SGRANOCCHIANDO PISTACCHI

Questo post è di un po’ più di tredici anni fa.

Dal Corriere della Sera di oggi: “Il presidente della Repubblica Jalal Talabani ieri ha redarguito i Paesi arabi che si dicono «fratelli» del nuovo Iraq ma poi non mandano a Bagdad un ambasciatore che sia uno. Il suo predecessore, il sunnita Ghazi Al Yawar, un anno fa accusò gli stessi vicini di star seduti «dondolando le gambe e sgranocchiando pistacchi», mentre gli iracheni «muoiono per mano dei terroristi»”. Sembra, in effetti, che sgranocchiare pistacchi sia una delle attività preferite da gran parte dell’umanità: un sacco di europei sgranocchiavano pistacchi mentre la più nefasta delle dittature si impossessava della Germania per estendere poi i suoi tentacoli su tutta l’Europa. E continuavano a sgranocchiare pistacchi mentre gli ebrei venivano sterminati nelle camere a gas. E tutto il mondo arabo ha sgranocchiato pistacchi mentre una parte del mondo arabo induceva i palestinesi a lasciare le proprie case e li rinchiudeva in squallidi campi profughi. E il mondo ha continuato a sgranocchiare pistacchi mentre agenti stranieri, perseguendo le proprie politiche personali, inventavano la “causa palestinese” e la prendevano in mano, usando sia come armi che come proiettili sempre i palestinesi. Il mondo intero ha sgranocchiato pistacchi mentre in Cambogia veniva eliminato un quarto dell’intera popolazione. E ha sgranocchiato pistacchi mentre in Ruanda si consumava un genocidio. E sgranocchiamo pistacchi sui massacri del Darfur, sulle donne musulmane private di ogni diritto e di ogni dignità, sulle bambine arabe prima stuprate e poi assassinate – o “legalmente” condannate a morte – perché portatrici di disonore, sugli omosessuali impiccati, sui giornali chiusi, su una “resistenza” che massacra i propri inermi concittadini, su un terrorismo che avanza e ci incalza, e non si trova di meglio che puntare il dito contro le vittime.
E se provassimo tutti, una volta al giorno, per cinque minuti, a smettere di sgranocchiare?

Mi è ritornato alla mente leggendo l’ultimo post di Giulio Meotti.

Hanno iniziato con Asia Bibi e hanno continuato con un diplomatico europeo. In Pakistan è stata appena rafforzata la sicurezza attorno all’ambasciatrice olandese, Ardi Stoios-Braken, minacciata di morte. Bruciano la foto di Asia Bibi.
f pak 2
Bruciano la foto di Wilders.
f pak 1
Bruciano le bandiere americane e israeliane.
f pak 5
Bruciano i libri. Bruciano vive coppie di cristiani. Bruciano i manichini di Rushdie.
f pak 4
Bruciano le croci e le chiese.
f pak 3
Se continueremo a fischiettare e non ci opporremmo loro con tutta la forza politica, diplomatica, culturale, morale, e se necessario con la forza bruta, finiranno per bruciare tutto.

E finiranno, soprattutto, per bruciare noi.

barbara

    • Ah, quello è poco ma sicuro. Pensa alle famose vignette su Maometto pubblicate in Olanda: passano cinque mesi di assoluto silenzio, poi improvvisamente, fra gente analfabeta che sicuramente non ha idea di dove si trovi l’Olanda – sempre che l’abbia almeno sentita nominare – e come sia fatta la sua bandiera, e meno che mai conosce la lingua, in tutto il mondo islamico compaiono decine di migliaia di bandiere olandesi da bruciare, si devastano chiese e ambasciate, si assassinano persone a caso purché ci sia una ragionevole probabilità che siano europee e/o cristiane. Rabbia popolare assolutamente spontanea.

      Piace a 1 persona

  1. e se necessario con la forza bruta

    Temo sia necessario: capiscono solo quella. Il che rende fatica inutile opporsi con gli altri tipi di forza, politica, diplomatica, culturale, morale.

    "Mi piace"

    • Meotti, a differenza dei nostri soloni, il mondo islamico lo conosce molto bene, e sa benissimo che qualunque altro approccio viene interpretato come segno di debolezza per cui, a differenza di molti altri, quello utile, l’unico utile, lo ha messo. Lo ha fatto precedere dagli altri per poter dire “noi comunque ci avevamo provato, non prendeteci per guerrafondai a oltranza”.

      "Mi piace"

  2. E adesso cosa scrivo! C’ è, ci sono tante cose da dire…Cosa troppo lunga..poi del resto
    sono le stesse risposte.
    Guardando quell’ orda di esseri ignoranti , incivili, dei veri buzzurri dell’ ultima ora!
    La colpa sarà dei pretoni loro…ma il popolino pezzente non ci mette una virgola, un punto..
    Continuo a crederci ancora in maniera piu’ forte che…i tempi..se mai verranno perchè
    potranno apprezzare, godere di quello che non conoscono e continuano ad allontanarsi da
    quella magica aurea …parola ..DEMOCRAZIA.
    Anche qui da me..non sono pochi…con i loro tipici abiti…Pericolo..!..?..

    E..credo ancora maggiormente al pensiero che è al termine dell’ articolo…le parole giuste.

    E se continuiamo a fischiettare..” guardare oltre..non percepire,ignorando il problema ”
    e non ci opporremmo loro con tutta la forza politica, diplomatica, culturale, morale, e se
    necessario con la forza bruta finiranno per bruciare tutto.
    ..Finiranno per bruciare noi..

    "Mi piace"

  3. Sagge parole le tue, cara Barbara, ma mi pare che l’Occidente Cristiano (preciso “Cristiano” perché ormai ne esiste pure uno musulmano) sia avviato verso l’autodistruzione e che niente possa impedirlo. Spero solo di sbagliarmi.

    Piace a 1 persona

  4. Pingback: QUANDO UN CRIMINE È COSÌ CRIMINALMENTE CRIMINALE | ilblogdibarbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...