NOTRE DAME – THE DAY AFTER

Aiuto aiuto, arriva il Mossad!

Non poteva non arrivare, e infatti è arrivato
complotto 1
complotto 2
complotto 3
complotto 4
E non dite che non ve l’avevo detto (l’ultima merita l’Oscar, diciamolo!) E sicuramente sarà sempre il Mossad l’autore anche di tutto questo
anticristiani
Poi arriva questa deliziosa presa di posizione:

“Me ne infischio di Notre Dame de Paris perché non mi interessa la storia della Francia, non so per cosa”.
Questo è il tweet che Hafsa Askar,
Hafsa Askar
Vice Presidente di Unef [Union Nationale des Étudiants de France] Lille, ha postato alle 19:59, solo un’ora dopo l’inizio dell’incendio. Tre minuti più tardi, ha continuato le sue invettive, sempre più violente: “Fino a che punto la gente piangerà per pezzi di legno? […] Vi piace troppo l’identità francese mentre […] oggettivamente è un vostro delirio di piccoli bianchi “. (grazie a Fulvio Del Deo per la segnalazione)

Naturalmente la capisco: come non capire che chi viene da una “cultura” che dalla sua nascita ha saputo solo distruggere abbia qualche difficoltà a comprenderne  una capace di costruire? Come pensare che chi ha assorbito col latte il gusto delle macerie possa godere della vista di questi gioielli?
NDdPdett 1
NDdPdett 2
NDdPdett 8
NDdPdett 9
NDdPdett 3
NDdPdett 4
NDdPdett 5
NDdPdett 6
NDdPdett 7
Quello che non capisco è: se questi piccoli bianchi le fanno così schifo, perché non se ne va da qualche altra parte? O meglio, me lo chiedevo prima, ma ora non più: adesso so che deve rimanere perché ha una missione da compiere
tweet Hafsa
E mi raccomando, uniamoci tutti a lottare contro l’islamofobia, che il razzismo è una bruttissima cosa, c’è anche il rischio che il papa ci scomunichi e tocchi andare tutti all’inferno (e ritrovarcelo, così, anche di là).

A noi piccoli bianchi, sottorazza meritevole di gassazione, comunque, quei quattro pezzi di legno qualcosina riescono a dire

(grazie a Enrico Richetti per averlo scovato)

Nostradamus

A quanto pare circola una “terribile profezia” di Nostradamus:

“La grande guerra inizierà in Francia e poi tutta l’Europa sarà colpita, lunga e terribile essa sarà per tutti….per la discorde negligenza francese sarà aperto passaggio a Maometto, di sangue intriso la terra e il mare…..”

Le “Centurie e presagi” di Nostradamus le ho lette in un libro con testo a fronte quando ero freschissima di studio del francese antico, e posso dire alcune cose con assoluta certezza: la traduzione è spesso forzata per fare corrispondere quelle ammucchiate di parole (se all’epoca fosse esistito l’LSD saprei come interpretarle. Qualcosa comunque deve esserci stato anche allora) a qualcosa di accaduto (“Ilter” diventa Hitler), e quando non c’è forzatura che tenga, si inventa: così per esempio delle “piste piegate” diventano i nastri registrati del Watergate (se invece il curatore avesse conosciuto Lapo Elkann…)

La quartina in questione è I, 18, che in realtà dice:

Per la discordia e negligenza francese
Sarà aperto passaggio a Maometto
Di sangue temprata la terra e il mare Senese [sì, a Siena c’è il mare: sapevatelo]
Il porto di Phocen di velieri e navi coperto.

Tutto qui. Nessuna somiglianza con la patacca in circolazione. Ma anche se fosse autentica, proviamo a vedere quale collegamento possiamo trovare con i fatti attuali. “La grande guerra inizierà in Francia e poi tutta l’Europa sarà colpita”: quale sarebbe la guerra iniziata in Francia? La guerra dei musulmani contro il mondo è iniziata 1400 anni fa, ed è iniziata in Arabia per estendersi poi a tutto il Medio Oriente, e poi all’Africa e infine a lembi di Europa, ma fermati alle porte di Vienna, mentre l’invasione della Spagna era già terminata al momento della nascita di Nostradamus, per cui lì aveva ben poco da profetizzare, senza contare che la strada non era stata aperta dalla Francia. La fase attuale possiamo considerarla iniziata – semplificando molto – con l’11 settembre, in America. La recrudescenza della guerra contro i cristiani, con sterminio sistematico e distruzione a tappeto di tutti i luoghi cristiani, è iniziata in Medio Oriente: anche se quei versi fossero autentici, sarebbero comunque una patacca.

