MAPPOVERE POVERE POVERE VITTIME

le povere vittime
Rubato a lui.

barbara

Annunci

    • Come ho scritto altrove, se faccio l’impiegata, e se non la do al datore di lavoro lui mi licenzia, e se lui mi licenzia io non mangio, io – soprattutto se ho dei figli che non mangiano neanche loro – sono costretta a dargliela, e lui è un aguzzino e io una vittima. Ma un produttore che se non gliela do non mi fa vincere l’Oscar? Ma vogliamo scherzare? Chissà come si staranno rivoltando nella tomba i poveri rabbini Paltrowitch!

      Mi piace

  1. non lo sopporto più il paternalismo maschilista del “le donne vanno protette, sono sempre vittime di abusi, sia che si tratti di attrici milionarie che di bambine del terzo mondo violentate dai turisti”
    la gente è diventata scema appresso a una che prendeva l’aereo per andare a farsi violentare

    Mi piace

    • E’ un po’ come per i poveri negri che non si può pretendere che sappiano che in Italia non si può stuprare sulla spiaggia (portatela almeno nell’androne, cazzo!), i poveri musulmani che bisogna portare pazienza perché sono nati seicento anni dopo i cristiani (e giustamente non c’è motivo di portare pazienza con gli ebrei che sono nati un buon paio di millenni prima dei cristiani): trattate da povere minorate, o di una razza inferiore, bisognose di tutela perché incapaci di gestirci da sole. E quello che fa venir voglia di tirare randellate sulle gengive è che a rappresentarci così non è qualche “becero vetero-maschilista fallocratico” di sessantottesca memoria perché ad autorappresentarsi così sono una banda di donne che sui letti di produttori e registi hanno costruito la loro fortuna e adesso scaricano i loro complici e si presentano da povere vittime abusate e sfruttate. Ma vaffanculo, va’.

      Mi piace

    • In realtà la modalità “statua di cristallo” e la modalità “bulldozer” vengono attivate a seconda della convenienza.
      Se io maschietto mi permettessi di dire le stesse cose dette dalla Argento: ‘che una “ragazza” di 21 anni deve essere protetta da “orchi” e che bisogna vigilare affinché non abbia occasione di restare da sola in stanza con loro’ minimo minimo mi beccherei del fondamentalista che vuole le imprigionare le donne mettendole in burqa. Purtroppo non appartengo ad una religione “illuminata”, altrimenti tale parte verrebbe omessa.

      Mi piace

  2. Ma allora sei proprio un mostro di misogina insenzibbilità!

    Asia Argento è stata molestata pure da un regista italiano, un direttore della fotografia francese, e forse(ancora deve denunciarlo, può darsi che se ne ricordi tra un’altra 20ina d’anni) persino da un cane rottweiler (mi riferisco alla celebre scena del film Go Go Tales di Abel Ferrara). Ma come si fa a non crederle? come si fa a non provare un briciolo di pietà per una povera vittima così?

    Mi piace

      • Quando aveva 18-20anni, nel film con Carlo Verdone(perdiamoci di vista), non era una superfiga, ma non era nemmeno brutta(ora è peggiorata molto), e poteva anche avere un suo fascino.
        Che qualche vecchio porcone come Weinstein si sia divertito con lei, ci posso anche credere.

        Però accettare di fare certe cose con uno che ti fa schifo per fare qualche film in più ( oltretutto quando ti chiami Argento, e quindi anche se reciti piuttosto male e hai una dizione impresentabile, qualche ruolo in qualche film ti spetta per “diritto ereditario”, anche senza darla a nessuno) non è stupro e non è neanche molestia!

        Le uniche che hanno il diritto di essere condiderate vittime di Weinstein(e di uno star system molto poco meritocratico) sono quelle attrici senza santi in paradiso e senza cognomi importanti, che per un NO e per aver denunciato, sono state completamente emarginate da Hollywood!

        Mi piace

        • Primo: a giudicare dalla posa nella foto che ho postato, non si direbbe davvero che quell’uomo le faccia schifo.
          Secondo: nel mondo dello spettacolo – che sia teatro, cinema, televisione – DA SEMPRE si è fatto carriera passando per i letti giusti. Se non sei disposto a venderti scegli un altro mestiere; se decidi di farlo, sai in partenza qual è il prezzo da pagare e quindi non venire poi a frignare che quel mondo è brutto sporco e cattivo. Lui è un porco? Sì. Ma se io non gliela do spontaneamente, o mi violenta, o non ha modo di fare il porco. E non mi sembra che quelle signore abbiano l’aria delle stuprate.

          Mi piace

        • Pienamente d’accordo con te!

          Alle foto aggiungerei anche Meryl Streep la paladina femminista di Hollywood, che ha fatto un sacco di film con la compagnia di Weinstein, fino a ieri sfoggiava sorrisoni nelle foto insieme a lui, e oggi cade dalle nuvole, dice di non saperne nulla, e fa la scandalizzata!

          Mi piace

  3. Io sto seguendo poco la vicenda perchè, come dicevamo al liceo, scivola sui binari della mia indifferenza. Però ho avuto modo di leggere una sua lamentazione sul fatto che le donne non sono state solidali con lei, che detto da una che insultò la Meloni perchè era troppo grassa è proprio il massimo!

    Mi piace

  4. My two cents: a quanto pare lo scandalo si sta allargando e, imho, molti si son precipitati a fare vittimismo e denunciare di tutto e di più. Tra un poco, oltre le molestie penso che verranno denunciati anche rituali esoterici templari, messe satanico massoniche, complotti del mossad ed rapimenti da parte degli alieni.
    Tutto questo per schivare preventivamente accuse di “connivenza” con il tipo; meglio passare per vittime che per complici. Cosa che, a mio avviso, aggiunge squallore a squallore.

    Mi piace

    • Sì. Da parte delle donne il discorso è “a me queste cose fanno schifo, figuriamoci se potrei mai…” E da parte degli uomini è semplicemente che finché punti rumorosamente l’indice contro tizio e contro caio, hai speranza che ci si dimentichi di venire a dare un’occhiata in casa tua.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...