HEBRON PARTE SECONDA (13/5)

Il massacro del 1929, si diceva. Avente come promotore, tramite la diffusione di notizie false fabbricate allo scopo di surriscaldare gli animi (l’uccisione di due arabi ad opera di ebrei) il Gran Mufti di Gerusalemme Haji Amin al Husseini, così come quello di Nabi Musa del 1920, il pogrom Farhud di Baghdad del 1941 e numerosi altri, senza dimenticare che non fu estraneo neppure alla Shoah.
Nel corso della visita siamo stati anche al museo.
museo Hebron
Originariamente era stato un ospedale, aperto dall’organizzazione Hadassah, come riportato dalla targa che si trova sulla facciata (Beit Hadassah: Casa Hadassah).
targa Beit Hadassah
Qui la guida, la signora Tzipi Raanana Schissel, oltre a spiegare le immagini che illustrano momenti del massacro, ha narrato anche due vicende che la toccano personalmente. La sorella di sua nonna, nell’agosto del 1929, aveva appena partorito, e non era in condizione di muoversi per nascondersi, e il nonno era rimasto accanto a lei. Davanti alla loro casa si mise un arabo, per proteggerli (molti di coloro che si sono salvati, sono sopravvissuti grazie ad alcuni Giusti arabi che a rischio della propria vita si sono opposti alla barbarie). Essendosi rifiutato di lasciare la sua postazione per permettere agli assassini di entrare, è stato decapitato davanti alla porta che aveva continuato fino all’ultimo a difendere.
Passano gli anni, giunge il 1948, proclamazione dello stato di Israele, guerra scatenata dagli arabi per distruggerlo, occupazione (ILLEGALE!) di Giudea e Samaria da parte della Giordania, che provvede immediatamente a rendere le due regioni judenrein, così come era istantaneamente diventato judenrein l’emirato di Transgiordania dopo la sua installazione sul territorio rubato agli ebrei (il 78% del totale, per la precisione). Nel 1967 gli arabi preparano una nuova guerra per “ributtare a mare gli ebrei”, Israele li previene attaccando con qualche ora di anticipo e incredibilmente, nonostante le forze enormemente inferiori, vince (come hanno fatto? Semplice: non avevano alternative) e libera le terre occupate (ILLEGALMENTE!) dalla Giordania e dall’Egitto (striscia di Gaza). Alcuni ebrei ritornano a vivere a Hebron, arrivando a formare una piccola comunità. E arriviamo al febbraio del 1994. Baruch Goldstein, medico, che regolarmente curava, oltre ai malati, anche le vittime dei continui attacchi terroristici palestinesi, e non di rado anche i terroristi palestinesi rimasti feriti nelle reazioni israeliane ai loro attacchi, un giorno sente che non ne può più (spero che sia chiaro: non sto giustificando, sto SPIEGANDO), si arma, piomba alla tomba dei Patriarchi e mette in atto una strage (in seguito alla quale Israele non gli ha dedicato vie e piazze e scuole e impianti sportivi, bensì ha messo fuori legge il movimento estremista a cui Goldstein apparteneva, NOTA PER CHI AVESSE VOGLIA DI STABILIRE PARALLELISMI). Per porre fine alle crescenti tensioni fra le due comunità, il governo israeliano decide di dividere la città, e nel 1997 Netanyahu mette in atto la divisione. Il giorno stesso in cui la decisione viene comunicata, ossia all’ultimo momento prima che le due comunità vengano separate, un arabo accoltella a morte il padre di Tzipi. Così, senza una sola ragione al mondo, unicamente per non perdere l’ultima occasione comoda che gli si offre per far fuori un ebreo.
Immagino che racconti queste due storie a tutti i visitatori; ciononostante, evidentemente, non ci ha “fatto il callo”, non è diventato puro mestiere, e  arriva il momento in cui la voce trema e la gola si strozza.
(continua)

barbara

  1. “Baruch Goldstein, medico, che regolarmente curava, oltre ai malati, anche le vittime dei continui attacchi terroristici palestinesi, e non di rado anche i terroristi palestinesi rimasti feriti nelle reazioni israeliane ai loro attacchi, un giorno sente che non ne può più (spero che sia chiaro: non sto giustificando, sto SPIEGANDO), si arma, piomba alla tomba dei Patriarchi e mette in atto una strage ”

    Dove l’hai letto che Baruch Goldstein curava anche i palestinesi? io avevo letto che faceva parte di un partito ( Kach ) apertamente e ferocemente anti-arabo(tanto è vero che dopo il massacro questo partito è stato messo fuori legge, e considerato terrorista in Israele), all’interno del quale si è gradualmente radicalizzato come il più classico dei terroristi.

    Insomma, era noto da anni per il suo odio fanatico contro gli arabi, non è che sia impazzito da un giorno all’altro!(e non era nemmeno isolato, visto che è stato ed è ancora oggi venerato da una minoranza di fanatici che la pensano allo stesso modo)
    Non vedo tanta differenza tra Goldstein e un qualunque altro terrorista islamico o di qualsiasi altro colore politico.

    La netta differenza è stata nella reazione di contrasto a questi gruppi di fanatici messa in atto del governo israeliano!

