QUELLA FAMOSA POMPA DI BICICLETTA

Quella di Emma Bonino, intendo, con cui si è anche fatta orgogliosamente fotografare mentre pratica un aborto. Recentemente tale signor David Puente, titolare di un blog che si pretende antibufala, ha deciso di scendere in campo per smascherare la “bufala” degli aborti con la pompa di bicicletta. Non è vero niente! proclama accoratamente il nostro: lei non ha praticato quei diecimila e rotti aborti con la pompa di bicicletta, neanche per sogno! Lei stava semplicemente insegnando come si fa a fare un aborto con una pompa di bicicletta, tutto qui. Poi “il contenuto dell’utero” veniva raccolto in un vaso per la marmellata: “Alle donne non importa nulla che io non usi un vaso acquistato in un negozio di sanitari” confida a Neera Fallaci di Oggi, “anzi, è un buon motivo per farsi quattro risate”. E possiamo immaginarle, le risate matte di queste brave donne mentre quell’angelo le aiuta ad assassinare il figlio che portano in grembo. Le aveva insegnato a riderci sopra Adele Faccio, con cui nel 1974 aveva fondato a Milano il Centro Informazioni Sterilizzazione e Aborto, che vanta il record di 10.141 aborti procurati.

Ecco dunque smascherata la “bufala”: oltre diecimila aborti mai smentiti, una pompa di bicicletta per metterli in atto, mai smentita. Quattro risate mentre un individuo vivo veniva trasformato in un individuo morto e buttato in un barattolo di marmellata, hahaha mamma che ridere. Tanto si tratta di nient’altro che di un grumo di cellule. Guardiamolo, dunque, questo grumo di cellule, nelle varie fasi di grumificazione:
sviluppo-del-feto-nel-primo-trimestre 1
E questo è un grumo di cellule di undici settimane, quando ce ne sono ancora due disponibili per praticare legalmente l’aborto:
sviluppo-del-feto-nel-primo-trimestre 2
All’undicesima settimana di gravidanza il bambino misura da quattro centimetri e mezzo a sei centimetri e pesa circa otto grammi; alla fine della settimana la lunghezza del corpo raddoppia. Negli occhi comincia a svilupparsi l’iride e si forma l’orecchio interno. Il bambino è in grado di sbadigliare, succhiare e deglutire. Il fegato, i reni, l’intestino, il cervello e i polmoni sono completamente formati  e cominciano a funzionare. Compaiono le unghie e la peluria sulla testa, mentre il cuore pompa sangue verso tutti gli organi interni.

Ok, l’aborto è legale, e chi decide di praticarlo rivendica il diritto di farlo. Io, da parte mia, rivendico il diritto di chiamare tutti costoro assassini.

PS: di aborto avevo già parlato qui.
PPS: carina la precisazione che “non è un intervento operatorio micidiale per l’utero”: vero: è micidiale solo per il bambino, che infatti non ne esce vivo.
PPPS: quattro risate. Poi mi si venga a parlare dell’atroce dramma di queste povere donne “costrette” ad abortire.

barbara

Annunci