QUESTI SONO CAMPI ISRAELIANI

benedetti dall’arrivo dei graziosi doni palestinesi: aquiloni
aquilone

e palloni riempiti di elio.

barbara

Annunci

ZOG NIT KEIN MOL – NON DIRE MAI

che è finita. Anche se un cielo di piombo non promette niente di buono, l’ora che aspettiamo arriverà, e i nostri passi risuoneranno: noi siamo qui! – mir zaynen do! – anachnu po!

L’8 maggio di settantacinque anni fa terminava l’eroica rivolta del ghetto di Varsavia: per diciannove giorni una banda di straccioni affamati, quasi senza armi, una banda di Untermenschen destinati al macero erano riusciti a tenere in scacco il più potente esercito del mondo. Zog nit kein mol, scritta da Hirsh Glick, è diventata l’inno dei partigiani ebrei, qui nella versione originale in yiddish

e qui in ebraico.

NOI SIAMO QUI! – MIR ZAYNEN DO! – ANACHNU PO! Ieri i partigiani, oggi Israele, perché
11° comandamento
barbara