PICCOLO AGGIORNAMENTO SUL DISCORSO DELLE RAZZE ECCETERA

Perché è una di quelle cose che se uno non le vede coi suoi occhi non ci crede neanche morto. Dunque succede che un amico condivide il post su FB (insieme a tanti altri che non conosco e che ringrazio per l’apprezzamento). Il primo commento è di un tale che in teoria dovrebbe saper leggere, visto che di mestiere fa l’editore, e scrive:

Chi difende la puttanata detta da Fontana è oltre ogni decenza. D’altronde non c’è peggior sordo di chi non vuol capire. Sono abbastanza bravo anche io a dimostrare qualsiasi scemenza utilizzando ragionamenti e nozioni sparse. Ma il buon senso non dovrebbe mancare dal dialogo. Vuoi, volete un gruppo dirigente che si richiama alla difesa della razza? Accomodatevi. Poi però non lamentatevi.

L’amico condividente, piuttosto perplesso per l’assurdità e assoluta incongruenza di questo commento, lo invita a rileggere, e lui risponde:

riletto. Direi che è peggio di quanto avevo letto la prima volta. Facendo un grande minestrone di tutto si arriva a qualsiasi conclusione. Qui le cose sono semplicissime:
1) il candidato al posto politico più importante d’Italia dichiara in una radio del suo movimento, che si presenta fiancheggiatore dei movimenti europei ANTISEMITI, e italiani FASCISTI, che si dovrebbe difendere “la razza bianca”.
Un concetto uguale a quello che, introdotto in Italia nel 1938, porto alla Shoah.
Posso dire che non mi va?

Sempre più perplesso l’amico chiede: “E che c’entra questo fatto con l’esistenza o meno delle razze umane?” Risposta:

Che mi frega a me di questo? Gli scienziati dicono che la suddivisione per razze umane non esiste… questione di patrimonio genetico comune.
Poi se a te piace così io non mi scandalizzo se dici che sono di razza bianca… avendo però sangue Rumeno sono anche di razza Rom???

Cioè, questo pianta un bordello dell’altro mondo sulla “difesa della puttanata detta da Fontana”, che a quanto pare ha trovato nel mio post, e quando l’interlocutore tenta di riportarlo all’effettivo tema del mio post non trova di meglio che rispondere: “Che mi frega a me di questo?” – e stendiamo un velo pietoso sulla penosa ignoranza della differenza fra rumeni, cittadini di uno stato europeo, e rom, popolazione nomade di quasi sicura origine indiana, ipotesi che sembrerebbe confermata dalla presenza del cromosoma Y tipo H-M82 presente nel 47,5% dei rom (to’, guarda, una differenza genetica…), una parte dei quali risiede in Romania rappresentando il 2,5% della popolazione. Quanto al fatto che bianchi neri gialli eccetera condividono lo stesso patrimonio genetico, io chiedo: un dalmata un sanbernardo un pastore tedesco hanno patrimoni genetici diversi? Se la risposta è negativa – dato che i negazionisti della razza giocano tutto sulla differenziazione genetica – questo significa che le razze canine non esistono? Che dire poi di quel 90% di geni che condividiamo con il gatto? E se, d’altra parte, consideriamo che abbiamo il 50% di geni in comune con la banana, che cosa ne dobbiamo dedurre? Che siamo terzi o al massimo quarti cugini? Certo che con tutte quelle teste di banana che vediamo in circolazione, effettivamente…

barbara

Annunci

  1. Sono tutti in agitazione per le elezioni. Devi stare attento a ogni parola che dici, perché se non ripeti a pappagallo gli slogan giusti, loro subito ti inquadrano in una delle fazioni avversarie. Poveracci, davvero non riescono a credere che io il 4 marzo me ne andrò a fare una bella gita spensierata.

    Mi piace

    • Sì, però. Se io ti sbatto un microfono davanti al naso e una telecamera di fronte e ti chiedo che cosa pendi di X o di Y, tu sei obbligato a rispondere perché anche un rifiuto a rispondere sarebbe comunque una risposta, ma se io in un mio spazio scrivo questo o quest’altro, tu non sei obbligato a intervenire. E comunque il punto non è che cosa lui pensi di questo o di quello: il punto è che lui è intervenuto come una furia contro la MIA difesa di Fontana, che si troverebbe in quel post.

      Mi piace

      • Ah, sì, perché secondo lui, sia io che tu avremmo scritto in difesa di Fontana. Io non so nemmeno cos’abbia detto esattamente Fontana e neanche me ne importa, e nel mio post parlavo in difesa della logica.

        Ma vuoi vedere lui cos’ha scritto direttamente a Fontana!?

        Mi piace

        • Ma che il discorso di difendere la razza bianca sia indifendibile non ci piove. Magari sarà anche stato uno scivolone linguistico intendendo dire la nostra civilità messa oggettivamente a repentaglio da gente che pretende di imporci il proprio modo di vivere (ricordo un video, che ho anche postato, in cui un musulmano rispondeva al giornalista “Se non le piace se ne vada lei, io qui sono a casa mia più di lei”), ma un politico non può permettersi di non pesare le parole, se non è capace di farlo ha come minimo sbagliato mestiere. Quello che è delirio puro è il vedere una simile difesa in quello che ho scritto io, arrivando a strepitare “è questo che volete?”

          Mi piace

  2. Banalmente molta gente pensa usando solo un bit. O è tutto giustissimo oppure è tutto sbagliato. Se sentono dire: “hitler (o cattivone a scelta) ha detto che 1+1=2” si precipitano in piazza a chiedere una nuova matematica “denazistificata”.

    Mi piace

    • Come ho detto più sopra a Fulvio, nel caso in questione non è quello il punto, bensì il fatto che in un post in cui ho scritto – nell’ultimo paragrafo, e quindi come tesi conclusiva e definitiva, non più passibile di modifiche o ridimensionamenti – che Naturalmente non è accettabile che qualcuno proclami di voler di salvaguardare “la razza bianca”, mi si accusi di essere oltre ogni decenza per avere “difeso la puttanata di Fontana”. E qui sì che siamo davvero oltre: perfino oltre l’analfabetismo.

      Mi piace

    • Quanto mi piacerebbe poter dire che ti sbagli!
      Gli scienziati adesso specificano che il termine esatto è etnia, (anche se il mio correttore automatico pretendeva di scrivere ernia) mentre se usi “razza” quasi si offendono: C’era un articolo sul Post dove per otto pagine ribadivano a gran voce che le razze umane non esistono, aggiungendo sottovoce che ci sono invece le etnie, senza spiegare la differenza.
      All’interno di un articolo di etnologia avrebbe anche senso, ma in un discorso generico la distinzione sarebbe pura pignoleria.
      Comunque il tuo esempio finale è troppo tecnico (matematica? Orrore!), propongo quindi questo: Hitler aveva i baffi, quindi i baffi sono intrinsecamente malvagi!
      A scanso di equivoci quelli di noi felini sono vibrisse, non baffi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...