SELVAGGIA AGGRESSIONE TRANSOFOBA

Gli ultracattolici di Verona che vogliono riportarci al medioevo? No: gli algerini. Ad Algeri? No, a Parigi, in Place de la République, praticamente nel cuore della città, a due passi dalle isole della Senna, dal Centro Pompidou e da una mezza dozzina di altri importanti musei, dal cimitero di Père Lachaise… Voglio dire, non nelle periferie degradate che già da tempo abbiamo date per perse. È il cuore di Parigi che dobbiamo rassegnarci a dare per perso, ora.

E speriamo che prima o poi non

barbara

Annunci

  1. Mi spiace, ma se l’aggredito ha, nella scala SJW di “obbressione”, un livello più basso dell’aggressore, l’aggressione è pienamente giustificata e chi la condanna è solo perché un bieco *-ista *-fobo che vuole strumentalizzarla.

    Mi piace

  2. Ciao Barbara, volevo dirti che in parte avevi ragione (ho peccato di “presunzione”) ma in parte va da se’ che se la metti sul piano prettamente di “sangue, latte, voce etc” stai confrontando la maternità naturale con quella adottiva. Mi spiace anche che qualcuno non sia in grado di affrontare un discorso senza degradare nel volgare… c’est la vie…

    Mi piace

    • No, il discorso non era esattamente quello, il discorso era sulla programmazione. Resto incinta, perché sono stata sventata, perché ho fatto male i conti, perché ho fatto una cazzata e di cazzate capita a tutti di farne, non sono in condizione di mantenere un figlio ma non mi va di abortire, lo partorisco e lo do in adozione: ok, è tutto a posto. Vabbè, quasi, per le cose di cui sopra, ma sempre meglio una famiglia che lo desidera e lo ama che una situazione in cui è solo un peso e inevitabilmente lo sentirà. Tutt’altra cosa è che tu mi paghi perché tua moglie è sterile, o perché tu e il tuo uomo volete fare il mammo e la babba e io programmo di portarmi dentro il figlio per nove mesi, con tutto quello che ne consegue, per poi scaricarlo. Il discorso è quello. Poi rispetto a una normale adozione c’è l’aspetto genetico: non so se in Italia sia ammesso ma in altre parti sì: se sei stato adottato puoi risalire ai tuoi genitori, o almeno alla madre, e conoscere il tuo patrimonio genetico, per lo meno non rischiare di trombarti la sorellastra. Nell’utero in affitto l’ovulo non è della portatrice, e tu al tuo patrimonio genetico non arriverai mai. E infine c’è il discorso della schiavitù: come ha spiegato una volta myollnir, per tutto il periodo della gravidanza la donna è sorvegliata a vista, controllato cosa mangia, cosa beve, ogni suo movimento. Quelle dell’istituzione citata nel post lo fanno a quanto pare per vivere meglio, ma in altre situazioni è la miseria a indurle a offrirsi, e se non è sfruttamento questo non so cos’altro lo sia. Tu dici che tanto vale per prenderla come una verità ontologica ( a cui nessuno può opporsi, come la santissima trinita) perché vera di per se ed indimostrabile (come devono essere le verità ultime) Scusa, ma se dico che deportare e sterminare milioni di persone è male, hai bisogno che ti spieghi perché è male prima di decidere se concordare o no?
      (grazie)

      Mi piace

      • Ok adesso ci troviamo! Non si parla più di sangue latte voce e battito cardiaco ma di condizioni di schiavitù, miseria e povertà. Sono d’accordo ed infatti avevo premesso che sono contrario alla gpa (o uia) ma che bisognava trovare argomenti fondamentali ed incontrovertibili. Per quanto riguarda il tema delle verità se tu mi dici di voler sterminare centinaia di persone ti devo rispondere che esiste il diritto alla vita per loro e la verità fondamentale esiste. Se mi chiedi perché vivere é un diritto ti rispondo che questa é una verità non dimostrabile e quindi vera di per sè, come devono essere le verità fondamentali (trinità , transustanziazione comprese).

        Mi piace

        • Di sangue voce battito cardiaco si parla perché in entrambi i casi sono cose che vengono strappate al bambino, quindi fra adozione/privazione (per impossibilità di tenerlo, o per morte di parto della madre) e utero in affitto non c’è differenza per la vittima, ma c’è differenza per la madre e per chi commissiona il pupazzetto da confezionare.

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...