NATA DOLORES

Cresciuta nel dolore

Infelicità quando ero giovane…
A mio padre piacevo, gli piacevo…
A qualcuno interessa?

E una dolorosa protesta contro quella guerra feroce che per tanto tempo ha insanguinato la sua terra.

Qualunque sia stato il male che ti ha uccisa, riposa in pace.

barbara

        • non sono il biografo di Dolores O’Riordan, ma da quello che letto gli abusi ci sono stati, ma dagli 8 ai 12 anni, e da un amico di famiglia, e dopo tanti anni lo ha di nuovo incontrato al funerale del padre. Lei stessa però aveva detto che aveva scritto “Ode” perché all’inizio della carriera era lontana da casa e le mancavano i genitori e gli amici, e dal 2013, quando ha parlato per la prima volta degli abusi, non ha ha mai detto che “Ode” si riferiva a quelli (o almeno, in rete non ho trovato traccia). Credo che la canzone è stata sovrapposta agli abusi solo perché Mario Adinolfi ha fatto un tweet in cui diceva più o meno che nell’ultimo concerto la O’Riordan aveva un crocifisso e cantava l’ode alla famiglia… da lì è iniziato il finimondo…

          "Mi piace"

  1. Soffriva di disturbo bipolare ed era anoressica. Già a maggio scorso il suo tour fu annullato per ragioni di salute. Credo che l’abbia fregata proprio l’anoressia. Poverina!

    "Mi piace"

  2. Non conosco l’ inglese, solo una manciata di parole. E neppure lei, ho sentito la notizia ieri sera dalla TV.
    Comunque..a parte la guerra..anche se non lo era come tale era un guerreggiare continuo..
    Mi sembra che anche in famiglia ci fosse qualcosa di torbido.
    Tanti fatti che segnano, restano fortemente impressi nella mente. E penso se il carattere è
    molto sensibile le ferite dell’ animo è piu’ difficile che possono guarire, testa e corpo..sono
    in stretta connessione ed in un modo o nell’ altro anche lui ne risente .
    Credo che la musica le sia stata di aiuto, forse esternando certe tensioni della vita che portano come un corto circuito nella testa.

    "Mi piace"

  3. Mi sono poi chiesto se ..un qualcuno, qui si possa essere ritrovato per un..certo vissuto simile a quello di Dolores..”..Dolores..è così che chiamo i miei dolori fisici..”.
    E’ una giornata normale..il cielo è azzurro e l’ aria è fresca, un pò di cose da fare..
    L’ aver appreso il vissuto di Dolores..infazia violata..può far cambiare il senso della giornata
    ..i ricordi ..possono tornare a far male.

    "Mi piace"

    • Credo sia così.. altrimenti non lo farebbero.
      Oppure, a ben pensarci, avete letto di quel tizio dell’ascensore ( prima a Genova e poi a Milano ) che ha detto: “Curatemi, perché da solo non ce la faccio.”?
      Temo che certe devianze siano molto più diffuse di quanto si sappia: non tutti hanno il coraggio di parlare, di denunciare.
      Si tengono il malessere ( giusto per essere riduttiva ) per una vita intera, e imparano a conviverci, senza mai rimuovere.

      "Mi piace"

      • Io non lo credo affatto. Contrariamente a quanto si tende a credere, lo stupratore non trae piacere dal sesso ottenuto tramite la violenza; al contrario, trae piacere dalla violenza perpetrata tramite il sesso. E naturalmente ne è PIENAMENTE consapevole: è dalla consapevolezza di stare umiliando, dalla consapevolezza di stare provocando dolore, sia fisico che spirituale, dalla consapevolezza dell’impotenza del bambino che nasce il suo piacere. Per uno che chiede aiuto perché è malato e non vorrebbe fare del male, ce ne sono come minimo centomila che lo vogliono con tutti se stessi. Per favore, evitiamo di offrire foglie di fico a questa feccia umana chiamandole devianze: SONO CRIMINI!

        Piace a 1 persona

  4. E..dopo una manciata di anni…incontro casuale è lì davanti..e sorride. Avrà rimosso? Il bambino piccolo..ed in quel momento quasi adolescente..No! Lo guarda impietrito, quasi
    inespressivo pervaso da un’ ondata di calore. Forse con il tempo..avrà pensato Ira.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...