1. Il mito odierno dell’umanitarismo comunista scredita il vero umanitarismo facendolo sembrare comunista. Nessuno vuol ricordare che nei paesi di socialismo reale i confini erano sempre ermeticamente chiusi e i profughi non venivano accolti ma generati.

    "Mi piace"

      • Io avevo conosciuto un profugo di un paese comunista, riuscì a diventare italiano nel 1958, faceva il commerciante all’ingrosso. Mi ha sempre detto che la Cortina di Ferro serviva a tenere dentro chi voleva uscire, non a impedire ingressi che nessuno voleva fare.
        Insomma, i paesi comunisti erano un enorme campo di prigionia.
        Ulteriori particolari non posso ottenerne, questo mio conoscente è morto un po’ più di dieci anni fa. Avrebbe potuto fare un libro sulle sue memorie.

        "Mi piace"

        • Ne abbiamo circa trecentomila, che avrebbero potuto fare libri sulle proprie memorie. E magari aggiungiamo che nessuno di loro è mai andato davanti alle telecamere a esibire le chiavi delle case da cui sono stati cacciati, conservate e brandite generazione dopo generazione, magari con qualche botta di terrorismo per riconquistarle.

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...