energia…con un pò di manovre ..in carrozzina attraversa
    la strada per andare a prendere il bus..per raggiungere la stazione principale..distante
    sui 10’…sperando che il bus sia dotato di pedana per farlo salire…o baldi giovani che possano aiutarlo.
    ….Istantanea di 200 mt…reale e possibile gionrnata davanti a casa mia…….
    .

    Mi piace

  2. Eccheccazzo! Si può dire? Facciamo qualcosa anche per la vicina di casa che quando esco si mette ad urlare come un’aquila perché ha paura che mi ammazzi, neanche il vaffa la frena

    Mi piace

      • l’handicap non lo fa chi lo porta, ma l’ambiente e le persone.
        l’handicap lo si subisce ogni volta che un impiegato pubblico nello svolgimento delle sue funzioni non parla con te ma con chi ti accompagna come se fossi imbecille, o quando chi ti accompagna all’INPS per dire, si mette a parlare con l’impiegato dei fatti suoi, mentre tu sei ai piedi di Pilato e in attesa della pensione mangi le more e l’impiegato invece di parlare con te parla con l’accompagnatore. salvo fare la faccia imbarazzata quando ordini all’accompagnatore e all’impiegato di farsi ognuno i fatti dell’altro in altra sede. Questo succede spesso, oltre che sbattere nelle macchine parcheggiate accazzo, o in paletti messi accazzo, o non poter vedere una mostra perché non c’è la pedana, o andare all’ANMIC e scoprire che il negoziante CHE TI HA VISTA ti fa rimuovere l’auto dai vigili, o andare dai carabinieri per denunciare la disattesa legge sull’abbattimento delle barriere e scoprire che in caserma entri attraverso una scala, o la famosa vicina di casa che crede che ti farai mettere sotto dalle auto di passaggio se non ti accompagna lei(ma di quella mi vendico appena arriva la sedia a batterie. GH GH GH).
        Schifo il politically correct che mi definisce diversamente abile. diversamente da chi? da chi non dipinge, da chi non scrive, da chi non infila collane (ebbene sì), da chi non sa lavorare la creta?
        Adesso ne hanno inventata un’altra:Con bisogni speciali
        Io avrei un bisogno speciale, un marito ricco, sottomesso che mi apra una fondazione perché i miei quadri non si perdano, per aiutare giovani normalmente abili a fare la ricerca dell’Arte, qualsiasi siano le loro condizioni
        inoltre vorrei che B’H’ benedicesse con la rogna chi usa a sproposito termini come cretino e cerebroleso, senza sapere che il cretinismo è una grave patologia e la lesione cerebrale non comporta il non uso del cervello, ma solo dei muscoli e della parola. il cerebroleso è spesso più intelligente del gemello scemo e bello

        Mi piace

        • Quella del diversamente abile è una cosa che mi fa imbufalire, come se tu sapessi dipingere per il fatto che sei in sedia a rotelle, e se un giorno io dovessi perdere l’uso delle gambe mi pioverebbe istantaneamente dal cielo l’abilità di dipingere. I comuni mortali sono abili a camminare, vedere, sentire, chi invece è sprovvisto di una di queste abilità ne riceve in cambio un’altra, diversa. Fanculo.
          Per la vicina suggerisco la creazione di un’app che le tappi istantaneamente la bocca nel momento in cui sta per attaccare a strillare.

          Mi piace

  3. Grazie, Laura, e scusa: non avevo riflettuto.. eppure sapevo chi sei.
    Perdonami la sbadataggine, ti prego.
    La tua spiegazione è illuminante per chi non ti conosce, e anche per chi avrebbe dovuto capire senza chiederne: la sottoscritta, evidentemente affetta da demenza senile in progress..
    Le macchine sbagliano come e più di noi umani.. anche a me, spesso, fa lo stesso scherzo.. machissene: tanto qui lo si sa che sono Adriana.

    Mi piace

      • Ma sei fuori?
        Questo non è che un piccolo saggio dell’assortimento che ho a disposizione!
        Volevo dire panoplia, ma quella è per le armi da taglio.. per quanto, in tre giorni mi sono mezzo rovinata la mano destra: un taglio su una nocca dell’indice e una scottatura alla base dell’articolazione del pollice: sai che meraviglia ogni minimo lavoretto, e soprattutto lavarsi, visto che non sono mancina?
        Secondo te è autolesionismo, neanche troppo occulto?
        Mi scusi.. com’è umana, lei! Altro che Fracchia e Fantozzi: io la nuvola sopra il capo ce l’ho costantemente.. lassamm’ perde, va

        Mi piace

      • Barbara, sapessi! un collega di laboratorio una volta mi chiese se praticavo equitazione perché non potevo andare in bicicletta, gli risposi che se fosse riuscito a montare il mio cavallo per UN giro di maneggio al passo (Drago era un vecchio stronzo pigro e incattivito dai sacchi di patate che gli era sempre toccato di portare in giro), io avrei fatto un giro in bicicletta
        Non ha mai accettato
        quella del :- Tu dipingi perché ecc.- me la disse una neuroradiologa, alla quale risposi che per fare neuroradiologia basta una specializzazione e la conoscenza degli strumenti. per fare l’arte ci vuol talento
        Della pittura, o dell’arte in genere si crede piuttosto che sia un dono di D.o, ci si sveglia una mattina e si dipinge, o si suona, o si canta, o altro. Tutta roba che ovviamente chi lavora nel campo dell’arte deve regalare in quanto non costa nessuna fatica:-EEEH, vuoi i SOLDI per un quadro 200X100, che a te non costa nessuna fatica???- oppure:- EEEH, vuoi i soldi per cantare al mio matrimonio? ma tu sai cantare, mica devi faticare, apri la bocca e canti-
        artisti, avidi pezzi di merda!
        (di questo mi ci faccio un post)

        Mi piace

    • Amica, la mia tirata non era contro di te, ovviamente. non ho sviluppato il sistema ghiandolare delle gentilezza e della diplomazia, credo per darmi arie da **tis**. non riesco a scriverla tutta la parola, ma s’è capita.
      non tagliuzzarti le dita, non un pezzo di bottiglia di plastica e un elastico fatti un paradita per tagliare le verdure

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...