Le notizie

In merito alle quali raccolgo questa osservazione trovata in rete

Roberto della Rovere

Lungi dal voler dare lezioni, ma la copertura giornalistica del dramma di Notre Dame ha fatto schifo. Tanta retorica ma zero cronache. Feriti negli ospedali? Testimonianze della gente? Ricostruzione della fase di sgombero? Ricerca degli operai del cantiere e dei responsabili della ditta? Collegamenti con le piazze arabe per le reazioni? E quasi assoluto silenzio su una ipotesi di attentato. Quasi la sola enunciazione, anche solo come smentita o esclusione, fosse fonte di imbarazzo.

E, conoscendo i nostri polli, se ancora ci fossero dubbi sulle cause del disastro, questo comportamento dei mass media li porterebbe praticamente a zero.

barbara

Annunci

    • Sì, le ultime due righe (che però non ci sarebbero senza la riflessione di Roberto della Rovere: diamo anche a Cesare la sua parte!) riassumono tutto il concetto. Come quando in seguito a un attentato ti dicono “non saltiamo alle conclusioni”, e tu sai automaticamente qual è la conclusione giusta.

      Mi piace

  1. eh, però non mancano anche quelli (italiani) che dicono che è stato Macron, o che viceversa sono contenti, perché così Macron “impara”.
    Se volete vi mando il link ad un fotomontaggio con la nostra nazionale che festeggia il mondiale del 2006 (non a caso) e dietro Notre Dame che brucia…
    Di immondizia in rete se ne trova tanta.

    Mi piace

  2. Della Rovere…e poi Barbara dicono ..qualcosa di importante e che…io penso.
    Ho dubbi…sulla casualità dell’ incendio…” il mio coinquilino…prepone per..la casualità”…
    Da studiare..verificare..se vi siano stati dei punti di partenza…che sò…con aiuti di certi
    liquidi infiammanti.
    Il fuoco…materiale ligneo si è sviluppato velocemente..troppo !…?..Un aiutino..sparso !..?
    Eppure sembra che..i pompieri sono intervenuti rapidamente…E..il tutto in un luogo altamente frequentato..
    Le altre..12 chiese in due settimane…accompagnate da vari atti vandalici indirizzati..tutti
    verso elementi che rappresentano il cristianesimo..
    Nauseante la goduria, che appare in scritti sui social…negando e condannando la ns
    cultura, beandosi…del loro nulla, arretratezza umana e culturale.
    Invasori barbari ..degli anni non lontani ,recenti che non apprezzano ..rispettano una
    religione che ..npon sia la loro…ma anche l’ insieme che custodiscono tali edifici ..varie
    opere d’ arte, gli edifici stessi..i tempi, la storia che racchiudono.
    L’ altra sera…su’ youtube ho ascoltato degli spezzoni di una nota trasmissione…giornalisti. Beh…uno ” conosciuto..” asseriva che..lui è stato bene nei
    periodi che ha soggiornato in paesi arabi..musulmani, ribadendo che..la loro raligione..
    parla di pace…!..?. l’ altro non entrando in merito..gli ha risposto a tono sull’ argomento
    in discussione…terminando..che l’ occidente..con i musulmani..e’ come l’ olio con l’ acqua…non si amalgamano..
    Forse..per lui…tutto il caos…nell’ Islam…è colpa dell’ occidente…per il passato..il presente?
    ..Non ..è da ricercare…sul ruolo negativo..culturale che è regolato dal credo religioso..con
    varie fazioni, clan…sottospeci..che lottano in tutte le maniere per primeggiare.
    Non vi è..nessun Paese democratico nell’ Islam…solo arretratezza, e violenza..c’ è..ci
    sarà anche del buono,brava gente, ma…primeggiano sempre quelli che regolano la loro
    vita…’ nei secoli..dei secoli..”…
    E..nella maggior parte del popolo quando non hanno piu’ nessun argomento che possa
    sorreggere, dare loro una certa consistenza…arriva la loro religione..musulmane..per
    dare loro una certa immagine..personalità..credendo in qualcosa che viene loro detto ,
    tramandato secondo la religione…
    In fondo..mi sembra così..ed è evidente qui in occidente…genti nate qui…e..poi quando
    qualcuno…và in ritiro spirituale ..un periodo ..tipo ferie, quando ritornano ” sempre..uomini…naturalmente…” non ritornano sereni, ricaricati spiritualmente di bei sentimenti…ma..chi li conosce..specialmente gente autoctone..vere, nota un cambiamento…il lui..non è piu’ sorridente, ma distaccato, cupo..taciturno. un cambiamento visibile molto radicale..Tutti così…vere lavate di testa..cervello..dai loro
    capi spirituali…
    .