    "Mi piace"

      • Certo, solo 2 TERRORISTI( i fanatici suppongo che siano un po’ di più…come ce ne sono quasi ovunque, ogni Paese ha le sue minoranze di fanatici politici e/o religiosi), contro un numero spropositato di terroristi palestinesi. Numericamente parlando non c’è paragone!

        Però non vedo perché cercare a tutti i costi attenuanti, e voler far passare Baruch Goldstein come un tranquillo medico altruista, che curava tutti, e che avrebbe dato di matto da un giorno all’altro per colpa dell’esasperazione causatagli dal terrorismo palestinese, anziché il fanatico anti-arabo che realmente è stato!

        "Mi piace"

        • Potresti cortesemente dirmi dove sono le attenuanti? Potresti cortesemente dirmi dove avrei detto che ha dato di matto da un giorno all’altro? Potresti cortesemente documentare la tua affermazione che non avrebbe curato tutti?

          "Mi piace"

    • 1. Che curava anche i palestinesi l’ho letto. Tu hai letto che faceva parte di un partito estremista: hai anche letto specificamente che si rifiutava di curare i palestinesi? Un medico che si rifiuta di curare un paziente per ragioni ideologiche viene immediatamente radiato dall’albo.
      2. Il partito Kach in Israele è stato dichiarato fuori legge, punto. Terrorista è stato dichiarato in Canada, Stati Uniti e Unione Europea (da gente che chiede di togliere dalla lista Hamas, per intenderci), NON da Israele.
      3. Se tu non vedi differenza fra lui e qualunque terrorista islamico, tipo chi sgozza una neonata nella culla, tipo chi fa fuori in un colpo tremila persone sconosciute e INNOCENTI, sono cazzi tuoi.

      "Mi piace"

      • 1) ok, ma dove l’hai letto? Mi interessava sapere la fonte!

        2) ok

        3) Vuoi dirmi che le persone uccise da Goldstein non erano innocenti? Per quale motivo un ebreo che entra in una moschea ed uccide 29 persone a caso, sarebbe diverso da un palestinese che fa la stessa cosa, cioè spara su ebrei sconosciuti?

        "Mi piace"

        • 1. Perché non mi dai tu la fonte della tua certezza che non avrebbe curato tutti?
          3. Mai sentito dire che i terroristi islamici sono i più religiosi di tutti? Anche se sicuramente non saranno stati tutti assassini o colpevoli di violenze, dici che è la stessa cosa di chi entra in una casa e sgozza una neonata di tre mesi nella culla? Stessa cosa di chi squarcia il corpo di due bambine di fronte alla madre prima di ammazzare anche lei? Stessa cosa di chi mira alla testa di una bambina di dieci mesi in braccio al padre nel cortile di casa (e il giorno dopo Arafat scrive sul giornale “l’ha ammazzata la madre perché era mongoloide”)? Stessa cosa di chi apre la pancia a una donna incinta e ci infila dentro un gatto? Stessa cosa di chi prende due bambini che hanno marinato la scuola per fare una gita in campagna e li riduce in conizioni tali che tocca ritardare i funerali per poter stabilire quale pezzo appartiene a chi? E potrei continuare fino a domani.

          "Mi piace"

  2. La gente…dovrebbe avere imparato già da lungo tempo a non dare ascolto a notizie , allarmi da parte araba. Spesso, quasi sempre sono inattendibili , false tramandate a voce
    con il loro consueto allarmismo come vittime.
    I britannici, che dovevano vigilare in maniera equa, si sono dimostrati nella realtà sul
    complice..vedo non vedo..e sottovalutando certe situazioni che come sempre a discapito
    degli ebrei…e poi degli israeliani.
    IL Gran Mufti…capo religioso musulmano, ma come sempre accade in quei luoghi il loro
    ruolo è piu’ che duplice. Si..potrebbe asserire che un capo religioso…non dovrebbe fare
    del terrorismo estendendolo a dei veri progrom.
    Da moolti anni,,,secoli..ed un paio di millenni il clima non è cambiato nei confronti degli ebrei…israeliani.
    Come siano inaffidabili gli arabi…e loro complici estesi fino all’ occidente non c’ è da fidarsi
    mai e mai piu’ ma affidarsi a fonti sicure.
    Ma non basta…arrivano a stravolgere fino a voler riscrivere di molte cose..fatti di tutto ciò
    che è stato.
    Nella realtà attuale fino ad inoltrarsi nel passato vi è la dimostranza reale di cio’ che sono
    come popolo gli arabi e poi ancor piu’ esteso con la commistura religiosa arrivando così
    ad un’ immenso Islam. Una grande realtà di tipo dittatoriale, quasi sempre arretrata e con
    rilevante apporto di terrorismo.
    Israele…ha sempre dato fastidio…prima come popolo con diversa religione..poi in aggiunta
    è uno stato Democratico…Fattori..per loro inaccettabili.
    Come lo è per l’ occidente colpevole direttamente nei tempi storici fino agli attuali mostrandosi sull’ ostile e manifestando nei suoi confronti ..il solto, nauseante, vomitevole
    antisemitismo.
    Quanto..tanto è stato lievitato in maniera negativa contro gli ebrei, Israele..
    Tanto, troppo…che dovrebbero provare vergogna.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...