PICCOLI REATI

“Il giovane era già noto alle forze dell’ordine elvetiche come autore di una serie di piccoli reati commessi fra il 2007 e il 2013 tra i quali infrazione alla legge sugli stupefacenti, furto, rapina, danni alla proprietà, aggressione e violenza coniugali.” (qui)

Al che uno si chiede: se questi sono reati piccoli, assassinare può essere considerato un reato normale? Certo comunque che deve essere una consolazione non da poco, quando uno è stato rapinato e preso a calci nella pancia, sapere che non si deve preoccupare perché quello che ha subito è solo un reato piccolo.

barbara

Annunci

  1. Oramai la gravità, percepita, di un reato dipende molto da quanto è simpatico/antipatico chi lo compie, più che dalla gravità “reale”.
    Così magari un “bovero obbresso” che sparacchia a caso contro un gruppo di persone verrà considerato molto meno colpevole di un ricco caucasico ebreo che chiede “ci posso provare?” O un sindaco leghista che trucca degli appalti “per tenere i soldi nel territorio” verrà condannato ad essere immediatamente passato per le armi, mentre se tale comportamento viene tenuto da un sindaco calabrese, chi verrà passato per le armi è il magistrato che ha osato solo dubitare della santità del predetto sindaco…

    Mi piace

    • Tutto giusto, però c’è anche da dire che è ormai da quel dì che si parla di “microcriminalità”, che a rigor di termini dovrebbe indicare roba come risse a suon di calci e cazzotti, ubriachezza molesta, o magari il furto di una confezione di formaggio al supermercato da parte del pensionato che ha finito i soldi della pensione, ha il frigo vuoto, e alla prossima pensione mancano ancora quattro giorni, e invece no, si parla di spaccio di droga, furti, rapine, stupri, accoltellamenti… Da cui si desume che omicidi, traffico di droga, tratta delle bianche (o nere, o gialle: si sa che i clienti hanno gusti vari) e magari anche le stragi siano criminalità normale, e per avere una criminalità veramente degna di questo nome devi come minimo aprire un paio di campi di concentramento, forniti di tutto l’occorrente .

      Mi piace

  2. Per ora conviene ridere per non piangere. Visto che il tizio è svizzero, mi viene da urlare Fatelo arrosto!, per capirla dovete ricordarvi di un certo burro apparso poco più di quattro anni fa appunto in Svizzera.
    Quando smetteremo di avere certi sensi di colpa, parleremo di come usare la forza bruta contro certi personaggi. Con quello mi viene l’idea di tirargli una ginocchiata al mento mentre gli spingo con le mani la testa in basso. Tanto sarebbe un reato piccolo…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...