    Mi piace

  3. Nonostante le rassicurazioni dei media, che escludono la natura dolosa ed ogni legame col terrorismo, ho molti dubbi che l’incendio sia scoppiato casualmente. E’ solo l’ultimo della lunga serie di incendi “casuali” che ultimamente stanno scoppiando “accidentalmente” in tutto il mondo. Ed è solo l’inizio di incendi che devasteranno la Francia e l’Europa e bruceranno le chiese, le biblioteche, i teatri, le scuole, le tradizioni, la cultura, la civiltà europea, sempre accidentalmente. L’inizio della fine. Ma forse sono io troppo diffidente; scusate. Spero di sbagliarmi.

    Mi piace

  4. Sul Figaro, ma non in un articolo: nei commenti, ho letto di due testimonianze interessanti, e ovviamente non pubblicizzate: l’ex-direttore dei lavori di ND, in pensione dal 2013, che dice che l’incendio è partito in due momenti diversi, da due punti diversi e distanti, uno dei quali non interessato dai lavori; e l’ingegnere che ha messo in sicurezza l’impianto elettrico due-tre anni fa, che dice che un corto circuito non era proprio possibile. Entrambi giudicano l’incendio “inspiegabile”.
    Tieni presente che quando brucia un appartamento, le perizie dei pompieri richiedono mesi di lavoro e di analisi (quel che resta degli impianti elettrici, ricerca degli acceleranti, disposizione dei fumi e dei segni delle esplosioni, analisi delle temperature e dei materiali, e molto altro). Qui erano certi dell’ “incidente” ad incendio appena partito.

    Mi piace

  5. Il paragone (forse ironico) con la cupola della roccia ha di nuovo risvegliato il divino marchese che è in me, solo che lui non sapeva cosa fosse la dinamite…
    La tizia che ha detto che non le interessa nulla nemmeno della storia di Francia (magari è francese?) è una studentessa che non mi pare sia proprio una gran studiosa… [bocca taci!].
    Sì, meglio che non vado avanti o divento incendiario io.

    Mi piace

      • avevo capito circa così:

        Teoria alternativa: è un false flag di Israele per giustificare un prossimo “attacco di terroristi suprematisti bianchi” sulla cupola della roccia.

        e l’ho preso per ironia
        Se qualcuno la cupola la tirasse giù davvero…

        Un professore che spesso va in Israele per confronti culturali mi ha raccontato di un ingegnere civile che aveva fatto uno studio per la riedificazione del Tempio e aveva scherzato dicendo che per permettere il lavoro bisognerebbe “prendere le moschee, metterle in container e rispedirle alla Mecca”. Mi domando se questo ingegnere sia ancora vivo.

        Mi piace

        • A me sembra che significhi che Israele ha dato fuoco a ND facendo ricadere la colpa sui musulmani, dopodiché potrebbe distruggere la cupola della roccia facendo finta che sia stato un suprematista bianco che vuole vendicare l’incendio di ND da parte dei musulmani.
          Spostare le moschee, per i musulmani, sarebbe lo stesso che distruggerle, dato che la loro presenza lì serve a significare il dominio islamico su Gerusalemme e su tutto Israele.

          Mi piace

      • Mon dévoir. Nei pochi commenti (visto quante poche visualizzazioni? Strano, no?) c’è il link all’intera trasmissione di LC1, che però dura oltre tre ore: ne ho spigolato qualche frammento qua e là, perché tre ore non le ho, ma ho sentito anche quando dice che il fuoco è partito da dove NON vi erano lavori in corso; inoltre un altro frammento in cui dice che tutto il materiale elettrico viene portato giù a fine turno, quindi corto circuito proprio no..

        Mi piace

  6. Pingback: IL TRIONFO DEL FAIDATE | ilblogdibarbara

  7. vi manca di sapere una cosa, o forse solk di meditarci meglio sopra: l’islam non è una nuova religione, rispetto a qella ebraica [molti avranno notato le simili caratteristiche tra i libri sacri ebraici e quelli islamici], ma è la stessa identica. Solo che è stata rafforzata e completata, tanto è vero che in Afghanistan le forze di Mossud (ucciso il 11/9/2001), musulmaji, si definivano Bani Israel, cioè figli di Israele. Ovvero coloro che erano nelle tribù israelite e che erano in attesa dell’avvento del profeta lodato [Muhammad], come scritto nella Torah.
    Ergo le ragioni di scontro in Francia, magari dobbiamo ricercarle nel loro passato e presente di colonizzatori e sfruttatori, ed ovviamente chi vuole sfruttare la cosa si rivolge o si confonde a gruppi pseudo-islamici.
    Fareste bene a conoscere quello di cui parlate, prima di seminare odio e zizzania.
    Non conoscete forse la parabola di Gesù riguardo la zizzania?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...