MISCELLANEA

1. Prossimamente anche da queste parti
big brother
dove comunque i blocchi su FB sono già da molto la regola.

2. Le priorità

Perdonaci Asia Bibi, perché leggo che trascorrerai un altro Natale chiusa in una stanza assieme ai tuoi ex carcerieri. Perdonaci, ma gli inglesi se la fanno sotto della reazione dei propri musulmani se ti accogliessero. Perdonaci, ma per il Vaticano è solo “un problema interno del Pakistan”. Perdonaci, ma per le femministe è prioritario non far morire la Carmen di Bizet per combattere il femminicidio. Perdonaci, ma per i giornalisti ormai è solo tutto un farsi i pompini a vicenda, come direbbe Mr Wolf in Pulp Fiction. Perdonaci, ma per la nostra classe politica l’impegno a tirarti fuori è durato il tempo di un tweet raccatta voti. Perdonaci, ma non ce la facciamo davvero più in Occidente a batterci per qualcosa che non sia l’apertura domenicale dei negozi e la coperta scaldasonno. Ma tranquilla, cara Asia Bibi, la pagheremo cara. Giulio Meotti

3. La vergognosa apartheid antipalestinese
Questo è Muhammad Wahaba,
Muhammad Wahaba 1
bambino palestinese del campo profughi “Al-Bard” in Libano. E’ morto
Muhammad Wahaba 2
a causa del rifiuto degli ospedali libanesi di prestargli, in quanto palestinese, le cure mediche di cui aveva bisogno (e mentre gli ospedali libanesi si rifiutano di curare palestinesi, migliaia di palestinesi vengono accolti ogni giorno negli ospedali israeliani). Alla fine di questo post qualche ragguaglio sulla condizione dei palestinesi in Libano.

4. I tunnel libanesi
che penetrano in territorio israeliano: guardate come sono belli!
tunnel 2
tunnel 3
tunnel 4
E come potrebbero non esserlo, con tutti i milioni di dollari che ci hanno investito! (Ma una penetrazione armata in uno stato sovrano non era un’azione di guerra, una volta? O forse lo è anche adesso ma si fa eccezione quando si tratta di Israele?)

5. Nel frattempo hamas
manda in scena i suoi deliziosi bambini
1
2
3
4
5
6. E intanto dall’Europa gli ebrei continuano a scappare a decine di migliaia.

barbara

Annunci

  1. Ma una penetrazione armata in uno stato sovrano non era un’azione di guerra, una volta?

    C’è una risposta abbastanza inflazionata: Una volta, una volta… quante cose si facevano una volta!

    Mi piace

  2. I tunnel….andrebbero riempiti di tante camionate di…materiale..aspirato ” spurgo dei
    pozzi neri…” Cacca !

    I Palestinesi!..? piu’ che li tratti bene ..e piu’ ti odiano !

    Fino a che si affidano ..al terrorismo come unica forma liberatoria non fanno altro
    che mettersi in situazioni che non hanno nessun tipo di sviluppo positivo .
    Restano prigionieri di se stessi beandosi delle loro insensatezze convinti e..anche autoconvinti in tante situazioni che non portano a niente al popolo a loro basta danneggiare Israele..in tutti i modi
    Ed in questo voi gioite, un martire in famiglia magari pagato con un pò di dollari .
    Madri snaturate che donate uno,piu’ figli per dare morte a qualcuno , basta che sia
    ebreo, israeliano…non importa l’ età..vanno bene anche i neonati.
    In questo, in tutto il resto gli israeliani non possono stare a guardare, subire…cercano,
    cercheranno i…il colpevole mirando in maniera sicura, se qualcuno è extra ..si
    è intromesso, non per solidarietà ma per il desiderio di uccidere qualcun’ altro, meglio se soldato.

    I Grandi Uomini…sono quasi sparirti…ma non completamente estinti, Tanto per la classica definizione, ..ma vi sono anche le Donne.! E’ stato dimostrato…non sono solo gli statisti…ma anche altre/i.e senza fare eccidi che possono avere fortemente contribuito scrivendo una parte della storia che non molti vogliono ricordare. Israele.

    Adesso israeliani, prima..bastava..l’ ebreo, l’ hanno provate di tutte, usando tutta la
    fantasia malefica che si potesse attuare, nel desiderio che gli ebrei scomparissero
    …non sono arrivati a questo ultimo scopo. Credo che una delle caratteristiche che
    si possono notare in questo popolo ..l’ unione, anche di pochi elementi, ma uniti
    fino allo scopo finale dopo le innumerevoli..di tutto , fino alla morte e tante lotte, molto, molto sudato , sembrava irrangiungibile..poi quanti sospiri..ancora lotte..ma è
    rinato più piccolo dell’ originale, ma c’ è ancora..l’ Israele tanto bramato.
    Non è ancora finita, deve lottare ancora per la sua esistenza..e quanto ingegno ci
    mettono dai piu’ lontani…fino ai burattini a loro vicini…i palestinesi.
    Loro…sono rimasti fermi, poche evoluzioni, se non quelle che sano e appartengono
    per lo piu’ all’ immagine , modernità che va a braccetto con la loro arcaica, atavica
    esaltazione della morte .
    I loro odiatissimi..ebrei.. amano la vita fino ad esaltarla in ogni sua manifestazione
    …per mezzo di innumerevoli campi, settori che ne fanno un Grande Paese…Per la
    loro grandezza basta guardare e confrontare..panorami, luoghi dove tutto sapeva
    di morte…sono riusciti a creare la vita dove nessun altro ci avrebbe sperato, pensato
    e poi attuato…Maestri nel creare la vita..amandola.
    E questo amore riguarda anche quella che riguarda il suo popolo. E per questa e con giustizia lotta la vita di Israele fino a quella di un suo singolo abitante

    Asia Bibi, è impensabile che tuttora è rinchiusa in un carcere, solo perchè diversa
    nella sua scelta religiosa. Per me è la dimostrazione di quanto sia malefica quella
    che loro definiscono…religione che parla d’ amore.
    E..quale avvilimento vedere quella folla vociferante capace solo di dare alito a violenze di molte tipologie in una realtà dove ognuno in base al sesso, ceto detta le
    leggi a quello che viene di sotto in una scala che scende giù di secoli, secoli a noi.

    …Non sò dove…forse in un supermercato…
    Una signora..disse”…cerco di non fare ad altri..quello che non piace fosse fatto a me”. E’ quello che rispecchia l’ empatia.
    Non ricordo il suo volto..luogo, ma le parole..sì.

    Mi piace

  3. Concordo ma aggiungo che se Asia Bibi passasse da queste parti farebbe richiesta di tornare in Pakistan nei primi dieci minuti. C’e’ un motivo per cui tanti tuoi colleghi se ne stanno scappando di corsa da Londra. Ti ricordi il finale del “campo dei santi”? Alla fine gli stessi multiculturalisti che tanto premevano per l’arrivo dei “fratelli migranti” e accusavano gli europei di “razzismo”, se ne scappano di corsa prima che arrivi la marea!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...