A PROPOSITO DI DEBORAH FAIT SOSPESA DA FACEBOOK

Ho ripescato dai miei sterminati archivi questi messaggi inviati a Deborah un po’ meno di quindici anni fa.

Salve ebrea di merda, lurida e sporca come tutti gli ebrei di merda, sei contenta della guerra ebreo-americana, vero? Sicuramente si, ma prima o poi verrà il vostro turno, e la pagherete con lo sterminio.
Ma quello che mi rassicura è che l’antisemitismo in Europa non crolla, hai visto quello che è successo allo sporco ebreo come te Paolo Mieli?

Prima che la redazione lo cancelli ti posto il messaggio pubblicato da me sul M.Oriente:

lapidazione

Lapidazione,ecco la pena per l’adulterio secondo la stessa Bibbia che secondo gli sporchi ebrei dovrebbe giustificare la nascita dello stato abusivo di Israele.
E la signora fait è un’adultera.
Infatti dovete sapere che la signora fait ha concepito un figlio fuori dal matrimonio, anzi, proprio non è sposata.
Lapidazione, gridiamo, lapidazione vogliamo!!!!

Saluti

Il Capo Ispettore

Salve ebrea di merda,
come al solito ti invio in anteprima il msg che invierò sul forum “Msg nella bottiglia”.
Cosa ne pensi dei tuoi amici, hai visto che bella fine hjanno fatto.
Io rido delle loro mogli vedove, rido del loro dolore, mi esalto alla vista del sangue dei soldati americani, spero che i prigionieri vengano seviziati con scariche elettriche nei testicoli o con il taglio della lingua e di arti.
Ecco il post
” Come sono spavaldi i bastardi invasori quando sono armati.
Avete visto i loro occhi,invece, ieri sera?
Uno dei bastardi ha avuto il coraggio di dire: “Se gli irakeni non mi fanno del male,io non ne faccio a loro”.
Come se fosse lì in vacanza.
Ma credono che gli altri siano stupidi?
Sicuramente fra un po’ cambierà idea.

Spaventati, erano dei pulcini bagnati, erano gli occhi delle bestie che devono andare al macello, e speriamo che ci vadano.
Con quale coraggio i bastardi americani chiedono il rispetto delle convenzioni internazionali, loro che normalemte se ne fregano.
No, Saddam, non devi essere magnanimo, uccidi i prigionieri, ma prima torturali,umiliali, mandali al mattatoio.

Saluti

Il Capo Ispettore”

CONTRO GLI U$a
CONTRO ISRAELE
SEMPRE E COMUNQUE
TOGLIETE LE BANDIERE ARCOBALENO
METTETE UNA BANDIERA ISRAELIANA E AMERICANA BRUCIATA
SIMBOLO DELL’ODIO E DEL DISPREZZO PER QUESTI BASTARDI

Salve sporca ebrea,
l’altro giorno ho parlato della pena che tu, come adulta, meriteresti.
Paradossalmente, io, Capo Ispettore propongo di salvarti la vita, ma non posso salvarti dalla pena. Propongo pertanto un utile strumento per punirti, strumento che consiglio al comandante Saddam Hussein di utilizzare con le soldatesse americane prigioniere.
Veniamo al dunque: prendere un ratto, vivo, e inserirlo nel tuo utero, sempre vivo.
Poi cucire e lasciar fare al dolce animale.
Mi scuserà il povero ratto se lo inserisco nel peggiore dei luoghi, ovvero nel luogo da dove una sporca ebrea fa uscire altri sporchi ebrei (spero sia in menopausa adesso, vista l’età), chiaramente i ratti sono superiori agli ebrei, ma il pocvero animale deve capire che si sta sacrificando per una giusta causa: portare all’estinzione il popolo deicida.
A tal proposito è inutile che ti informi che condivido in pieno il pensiero del grande raiss di Bagdad: Palestina libera, dalla montagna fino al mare, e quindi nessun posto per lo stato abusivo di Israele.
E gli ebrei, mi dirà? Semplice, dovranno sparire, non solo dalla Palestina ma anche dal mondo.

Cordiali saluti

Il Capo Ispettore

Giusto perché si sappia che cosa c’è in circolazione.

barbara

Annunci

STASERA ONORIAMO

stasera onoriamo tre persone semplici, che ognuno per conto proprio ha fatto il suo dovere …..anzi molto di piu’ !! dimostrando coraggio e determinazione
la guardia ferita oggi che ha fermato il terrorista fuori dalla stazione, la giovane volontaria del maghen david adom che ha salvato il ferito tamponando con la mano la forte emorragia e un tassista che ha bloccato il terrorista in fuga dandogli un calcione ….dove sappiamo tutti …..
ognuno eroe alla sua maniera.
Alessandro Viterbo

L’episodio lo potete vedere in questo video.

Se poi avete tanto ma tanto ma proprio tantissimo stomaco, andate a guardarlo su youtube e leggetevi una dozzina di commenti. Non di più, perché oltre la dozzina non regge neanche lo stomaco di cui sopra.

POST SCRIPTUM: tachanah merkazit, stazione centrale; ci sono stata, lì. Sono stata in fila, come tutti, a far controllare tutto ciò che avevo con me: controlli accurati, fila lenta, come si può vedere anche nel video. Loro sono lì per impedire che accada qualcosa dentro, a fare da parafulmine: se un fulmine arriva, lo prendono loro. Ricordiamole sempre queste persone, quando andiamo in Israele, quando ci aggiriamo ovunque con quel meraviglioso senso di sicurezza che chiunque prova in Israele: la sicurezza, oltre ai soldati, ce la procurano loro, con la propria pelle.

barbara