PERCHÉ CE L’HO CON ASIA ARGENTO

e con le sue compagne di merende. Innanzitutto ve lo faccio dire dall’ormai mitico Niram Ferretti, che riesce sempre a dire tutto molto meglio di me. Non lasciatevi ingannare dal fatto che all’inizio sembra parlare di tutt’altro: parla esattamente di questo.

Ecco, e ora faccio io la mia parte. Io so che cosa sono le molestie sessuali. Quelle vere. Quelle pesantissime. Quelle persecutorie. Quelle implacabili, spietate, che continuano mese dopo mese, anno dopo anno. Quelle ineludibili, che non lasciano scampo. Lo stupro no, non l’ho vissuto, ma solo perché quando mi ci sono trovata, in parte ho fatto istintivamente le mosse giuste, in parte ho avuto fortuna. Non tutte hanno fortuna. E non tutte hanno il dono di un istinto che nelle situazioni critiche – di qualunque genere – induce a fare, senza doverci pensare, le cose giuste. E si tratta di milioni di donne, ragazze, bambine, decine di milioni, forse anche qualche centinaio di milioni. E non sono disposta a tollerare che un branco di prostitute in disarmo, che quando erano giovani si sono costruite carriere e fama e soldi a palate dandola a destra e a manca e ora, invecchiate e con un corpo non più spendibile, tentano fabbricarsi le condizioni per morire in odore di santità a spese di chi le ha rese ricche e famose, attirino su di sé tutti i riflettori mediatici distogliendoli dalle vittime vere.

barbara

Annunci

  1. Oh ! Brava parole giuste.
    I riflettori…sù star..starlette…donne forse in cerca di visibilità…attrici sul calar del sole..
    Vittime ..di cosa! Avances, palpatine..proposte…………….Probabilmente con aiuti per una
    eventuale carriera ..di attrice.Sarà un maiale ma non credo…che sia stato l’ unico.., Probabilmente saranno state loro stesse a tapinare..qualche collega di loro gradimento..
    In qualsiasi maniera vivono tutte..in maniera dignitosa e anche molto di piu’..
    Dovrebbero..pensare, guardare…le vere stuprate, saranno milioni!
    Ogni giorno devono subire senza potersi ribellare, tanto sarebbero inascoltate, sono come
    merce da usare.
    E..se volessero denunciare l’ aggressore..o il branco finirebbe che sono loro ad essere
    incriminate! Adescamento…concupiscenza.E..messa alla gogna dalla comunità.
    Non è lontano..anzi è sempre valido! Se..’ l’ è andata a cercare..”…Qui da noi..
    E anche se…può essere stata stuprata..magari con accompagnamento di botte..da un’ uomo”?”…o piu’..Subito il dito puntato..” E’ una puttana..”…Specialmente se la comunità non è molto grande..non avrà una vita facile. E poi…se rimane..incinta..povera creatura.
    Ect,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

    Mi piace

  2. Intanto, standing ovation per Niram Ferretti

    Poi

    “un branco di prostitute in disarmo, che quando erano giovani si sono costruite carriere e fama e soldi a palate dandola a destra e a manca e ora, invecchiate e con un corpo non più spendibile, tentano fabbricarsi le condizioni per morire in odore di santità a spese di chi le ha rese ricche e famose”

    Una sintesi perfetta

    Vado, che questa è roba seria.

    Ciao, Signora

    Mi piace

  3. Immenso ferretti, soprattutto la conclusione.Concordo con lui che giocare al prode “san giorgio” lottando contro un drago di cartapesta è molto, ma molto più comodo che andare a lottare contro di draghi veri.
    Anche perché molte “dementi” pur di andare contro il patriarcale maschio bianco caucasico son pronte ad allearsi con maschi di altri credi, notoriamente più portati al matriarcato.
    Qui un esempio di quello che intendo: https://shevathas.wordpress.com/2017/01/24/ho-provato-il-burqa-e-mi-e-piaciuto-flavia-piccinni/

    Mi piace

    • La mia ammirazione per quell’uomo sta diventando veramente sconfinata.
      La guerra contro i draghi di cartapesta ha anche il vantaggio che se le riprese non vengono bene, se la luce non era quella giusta, se c’era vento che mi ha fatto lacrimare gli occhi e sbavare il trucco, si possono sempre rifare. Coi draghi veri la seconda chance potrebbe anche non esserci.

