IL CORAGGIO DEGLI ARABI

di dire ciò che l’Occidente non osa: un conflitto con Israele non è nel nostro interesse nazionale. Invece di condannare la decisione [di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele] sarebbe opportuno convincere gli spettatori ad accettarla, e i palestinesi dovrebbero accontentarsi della città del West Bank che attualmente ospita l’Autorità Palestinese, cioè Ramallah. Veramente, che cos’ha Gerusalemme di diverso da Ramallah?
Questo il contenuto di un certo numero di telefonate del capitano Kholi, ufficiale dell’intelligence egiziana – che sicuramente non si sarà mosso di propria iniziativa – ad altrettanti conduttori di talk show egiziani di successo (qui).
E questo è il progetto per il palazzo presidenziale da 13 milioni di dollari a Ramallah.
PA-Presidential-Guest-Palace-in-Ramallah
barbara

  1. I faccendieri . ossia le cornacchie.specialmente europei palestinisti che poi si sono auto eletti avvocati dei palestinesi/gaziani grande tribu’ araba che i loro consanguinei arabi credo che li sopportino sostenendoli così per tradizione, poi credo che abbiano anche a
    loro rotto..beh credo che per quello che sento anche gli avvocati dei terroristi hanno veramente rotto..Intanto mancano di quel tanto che dovrebbe avere un vero politico diciamo democratico. Il loro continuo interessarsi alla Palestina …oltre ai denari..molto ben
    accetti forniscono loro un grande appoggio per controbattere Israele in una svariata lista
    di atti…il terrorismo ne è all’ apice, il boicottaggio..lo sputtanamento continuo tramite l’ infor
    mazione..travisandola…e le tante idee che sono sempre pronti a fornire ..ai loro protetti
    ..specialmente come ottenere sempre di piu’..di quello che loro avrebbrero previsto.
    Riscrivono..stravolgendo la storia , dall’ antica fino all’ attuale..e di decenni fà.
    Mi dovrebbe meravigliare, ma ormai non mi stupiscono piu’ i vostri comportamenti, idee
    ed asserzioni che sono indice di ignoranza, di una mancanza di dignità..vostra che assecondate sempre..quel popolo arabo. Forse temete ritorsioni..da parte loro, oppure
    con il tempo una certa democrazia ha perso il suo valore. Fatecela sentire come dovrebbe..l’ aria è ancora intrisa di antisemitismo.
    Sarebbe meglio che pensaste al crescente caos che regna in Europa, avete sbagliato e
    continuate a farlo ed insistete con le stesse linee dettate dai vostri ideali che proiettate
    in quella parte di M.O non tornano e non sono realizzabili. Pattuire..con loro..non è come
    farlo con ..un normale stato democratico europeo.
    Modificate il vostro agire, finite di esserne complici nel mantenere in vita uno popolo
    che ha fatto la sua ragione di vita il terrorismo…con il ben conosciuto scopo finale da..loro
    sempre manifestato.
    L’ ora è da molto tempo passata nella quale…i loro capi, passati ed attuali devono dare
    risposte diverse da quelle reali. Trovo rivoltanti le recite in determinate sedi e il crederci
    quando poi nel concreto solo le risposte del terrorismo. Le risposte devono essere ben altre non solo nel rispetto di Israele ma anche dei palestinesi che non sò quanto siano
    succubi di tale sistema ” da presa di culo..” e quanto ci credono ” la stupidità..stronzaggine
    e cattiveria non hanno confini,
    E se l’ occidente…stringesse la borsa..forse le cose prenderebbero una certa svolta.
    Poi…come minimo…devono capire l’ importanza che riveste Israele nel M.O…e per l’Europa.
    Come minimo…l’Iran avrebbe gli affacci sul Mediterraneo…e la guerra ..islamica sarebbe
    giunta da tempo.
    I palestinesi…devono pensare che hanno culo.. taglia inimmaginabile ad avere Israele come vicino..
    E per l’ Europa…quante conoscenze! E..che filtro…e quanta conoscenza nello specifico
    a cominciare dal terrorismo e…altre dinamiche come saper ..sapere gestire in maniera
    adeguata i rapporti con i Paesi del M.O.

    Piace a 1 persona

  2. chi compra la storia del bovero balestinese obbresso dal gaddivo occidente plutogiudaicomassonico è soprattutto l’occidentale che vuole una causa per sentirsi alternativo e buono mica l’egiziano.
    E in caso di conflitto con israele chi si prende i danni sarebbe l’egitto non di certo chi non aspetta altro che un pretesto per manifestare solidarietà ai “boboli obbressi”.
    Più che di coraggio parlerei di “buon senso”, cosa che, in ogni caso, non è di certo negativa.

    "Mi piace"

Rispondi a blogdibarbara Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...