      Mi piace

  4. L’ha ribloggato su Cavolate in libertàe ha commentato:
    Ottimo articolo di barbara. Contesto solo la conclusione: il problema non è solo l’attrarre i riflettori mediatici, ma, peggio, è il mettere nello stesso calderone lo stupro vero e la molestia goffa di cui te ne accorgi dopo 5 anni. Così come il dare del razzista a destra e a manca ha sdoganato il KKK, così dare dello stupratore a tutti farà sì che alla poveraccia, realmente, stuprata venga detto: “cos’è, ti ha chiesto se poteva flirtare un poco?”.

    Mi piace

    • Non l’ho aggiunto perché ne ho già parlato in altri momenti. E’ come col razzismo: se a una tua affermazione, anziché obiettare con argomenti, rispondo “sta’ zitto imbecille” sono maleducata, se nella stessa situazione lo faccio con un negro sono razzista. E in questo modo si finisce per assuefarsi all’accusa di razzismo e anestetizzare la sensibilità, col rischio di considerarle tutte ugualmente farlocche e non essere più in grado di riconoscere quello vero quando capita che si verifichi. Con le vergini di Hollywood però è se possibile ancora peggio, perché rischia di congelare l’intera società, tu non osi più dirmi che sono carina, che quel vestito mi sta bene, abbracciarmi per confortarmi se mi vedi triste per paura che fra quindici anni mi venga in mente di accusarti di molestie, e io devo rassegnarmi ad attraversare la vita orfana di complimenti e gesti affettuosi. Oltre al rischio, con l’inflazione delle lagnanze farlocche, della suddetta assuefazione che finisce per portare a non credere alle tragedie vere.

      Mi piace

  5. Niram Ferretti…hai ragione! E’ da ascoltare, leggere. Dice cose molto..sensate con grande
    propietà di linguaggio.Una voce gradevole..da perfetto commentatore.

    Si è fatto un gran minestrone…inserendo un certo approccio verbale, magari troppo osè..e
    privo di una certa eleganza nel corteggiamento…inserendolo accanto, insieme al piu’
    bestiale vero…stupro.

    Queste loro vendette..vestite velate di un certo puritanesimo, di vendetta verso il maschio
    in generale…salvo poi essere di loro scelta, cadendo in situazioni ben piu’ disperate e senza dignità.
    Ieri sera ho visto in TV..il film John Rabe. Lì..vi sono stati un vero susseguirsi di violenza,
    stupri veri…conditi da vera bestialità compiuti..verso chi realmente non ha potuto difendersi e se andava bene potevano vivere..Tutto vero trasportato nel film che porta
    il nome..del nazista..che insieme ad altri riuscì a salvare una alta cifra di cinesi dall’ invasore giapponese che come crudeltà non era certamente inferiore a quella nazista.
    E…in seguito..ha avuto un trattamento da..vero nazista per il solo appartenere a quel partito…e come sempre la figura di J.R…è stata valorizzata ripulita dal sozzume che l’ avevano buttato addosso…nonostante grazie al suo apporto..si dice che 250.000 cinesi
    furono salvati durante l’ assedio di Nanchino da parte dei giapponesi..1937..8
    Queste donne..di tutte le età..tantissime..sono state le vere vittime.
    Le passere incazzate…di Hollyvood..e dintorni, pensate bene a quello che denunciate di
    avere subito…candide ragazze nella vostre innocenze così pure..
    Mostrate le vostre vendette aiutando le vere…donne che subiscono tutti i tipi di violenze,
    non avete che l’ imbarazzo della scelta…nell’ indirizzare i vostri aiuti verso di loro…aiutandole a prendere voce.
    Ma è cosa ardua…scomoda..lottare contro dittature , uomini così puritani ..legati alle loro
    leggi dove la donna…è solo merce.
    Comodo è! Manifestare in climi dove nonostante il tempo ..e certi opposti sono sentiti in
    maniera diversa, come negli U.S.A…mostrarvi sotto i riflettore…riunite come..donne che hanno subito le peggiori violenze.
    Ma andate a…credo che lo pensino realmente chi le ha subite sempre realmente ed in
    maniera forte quelle violenze. Stronze..vergognatevi.Da pensarlo e dirlo.

    Piace a 1 persona

  6. Pingback: ANTIRAZZISMO | ilblogdibarbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...